displaying: http://feeds.feedburner.com/newsweather/OOxH

newsweather-org
The stracult ?Top Gun? is back on TV, the curiosities of the film with Tom Cruise
Roland Garros: I risultati completi dei giocatori italiani impegnati nel Day 3. Marco Cecchinato rimonta e batte Andujar. Lorenzo Sonego al secondo turno. Fuori Zeppieri. Eliminata Jasmine Paolini
Suv medi per tutti i gusti: prezzi, consumi e dimensioni
Ancora una strage in una scuola Usa, uccisi 19 bimbi e un adulto. Biden: «Ora agire sulle armi»
Warcraft diventa mobile ed è come Clash Royale
The dinner time affects our health | Breaching could cause serious damage
New recipe for restaurant, app contracts
Air conditioning in the car prohibited? Do you risk a fine?
Marracash and the video for ?Doubts?: ?Enough gold necklaces, hip hop must change?
Inter, Zhang: ?Historic season, congratulations to Milan. Inzaghi? Forward together. We will have to be sustainable, taking into account the costs?

MagpieRSS Object
(
    [parser] => Resource id #10
    [current_item] => Array
        (
        )

    [items] => Array
        (
            [0] => Array
                (
                    [title] => The stracult ?Top Gun? is back on TV, the curiosities of the film with Tom Cruise
                    [link] => http://newsweather.org/entertainment/the-stracult-top-gun-is-back-on-tv-the-curiosities-of-the-film-with-tom-cruise/
                    [dc] => Array
                        (
                            [creator] => Brandon Campbell
                        )

                    [pubdate] => Wed, 25 May 2022 09:37:14 +0000
                    [category] => EntertainmentCruisecuriositiesfilmGunstracultTomtop
                    [guid] => https://newsweather.org/?p=3612
                    [description] => ANOTHER PROTAGONIST – Tom Cruise wasn’t producer Jerry Bruckheimer’s first choice. The part was offered to names like Mickey Rourke, Patrick Swayze, Emilio Estevez, Nicolas Cage, John Cusack, Matthew Broderick, Sean Penn, Michael J. Fox and Tom Hanks, who declined. Additionally, Jim Carrey, Rob Lowe, Kevin Bacon, and Robert Downey Jr. had auditioned Charlie Sheen, ... Read more
                    [content] => Array
                        (
                            [encoded] => 

ANOTHER PROTAGONIST

– Tom Cruise wasn’t producer Jerry Bruckheimer’s first choice. The part was offered to names like Mickey Rourke, Patrick Swayze, Emilio Estevez, Nicolas Cage, John Cusack, Matthew Broderick, Sean Penn, Michael J. Fox and Tom Hanks, who declined. Additionally, Jim Carrey, Rob Lowe, Kevin Bacon, and Robert Downey Jr. had auditioned Charlie Sheen, who would later parody the role in the comedy “Hot Shots!” In the end, Matthew Modine was chosen from all the names at stake, but he refused the part, disputing the use of the Cold War as a narrative ploy. Then he played Stanley Kubrick’s “Full Metal Jacket”.

THE LUCK OF VAL KILMER

– In the movie Val Kilmer plays the role of the glacial Ice Man. But the actor didn’t want to be part of the cast. Contractual clauses forced him. To which, however, he owes one of his most significant roles in his career together with Jim Morrison of “The Doors”.

PROBLEMS WITH THE MOTORCYCLE

– At the time of filming Tom Cruise did not know how to ride a motorcycle. In fact, he had to take lessons in a parking lot of a dealership. In particular, the actor made use of the Kawasaki model GPZ 900R, at the time the fastest production bike in the world.

THE NAME MAVERICK

– As we know, Pete Mitchell’s nom de guerre is Maverick, inspired by that of the AGM-65 Maverick air-to-ground missile.

THE REAL CHARLIE

– Kelly McGillis plays astrophysicist Charlotte Blackwood, codenamed “Charlie”. The character is inspired by a real training program consultant. Her name was Christine Fox, a highly respected Pentagon civilian analyst. She is an expert in radar, missiles and electronic devices, in 2013 she was appointed interim Deputy Secretary of Defense by President Obama.

ACTOR OF STATURE

– Tom Cruise is certainly not known for his height. Since Kelly McGillis is much taller than him, in several scenes where they are together, the actor had to use boots with insoles. While the actress also shot barefoot or even in a hole dug in the ground, to decrease the difference by 10 centimeters with Cruise.

THE SUCCESS … FOR THE NAVY

– The United States Navy saw fit to place mobile recruiting offices near major cinemas in big cities to attract young aspiring recruits, driven by the movie. It was a success because it had the highest number of freshmen ever since World War II after the attack on Pearl Harbor.

FROM THE AIRCRAFT TO THE HOSPITAL

– Anthony Edwards plays Goose, Maverick’s best friend and companion on his adventures in the skies. The actor returned to the limelight in the 90s but on TV, with a smock, eyeglasses and less hair: he was Dr. Mark Greene in the first eight seasons of the series “ER – Doctors on the front line”.

“POSTUMA” LOVE SCENE

– The famous love scene between Charlie and Maverick was shot well after filming ended. By the time Kelly McGillis had already started shooting the new movie, “Under Accusation”, and she had had to change her hair color and cut. This is why the scene was shot in the dark with a play of shadows.

We want to give thanks to the writer of this article for this awesome web content

The stracult “Top Gun” is back on TV, the curiosities of the film with Tom Cruise


You can find our social media pages here and additional related pages here.http://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => ANOTHER PROTAGONIST – Tom Cruise wasn’t producer Jerry Bruckheimer’s first choice. The part was offered to names like Mickey Rourke, Patrick Swayze, Emilio Estevez, Nicolas Cage, John Cusack, Matthew Broderick, Sean Penn, Michael J. Fox and Tom Hanks, who declined. Additionally, Jim Carrey, Rob Lowe, Kevin Bacon, and Robert Downey Jr. had auditioned Charlie Sheen, ... Read more [atom_content] =>

ANOTHER PROTAGONIST

– Tom Cruise wasn’t producer Jerry Bruckheimer’s first choice. The part was offered to names like Mickey Rourke, Patrick Swayze, Emilio Estevez, Nicolas Cage, John Cusack, Matthew Broderick, Sean Penn, Michael J. Fox and Tom Hanks, who declined. Additionally, Jim Carrey, Rob Lowe, Kevin Bacon, and Robert Downey Jr. had auditioned Charlie Sheen, who would later parody the role in the comedy “Hot Shots!” In the end, Matthew Modine was chosen from all the names at stake, but he refused the part, disputing the use of the Cold War as a narrative ploy. Then he played Stanley Kubrick’s “Full Metal Jacket”.

THE LUCK OF VAL KILMER

– In the movie Val Kilmer plays the role of the glacial Ice Man. But the actor didn’t want to be part of the cast. Contractual clauses forced him. To which, however, he owes one of his most significant roles in his career together with Jim Morrison of “The Doors”.

PROBLEMS WITH THE MOTORCYCLE

– At the time of filming Tom Cruise did not know how to ride a motorcycle. In fact, he had to take lessons in a parking lot of a dealership. In particular, the actor made use of the Kawasaki model GPZ 900R, at the time the fastest production bike in the world.

THE NAME MAVERICK

– As we know, Pete Mitchell’s nom de guerre is Maverick, inspired by that of the AGM-65 Maverick air-to-ground missile.

THE REAL CHARLIE

– Kelly McGillis plays astrophysicist Charlotte Blackwood, codenamed “Charlie”. The character is inspired by a real training program consultant. Her name was Christine Fox, a highly respected Pentagon civilian analyst. She is an expert in radar, missiles and electronic devices, in 2013 she was appointed interim Deputy Secretary of Defense by President Obama.

ACTOR OF STATURE

– Tom Cruise is certainly not known for his height. Since Kelly McGillis is much taller than him, in several scenes where they are together, the actor had to use boots with insoles. While the actress also shot barefoot or even in a hole dug in the ground, to decrease the difference by 10 centimeters with Cruise.

THE SUCCESS … FOR THE NAVY

– The United States Navy saw fit to place mobile recruiting offices near major cinemas in big cities to attract young aspiring recruits, driven by the movie. It was a success because it had the highest number of freshmen ever since World War II after the attack on Pearl Harbor.

FROM THE AIRCRAFT TO THE HOSPITAL

– Anthony Edwards plays Goose, Maverick’s best friend and companion on his adventures in the skies. The actor returned to the limelight in the 90s but on TV, with a smock, eyeglasses and less hair: he was Dr. Mark Greene in the first eight seasons of the series “ER – Doctors on the front line”.

“POSTUMA” LOVE SCENE

– The famous love scene between Charlie and Maverick was shot well after filming ended. By the time Kelly McGillis had already started shooting the new movie, “Under Accusation”, and she had had to change her hair color and cut. This is why the scene was shot in the dark with a play of shadows.

We want to give thanks to the writer of this article for this awesome web content

The stracult “Top Gun” is back on TV, the curiosities of the film with Tom Cruise


You can find our social media pages here and additional related pages here.http://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653471434 ) [1] => Array ( [title] => Roland Garros: I risultati completi dei giocatori italiani impegnati nel Day 3. Marco Cecchinato rimonta e batte Andujar. Lorenzo Sonego al secondo turno. Fuori Zeppieri. Eliminata Jasmine Paolini [link] => http://newsweather.org/sports/roland-garros-i-risultati-completi-dei-giocatori-italiani-impegnati-nel-day-3-marco-cecchinato-rimonta-e-batte-andujar-lorenzo-sonego-al-secondo-turno-fuori-zeppieri-eliminata-jasmine-paolini/ [dc] => Array ( [creator] => Charles Gibbons ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 09:36:22 +0000 [category] => SportsAndujarbatteCecchinatocompletidaydeiEliminatafuoriGarrosgiocatoriimpegnatiitalianiJasmineLorenzoMarconelPaolinirimontarisultatiRolandsecondoSonegoturnoZeppieri [guid] => https://newsweather.org/?p=3609 [description] => Marco Cecchinato – Foto Antonio Fraioli Marco Cecchinato rimonta due set di svantaggio ed approda al secondo turno.Marco ha sconfitto lo spagnolo Pablo Andujar classe 1986 e n.98 ATP con il punteggio di 46 46 60 75 60 in 3 ore e 43 minuti di partita.Al secondo turno sfiderà Hubert Hurkacz classe 1997 e n.13 ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

Marco Cecchinato – Foto Antonio Fraioli

Marco Cecchinato rimonta due set di svantaggio ed approda al secondo turno.
Marco ha sconfitto lo spagnolo Pablo Andujar classe 1986 e n.98 ATP con il punteggio di 46 46 60 75 60 in 3 ore e 43 minuti di partita.
Al secondo turno sfiderà Hubert Hurkacz classe 1997 e n.13 del mondo.
Il momento decisivo della partita è stato il quarto set con Cecchinato che si è trovato sotto per 2 a 3 e servizio per l?avversario.
L?azzurro ha subito piazzato il controbreak nel sesto game e poi dopo aver mancato un match point sul 5 a 4 e servizio per l?avversario due giochi più avanti sul 6 a 5, 40 a 0 e battuta per Andujar, Cecchinato conquistava cinque punti consecutivi metteva a segno il break e conquistava la frazione per 7 a 5 con colpi spettacolari.
Il quinto set era solo una formalità per l?azzurro che lo vinceva per 6 a 0 conquistando 24 punti a 5.

Lorenzo Sonego conquista il secondo turno al Roland Garros.
L?azzurro, testa di serie n.32, ha sconfitto questo pomeriggio Peter Gojowczyk con il risultato di 62 62 61 ed al prossimo turno se la vedrà con il portoghese Joao Sousa classe 1989 e n.63 ATP.

Esce di scena, invece, Giulio Zeppieri sconfitto in tre set dal polacco Hubert Hurkacz classe 1997 e n.13 del mondo con il risultato di 75 62 75 in 2 ore e 04 minuti di partita.
Da segnalare che Zeppieri nel primo set cedeva la battuta sul 5 pari per poi perdere nel game successivo la frazione per 7 a 5.
Nel secondo set l?azzurro perdeva in due occasioni il servizio: nel primo ed al quinto game con il polacco che senza concedere nulla alla battuta vinceva la frazione per 6 a 2.
Nel terzo set Zeppieri dopo aver annullato una delicata palla break sul 4 pari due giochi più avanti capitolava perdendo per la quinta volta nel match il servizio con Hubert che senza annullare palle break nel corso del match conquistava la partita per 7 a 5.

Jasmine Paolini si ferma all?esordio del Roland Garros.
La n.55 WTA è stata sconfitta dalla rumena Irina-Camelia Begu, n.63 del ranking con il risultato di 46 61 76 (5).
L?incontro era stato fermato ieri su una situazione di un set pari ed oggi alla ripresa Jasmine si è portati avanti nel terzo set per 5 a 3 ma sul 5 a 4 ha ceduto malamente a 15 il turno di battuta.
Si andava al supertiebreak e qui la rumena dall?1 a 3 metteva a segno un micidiale parziale di 9 punti a 2 chiudendo la partita per 10 punti a 5.



Roland Garros (Francia), terra battuta ? 1° Turno



Court 7 ? Ore: 11:00
4°Inc. Bjorn Fratangelo USA vs Jannik Sinner

GS Roland Garros

Bjorn Fratangelo

3

2

3

Jannik Sinner [11]

6

6

6

Vincitore: Jannik Sinner

186. Singles ranking 12.
19. 7. 1993 Birthdate 16. 8. 2001
183 cm Height 188 cm
79 kg Weight 76 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Roberto Carballes baena vs Oscar Otte

GS Roland Garros

Roberto Carballes baena

7

6

3

2

6

Oscar Otte

6

1

6

6

3

Vincitore: Roberto Carballes baena

89. Singles ranking 59.
23. 3. 1993 Birthdate 16. 7. 1993
183 cm Height 193 cm
77 kg Weight 79 kg
right Plays right





Court Philippe-Chatrier ? Ore: 12:00
4°Inc. Lorenzo Musetti vs Stefanos Tsitsipas GRE(ORE 20:45)

GS Roland Garros

Lorenzo Musetti

7

6

2

3

2

Stefanos Tsitsipas [4]

5

4

6

6

6

Vincitore: Tsitsipas

66. Singles ranking 4.
3. 3. 2002 Birthdate 12. 8. 1998
185 cm Height 193 cm
75 kg Weight 89 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Lucas Pouille vs Zdenek Kolar CZE

GS Roland Garros

Lucas Pouille

3

6

5

4

Zdenek Kolar

6

4

7

6

Vincitore: Zdenek Kolar

162. Singles ranking 134.
23. 2. 1994 Birthdate 9. 10. 1996
185 cm Height 185 cm
84 kg Weight 76 kg
right Plays right





Court 14 ? Ore: 11:00
1°Inc. Lucia Bronzetti vs Jelena Ostapenko LAT

GS Roland Garros

Lucia Bronzetti

1

4

Jelena Ostapenko [13]

6

6

Vincitore: Jelena Ostapenko

73. Singles ranking 13.
10. 12. 1998 Birthdate 8. 6. 1997
? Height 177 cm
? Weight 68 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Alizé Cornet FRA vs Misaki Doi JPN

GS Roland Garros

Alizé Cornet

6

6

Misaki Doi

2

0

Vincitore: Alizé Cornet

40. Singles ranking 98.
22. 1. 1990 Birthdate 29. 4. 1991
173 cm Height 159 cm
60 kg Weight 55 kg
right Plays left
2006 Turned pro ?





Court 5 ? Ore: 11:00
3°Inc. Irina-Camelia Begu vs Jasmine Paolini

GS Roland Garros

Irina-Camelia Begu

4

6

7

Jasmine Paolini

6

1

6

Vincitore: Irina-Camelia Begu

Winner
29 15
Unforced errors
38 33
Forced errors
34 38
Aces
7 0
Double faults
8 2

63. Singles ranking 55.
26. 8. 1990 Birthdate 4. 1. 1996
181 cm Height 160 cm
67 kg Weight 60 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Ekaterina Alexandrova --- vs Greet Minnen BEL

GS Roland Garros

Ekaterina Alexandrova [30]

7

6

Greet Minnen

5

3

Vincitore: Ekaterina Alexandrova

31. Singles ranking 83.
15. 11. 1994 Birthdate 14. 8. 1997
180 cm Height 175 cm
66 kg Weight 68 kg
right Plays right





Court 14 ? Ore: 11:00
4°Inc. Camila Giorgi vs Shuai Zhang CHN

GS Roland Garros

Camila Giorgi [28]

3

6

6

Shuai Zhang

6

2

2

Vincitore: Camila Giorgi

30. Singles ranking 41.
30. 12. 1991 Birthdate 21. 1. 1989
168 cm Height 177 cm
54 kg Weight 66 kg
right Plays right
? Turned pro ?



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Irina Bara ROU vs Yulia Putintseva KAZ

GS Roland Garros

Irina Bara

3

1

Yulia Putintseva

6

6

Vincitore: Yulia Putintseva

112. Singles ranking 37.
18. 3. 1995 Birthdate 7. 1. 1995
164 cm Height 163 cm
80 kg Weight 59 kg
right Plays right





Court 13 ? Ore: 11:00
3°Inc. Peter Gojowczyk GER vs Lorenzo Sonego

GS Roland Garros

Peter Gojowczyk

2

2

1

Lorenzo Sonego [32]

6

6

6

Vincitore: Lorenzo Sonego

Winner
17 29
Unforced errors
34 16
Forced errors
30 21
Aces
1 7
Double faults
2 0

94. Singles ranking 35.
15. 7. 1989 Birthdate 11. 5. 1995
188 cm Height 191 cm
83 kg Weight 76 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Joao Sousa POR vs Chun-Hsin Tseng TPE

GS Roland Garros

Joao Sousa

6

6

4

6

6

Chun-Hsin Tseng

7

1

6

1

4

Vincitore: Joao Sousa

63. Singles ranking 109.
30. 3. 1989 Birthdate 8. 8. 2001
185 cm Height 175 cm
74 kg Weight 65 kg
right Plays right





Court 13 ? Ore: 11:00
5°Inc. Marco Cecchinato vs Pablo Andujar ESP

GS Roland Garros

Marco Cecchinato

4

4

6

7

6

Pablo Andujar

6

6

0

5

0

Vincitore: Marco Cecchinato

Winners
74 ? 41
Unforced errors
42 ? 46
Forced errors
56 ? 51
Aces
4 ? 1
Double faults
2 ? 10

132. Singles ranking 98.
30. 9. 1992 Birthdate 23. 1. 1986
185 cm Height 180 cm
78 kg Weight 80 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Court 6 ? Ore: 11:00
4°Inc. Giulio Zeppieri ITA vs Hubert Hurkacz POL

GS Roland Garros

Giulio Zeppieri

5

2

5

Hubert Hurkacz [12]

7

6

7

Vincitore: Hubert Hurkacz

Winners
27 ? 36
Unforced errors
37 ? 16
Forced errors
33 ? 38
Aces
6 ? 10
Double faults
5 -3

216. Singles ranking 13.
7. 12. 2001 Birthdate 11. 2. 1997
185 cm Height 196 cm
78 kg Weight 81 kg
left Plays right

We would like to thank the writer of this article for this incredible web content

Roland Garros: I risultati completi dei giocatori italiani impegnati nel Day 3. Marco Cecchinato rimonta e batte Andujar. Lorenzo Sonego al secondo turno. Fuori Zeppieri. Eliminata Jasmine Paolini

Check out our social media profiles and other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => Marco Cecchinato – Foto Antonio Fraioli Marco Cecchinato rimonta due set di svantaggio ed approda al secondo turno.Marco ha sconfitto lo spagnolo Pablo Andujar classe 1986 e n.98 ATP con il punteggio di 46 46 60 75 60 in 3 ore e 43 minuti di partita.Al secondo turno sfiderà Hubert Hurkacz classe 1997 e n.13 ... Read more [atom_content] =>

Marco Cecchinato – Foto Antonio Fraioli

Marco Cecchinato rimonta due set di svantaggio ed approda al secondo turno.
Marco ha sconfitto lo spagnolo Pablo Andujar classe 1986 e n.98 ATP con il punteggio di 46 46 60 75 60 in 3 ore e 43 minuti di partita.
Al secondo turno sfiderà Hubert Hurkacz classe 1997 e n.13 del mondo.
Il momento decisivo della partita è stato il quarto set con Cecchinato che si è trovato sotto per 2 a 3 e servizio per l?avversario.
L?azzurro ha subito piazzato il controbreak nel sesto game e poi dopo aver mancato un match point sul 5 a 4 e servizio per l?avversario due giochi più avanti sul 6 a 5, 40 a 0 e battuta per Andujar, Cecchinato conquistava cinque punti consecutivi metteva a segno il break e conquistava la frazione per 7 a 5 con colpi spettacolari.
Il quinto set era solo una formalità per l?azzurro che lo vinceva per 6 a 0 conquistando 24 punti a 5.

Lorenzo Sonego conquista il secondo turno al Roland Garros.
L?azzurro, testa di serie n.32, ha sconfitto questo pomeriggio Peter Gojowczyk con il risultato di 62 62 61 ed al prossimo turno se la vedrà con il portoghese Joao Sousa classe 1989 e n.63 ATP.

Esce di scena, invece, Giulio Zeppieri sconfitto in tre set dal polacco Hubert Hurkacz classe 1997 e n.13 del mondo con il risultato di 75 62 75 in 2 ore e 04 minuti di partita.
Da segnalare che Zeppieri nel primo set cedeva la battuta sul 5 pari per poi perdere nel game successivo la frazione per 7 a 5.
Nel secondo set l?azzurro perdeva in due occasioni il servizio: nel primo ed al quinto game con il polacco che senza concedere nulla alla battuta vinceva la frazione per 6 a 2.
Nel terzo set Zeppieri dopo aver annullato una delicata palla break sul 4 pari due giochi più avanti capitolava perdendo per la quinta volta nel match il servizio con Hubert che senza annullare palle break nel corso del match conquistava la partita per 7 a 5.

Jasmine Paolini si ferma all?esordio del Roland Garros.
La n.55 WTA è stata sconfitta dalla rumena Irina-Camelia Begu, n.63 del ranking con il risultato di 46 61 76 (5).
L?incontro era stato fermato ieri su una situazione di un set pari ed oggi alla ripresa Jasmine si è portati avanti nel terzo set per 5 a 3 ma sul 5 a 4 ha ceduto malamente a 15 il turno di battuta.
Si andava al supertiebreak e qui la rumena dall?1 a 3 metteva a segno un micidiale parziale di 9 punti a 2 chiudendo la partita per 10 punti a 5.



Roland Garros (Francia), terra battuta ? 1° Turno



Court 7 ? Ore: 11:00
4°Inc. Bjorn Fratangelo USA vs Jannik Sinner

GS Roland Garros

Bjorn Fratangelo

3

2

3

Jannik Sinner [11]

6

6

6

Vincitore: Jannik Sinner

186. Singles ranking 12.
19. 7. 1993 Birthdate 16. 8. 2001
183 cm Height 188 cm
79 kg Weight 76 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Roberto Carballes baena vs Oscar Otte

GS Roland Garros

Roberto Carballes baena

7

6

3

2

6

Oscar Otte

6

1

6

6

3

Vincitore: Roberto Carballes baena

89. Singles ranking 59.
23. 3. 1993 Birthdate 16. 7. 1993
183 cm Height 193 cm
77 kg Weight 79 kg
right Plays right





Court Philippe-Chatrier ? Ore: 12:00
4°Inc. Lorenzo Musetti vs Stefanos Tsitsipas GRE(ORE 20:45)

GS Roland Garros

Lorenzo Musetti

7

6

2

3

2

Stefanos Tsitsipas [4]

5

4

6

6

6

Vincitore: Tsitsipas

66. Singles ranking 4.
3. 3. 2002 Birthdate 12. 8. 1998
185 cm Height 193 cm
75 kg Weight 89 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Lucas Pouille vs Zdenek Kolar CZE

GS Roland Garros

Lucas Pouille

3

6

5

4

Zdenek Kolar

6

4

7

6

Vincitore: Zdenek Kolar

162. Singles ranking 134.
23. 2. 1994 Birthdate 9. 10. 1996
185 cm Height 185 cm
84 kg Weight 76 kg
right Plays right





Court 14 ? Ore: 11:00
1°Inc. Lucia Bronzetti vs Jelena Ostapenko LAT

GS Roland Garros

Lucia Bronzetti

1

4

Jelena Ostapenko [13]

6

6

Vincitore: Jelena Ostapenko

73. Singles ranking 13.
10. 12. 1998 Birthdate 8. 6. 1997
? Height 177 cm
? Weight 68 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Alizé Cornet FRA vs Misaki Doi JPN

GS Roland Garros

Alizé Cornet

6

6

Misaki Doi

2

0

Vincitore: Alizé Cornet

40. Singles ranking 98.
22. 1. 1990 Birthdate 29. 4. 1991
173 cm Height 159 cm
60 kg Weight 55 kg
right Plays left
2006 Turned pro ?





Court 5 ? Ore: 11:00
3°Inc. Irina-Camelia Begu vs Jasmine Paolini

GS Roland Garros

Irina-Camelia Begu

4

6

7

Jasmine Paolini

6

1

6

Vincitore: Irina-Camelia Begu

Winner
29 15
Unforced errors
38 33
Forced errors
34 38
Aces
7 0
Double faults
8 2

63. Singles ranking 55.
26. 8. 1990 Birthdate 4. 1. 1996
181 cm Height 160 cm
67 kg Weight 60 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Ekaterina Alexandrova --- vs Greet Minnen BEL

GS Roland Garros

Ekaterina Alexandrova [30]

7

6

Greet Minnen

5

3

Vincitore: Ekaterina Alexandrova

31. Singles ranking 83.
15. 11. 1994 Birthdate 14. 8. 1997
180 cm Height 175 cm
66 kg Weight 68 kg
right Plays right





Court 14 ? Ore: 11:00
4°Inc. Camila Giorgi vs Shuai Zhang CHN

GS Roland Garros

Camila Giorgi [28]

3

6

6

Shuai Zhang

6

2

2

Vincitore: Camila Giorgi

30. Singles ranking 41.
30. 12. 1991 Birthdate 21. 1. 1989
168 cm Height 177 cm
54 kg Weight 66 kg
right Plays right
? Turned pro ?



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Irina Bara ROU vs Yulia Putintseva KAZ

GS Roland Garros

Irina Bara

3

1

Yulia Putintseva

6

6

Vincitore: Yulia Putintseva

112. Singles ranking 37.
18. 3. 1995 Birthdate 7. 1. 1995
164 cm Height 163 cm
80 kg Weight 59 kg
right Plays right





Court 13 ? Ore: 11:00
3°Inc. Peter Gojowczyk GER vs Lorenzo Sonego

GS Roland Garros

Peter Gojowczyk

2

2

1

Lorenzo Sonego [32]

6

6

6

Vincitore: Lorenzo Sonego

Winner
17 29
Unforced errors
34 16
Forced errors
30 21
Aces
1 7
Double faults
2 0

94. Singles ranking 35.
15. 7. 1989 Birthdate 11. 5. 1995
188 cm Height 191 cm
83 kg Weight 76 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Joao Sousa POR vs Chun-Hsin Tseng TPE

GS Roland Garros

Joao Sousa

6

6

4

6

6

Chun-Hsin Tseng

7

1

6

1

4

Vincitore: Joao Sousa

63. Singles ranking 109.
30. 3. 1989 Birthdate 8. 8. 2001
185 cm Height 175 cm
74 kg Weight 65 kg
right Plays right





Court 13 ? Ore: 11:00
5°Inc. Marco Cecchinato vs Pablo Andujar ESP

GS Roland Garros

Marco Cecchinato

4

4

6

7

6

Pablo Andujar

6

6

0

5

0

Vincitore: Marco Cecchinato

Winners
74 ? 41
Unforced errors
42 ? 46
Forced errors
56 ? 51
Aces
4 ? 1
Double faults
2 ? 10

132. Singles ranking 98.
30. 9. 1992 Birthdate 23. 1. 1986
185 cm Height 180 cm
78 kg Weight 80 kg
right Plays right



In caso di vittoria sfiderà al secondo turno
Court 6 ? Ore: 11:00
4°Inc. Giulio Zeppieri ITA vs Hubert Hurkacz POL

GS Roland Garros

Giulio Zeppieri

5

2

5

Hubert Hurkacz [12]

7

6

7

Vincitore: Hubert Hurkacz

Winners
27 ? 36
Unforced errors
37 ? 16
Forced errors
33 ? 38
Aces
6 ? 10
Double faults
5 -3

216. Singles ranking 13.
7. 12. 2001 Birthdate 11. 2. 1997
185 cm Height 196 cm
78 kg Weight 81 kg
left Plays right

We would like to thank the writer of this article for this incredible web content

Roland Garros: I risultati completi dei giocatori italiani impegnati nel Day 3. Marco Cecchinato rimonta e batte Andujar. Lorenzo Sonego al secondo turno. Fuori Zeppieri. Eliminata Jasmine Paolini

Check out our social media profiles and other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653471382 ) [2] => Array ( [title] => Suv medi per tutti i gusti: prezzi, consumi e dimensioni [link] => http://newsweather.org/business/suv-medi-per-tutti-i-gusti-prezzi-consumi-e-dimensioni/ [dc] => Array ( [creator] => Angela Beverly ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 09:34:53 +0000 [category] => BusinessconsumidimensionigustimediprezziSuvtutti [guid] => http://newsweather.org/?p=3607 [description] => I Suv medi sono una buona scelta per viaggiare senza sacrificare la guidabilità nel traffico cittadino: ecco come sceglierli in base a dimensioni, consumi e prezzi Riccardo Rossi 25 mag 2022 | 09:01 – 09:01 Nel corso degli ultimi anni gli Sport Utility Vehicle (Suv) di grandezza media (segmento C), dalle dimensioni comprese tra i 430-440 ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

I Suv medi sono una buona scelta per viaggiare senza sacrificare la guidabilità nel traffico cittadino: ecco come sceglierli in base a dimensioni, consumi e prezzi

Riccardo Rossi

Nel corso degli ultimi anni gli Sport Utility Vehicle (Suv) di grandezza media (segmento C), dalle dimensioni comprese tra i 430-440 e 460 cm, hanno avuto un notevole incremento di vendite nel mercato italiano, superando le berline e le station wagon della medesima categoria.

SUV MEDI: DIMENSIONI E CARATTERISTICHE

?  

I Suv medi di segmento C si contraddistinguono per una dimensione della carrozzeria compresa tra i 430-440 e i 460 cm, una posizione di guida rialzata, (garantisce una buona visuale nel traffico cittadino), e un’elevata abitabilità per 4/5 passeggeri. Queste caratteristiche collimano con le necessità di famiglie e imprese che necessitano di un parco auto composto da Suv dalle medie dimensioni.

SUV MEDI: PRO E CONTRO

?  

Gli Sport Utility Vehicle di segmento C sono molto apprezzati nel mercato automobilistico italiano per il loro elevato spazio interno per 4/5 passeggeri, una buona capacità di carico e la presenza di diversi sistemi di aiuto alla guida. Per contro, i Suv medi presentano consumi più elevati delle auto di dimensioni inferiori (410-420, 440 cm) e in città la loro lunghezza potrebbe rendere difficili le manovre di parcheggio.

SUV MEDI AUDI: MODELLI E PREZZI

?  

Audi è presente con due modelli nel segmento dei C-Suv premium: Q3 e Q3 Sportback. 

Audi Q3 è lunga 448 cm ed è sviluppata a partire  dalla piattaforma Mqb del gruppo Volkswagen. Il Suv tedesco si contraddistingue per una linea elegante della carrozzeria e una buona abitabilità per 4 persone, grazie all’elevato confort delle sedute di guidatore e passeggeri, e dalla capacità di carico del bagagliaio che grazie al divano posteriore scorrevole può variare tra i 380 a 530 litri. Audi commercializza il Q3 in quattro motorizzazioni: benzina, diesel, mild-hybird (Mhev) e plug-in hybrid (Phev). Le unità a benzina annoverano il 2.0 Tfsi da 190 e 224 Cv  e il 2.5 Tfsi da 400 Cv della versione Rs. I motori diesel comprendono il quattro cilindri turbo 2.0 Tdi daclinato in due livelli di potenza:150 e 190 Cv. L’unità Mhev combina un motore termico 1.4 benzina da 150 Cv, con un powertrain elettrico da 48 volt, invece la powerunit Phev abbina al motore termico del sistema mild-hybid un?unità elettrica da 116 Cv. I prezzi per la versione Q3 a benzina in allestimento 40 Tfsi quattro S tronic partono da 42.750 euro  fino ad attivare ai 72.200 euro del modelo RS Q3. I costi delle motorizzazioni diesel iniziano dai 37.800 euro in versione 35 Tdi, fino ai 53.750 euro della 40 Tdi S line edition quattro S tronic. Audi Q3 con la powerunit mild-hybrid ha un costo di partenza di 37.300 euro, mentre la motorizzazione plug-in hybrid parte da 49.400 euro

Audi Q3 Sportback rispetto al modello Q3 è più lungo di 2 centimetri (450 cm), presentando una linea della carrozzeria da Suv-coupé, asseribile all’inclinazione del terzo montante e del lunotto posteriore. Gli interni di Q3 Sportback sono costruiti con materiali d’elevata fattura, mentre la sua abitabilità è similare a quella del modello Q3.  Audi commercializza il proprio Suv-coupé in tre motorizzazioni: benzina, diesel, mild-hybird (Mhev) e plug-in hybrid (Phev). Le unità a benzina annoverano sia il 2.0 Tfsi in due declinazioni 190 e 245 Cv, che il motore 2.5 Tsfi da 400 Cv della Rs. Tra le powerunit a gasolio  troviamo il quattro cilindri turbo 2.0 Tdi declinato in due versioni di potenza: 150 e 190 Cv. La motorizzazione mild-hybrid di Q3 Sportback, combina un motore termico 1.4 benzina da 150 Cv con una unità elettrica da 48 volt, mentre l’unità Phev abbina al medesimo motore termico della Mhev a un powertrain elettrico da 116 Cv. I prezzi per la versione a benzina partono da 46.000 euro per la 40 Tfsi quattro S tronic, fino ad attivare ai 75.450 euro del modelo RS Q3. I costi delle motorizzazioni diesel iniziano dai 43.250 euro in allestimento 35 Tdi S tronic, raggiungendo i 58.950 euro nell’allestimento 40 Tdi quattro edition S tronic. Audi Q3 Sportback con la powerunit Mhev ha un costo di partenza di  40.550 euro, invece la plug-in hybrid ha un prezzo d’attacco di 52.400 euro.

SUV MEDI BMW: MODELLI E PREZZI

?  

Bmw è presente nel segmento C-Suv premium con due modelli: Bmw x1 e Bmw x2, rispettivamente costruti sulla piattaforma modulare Ukl del gruppo Bmw-Mini.

Bmw X1 è lunga 445 cm, presentando un design frontale contrasseganto da una doppia calandra. L’abitabilità del Suv tedesco è molto buona per quattro persone, grazie all’ampio spazio per guidatore e passeggeri, unita a una copiosa capacità del bagagliaio quantificata in 505 litri. Gli allestimenti di Bmw x1 sono quattro: Advantage, Sport, MSport e XLinePlus, mentre le motorizzazione a disposizioni sono benzina, diesel e plug-in hybrid. Le alimentazioni benzina comprendono il 1.5 da 136 Cv e il 2.0 da 178 Cv. Le unità diesel includono il 1.4 da 116 Cv e il 2.0 disponibile in due declinazioni di potenza 150 e 190 Cv. La motorizzazione plug-in hybrid abbina un 1.5 benzina da 125 Cv con un motore elettrico da 95 Cv. I prezzi di Bmw x1 per la versione 1.5 benzina da 136 Cv in versione sDrive18i partono da 33.600 euro per arrivare ai 47.460 euro dell’allestimento XLine Plus automatico con il 2.0 da 178 Cv. I costi del Suv di Monaco di Baviera con motorizzazione diesel iniziano da 33.750 euro in allestimento Advantage. Infine il prezzo d’attacco per Bmw x1 con la powerunit plug-in hybrid è di 49.750 euro.

Bmw x2 è il secondo Sport Utility Veichle di segmento C della casa dell’elica dalle dimensioni di 436 cm lunghezza e con un design sportivo della carrozzeria contraddistinto dalla linea coupé e dal  logo della casa dell’elica posto sul terzo montante. Gli interni di Bmw x2 sono costruiti con materiali d’elevata qualità, restituendo un buon feedback tattile e visivo al guidatore e passeggeri, mentre la capacità di carico si attesta a 470 litri. La casa di Monaco commercializza Bmw x2 in due motorizzazioni: benzina o diesel. I propulsori benzina includono il 1.5 da 140 Cv e il 2.0 declinato in due varianti di potenza: 192 e 300 Cv. Le unità a gasolio sono il 1.5 da 166 Cv il 2.0 da 150 e 190 Cv. I prezzi per Bmw x2 a benzina partono da 34.000 euro per l’allesimento sDrive18i, raggiungendo i 56.700 euro in versione xDriveM35i Steptronic. I costi del Suv della casa dell’elica con le motorizzazioni a gasolio partono da 34.250 euro in variante 1.5 da 116 Cv sDrive16d, arrivando ai 51.100 euro con l’allestimento xDrive20d MSport Steptronic. 

sUV MEDI CADILLAC: MODELLI E PREZZI

?  

Cadillac Xt4: è lungo 459 cm e con una capacità di carico di 637 litri.  Il Suv statunitense è commercializzato con motorizzazioni benzina (2.0 quattro cilindri da 230 Cv) e gasolio (2.0 da 174 Cv), rispettivamente disponibili con trazione anteriore e integrale. Cadillac Xt4 è disponibile in tre allestimenti: Luxury, Premium Luxury e Sport. I prezzi del Suv statunitense partono da 39.860 euro per la versione a benzina mentre il costo di partenza per l’unità diesel è 37.710 euro.

SUV COMPATTI CITROEN: MODELLI E PREZZI

?  

 Citroen C5 Aircross è lo sport utility Vehicle di segmento C del marchio del Double Chevron. Il Suv francese è lungo 450 cm, mentre l’abitabilità interna è  ampia per rispondere alle esigenze d’una famiglia di 4 persone. Tale affermazione è confermata dal confort dalle sedute di guidatore e passeggeri (grazie alla tecnologia Advance Comfort), e da un?elevata capacità di carico, compresa grazie al divano posteriore scorrevoletra tra i 580-720 litri. Citroen C5 Aircross è commercializzata dal gruppo Stellantis con motorizzazioni benzina, diesel e plug-in hybrid (Phev). I benzina sono i PureTech 3 cilindri turbo 1.2 litri da 131 Cv, abbinati al cambio manuale o automatico Eat6. Per quanto riguarda le motorizzazioni diesel c?è il 1.5 quattro cilindri turbo BlueHdi da 131 Cv. Citroen C5 Aircross con la powerunit plug-in hybrid abbina un 1.6 turbo benzina da 180 Cv con un motore elettrico da 110 Cv per una potenza di sistema di 225 Cv. I prezzi del Suv francese con il PureTech benzina da 131 Cv partono da 28.700 euro, mentre la versione a gasolio ha un costo iniziale di 30.200 euro.  Citroen C5 dotata del propulsore Phev ha un costo iniziale di 42.350 euro.

SUV medi dr: MODELLI E PREZZI

?  

Il marchio italo-cinese Dr è presente nel segmento C-Suv con due modelli: Dr F-35 e Dr 6.

Dr f 35 è lunga 443 cm presentando una linea della carrozzeria elegante e un design del frontale contraddistinto da una grande calandra con il logo del marchio Dr. Il Suv italo-cinese è commercializzato in due allestimenti: Turbo e Turbo automatica.  Gli interni di Dr f 35 sono costruiti impiegando una componentisitica di buona qualità, mentre al centro della plancia è presente un display da 7 pollici del sistema infotainment. Lo spazio interno a Dr f-35 ospita comodamente quattro adulti, mentre il bagagliaio ha una capacità di carico di 414 litri.  Il Suv italo-cinese è commercializzato con le motorizzazioni benzina e benzina/gpl. Il motore  a benzina è un 1.5 turbo da 154 Cv, mentre l’unità benzina/gpl è un 1.5 da 149 Cv. I prezzi per la powerunit benzina parono da 24.900 euro nell’allestimento Turbo per arrivare a 26.900 euro nella versione Turbo automatica. L’alimentazione benzina/gpl ha un prezzo d’attacco da 25.900 euro in versione Turbo raggiungendo  i 27.900 euro nell’allestimento Turbo Automatica. 

Dr 6 è il secondo Suv di segmento C del costruttore italo-cinese. lungo 450 cm, ha una capacità del bagagliaio di 380 litri che può arrivare a 1.700 litri, reclinando i sedili posteriori. Dr 6 è disponibile sia con un motore 1.5 Turbo benzina da 154 Cv che il 1.5 Gpl/benzina da 149 Cv. Il prezzo d’attacco della versione a benzina è di 28.900 euro, mentre per la versione benzina/GPL ha un costo iniziale di  29.900 euro.

SUV MEDI DS: MODELLI E PREZZI 

?  

Il brand francese Ds è presente nel segmento degli Sport Utility Veichle premium di segmento C con due modelli: DS4 e Ds7 Crossback. 

DS4 ha una dimensione della carrozzeria di 440 cm, e vine commercializzata dal brand francese in quattro allestimenti: Buisness, Performace Line, Trocadero e Rivoli. Il crossover primium di Parigi è venduto da Stellantis con motorizzazioni benzina diesel e plug-in Hybrid (Phev). Le unità a benzina comprendono il 3 cilindri 1.2 turbo a benzina da 131 Cv e il 1.6 Puretech da 181 Cv. La powerunit a gasolio include il turbodiesel 4 cilindri 1.5 da 131 Cv, mentre la motorizzazione Phev abbina a un 1.6 Puretech da 180 Cv a motore elettrico da 110 Cv alimentato da un pacco batterie da 12,4 kWh. Il prezzo di DS4 in versione benzina parte da 31,150 euro. Nel caso del motore diesel il brand francese ha stabilito per Ds4 un costo d’attacco è di  32.650 euro.  Per concludere Ds4 con l’unità Plug-in hybrid parte da 41.150 euro.  

DS7 Crossback è il secondo Sport Utility Vehicle di segmento C del marchio premium francese, delle dimensioni di 457 cm di lunghezza e un passo di 273 cm. Il Suv parigino è commercializzato in quattro allestimenti: Business, Performance Line, Performance Line+ e Grand Chic. Gli interni di Ds7 Crossback sono realizzati dal brand francese impiegando materiali raffinati, assemblati con cura e precisione, mentre la sua abitabilità è molto buona per quattro passeggeri grazie al notevole spazio in tutte le direzioni e la capacità di carico di 555/1752 litri. Lo Sport Utility Vehicle parigino è disponibile in tre motorizzazioni: diesel, benzina e plug-in Hybrid (Phev). L’unità diesel è il 1.5 da 131 Cv, mentre la powerunit a benzina è un 1.6 Puretech da 180 Cv. Ds7 Crossback con la motorizzazione Phev abbina a un motore termico 1.6 turbo benzina da 180 Cv a un’unità elettrica da 110 Cv. Per questa motorizzazione il brand francese ha previsto la trazione integrale per tutte i tre allestimenti disponibili: Business, Performance e Grand Chic. Ds 7 Crossbeck con motore a benzina 1.6 da 180 Cv parte da 40.900 euro, mentre l’unità a gasolio ha un prezzo d’attacco di  38.900 euro. Lo sport utility veichle transalpino con il powertrain plug-in hybrid ha un costo iniziale  di 49.000 euro.

SUV MEDI dacia: MODELLI E PREZZI

?  

 Dacia Jogger è il crossover di segmento C del costruttore romeno,  sviluppato della paittaforma Common Modular Platform (Cmf-B) e le dimesioni esterne sono di 455 cm. Gli allestimenti a disposizione sono: Essential, Comfort,Extreme e Extreme Up. L’abitabilità del crossover romeno è molto buona per cinque persone, mentre la capacità di carico s’attesta a 708 litri. Le motorizzazioni a disposizione di Dacia Jogger sono Benzina ( 1.0 Tce da 110 Cv) e benzina/gpl ( 1.0 Tce da 101 Cv). I prezzi del crossover romeno partono da 16.550 euro per la versione a benzina, mentre i costi per l’alimentazione gpl iniziano da 16.250 euro.

SUV MEDI FORD: MODELLI E PREZZI

?  

Ford Kuga è lo Sport utility veichle di segmento C del marchio statunitense, costruita a partire dal pianale C2 della Focus. La lunghezza del Suv americano si attesta a 463 cm, mentre lo spazio interno è ampio per quattro occupanti. La capacità di carico di Ford Kuga varia in base alla tipolgia di motorizzazione. Nel caso dell’unità a gasolio (1.5 120 Cv), la capienza del baule, beneficiando del sistema dei sedili scorrevoli raggiunge il valore di 645 litri, mentre con le powerunits Ibrida (Hev) e plug-in hybrid (Phev) s’attesta a 412 litri. Le motorizzazione Hev è un 2.5 da 190 Cv, mentre la powertrain Phev è un 2.5 con 224 Cv. Ford Kuga con il motore a gasolio parte da 35.350 euro in versione St-line per arrivare a 37.850 euro nell’allestimento St-lineX. I costi del Suv statunitense con la motorizzazione hybrid partono da 36.350 euro in allestimento St-line per raggiungere i 43.100 euro della Vignale. Ford Kuga con il powertrain Hev parte da 36.350 euro, mentre la Phev ha un prezzo d’attacco di 42.850 euro.

SUV MEDI HONDA: MODELLI E PREZZI

?  

Honda CR-V è lo Sport Utility Vehicle di segmento C della casa giapponese, lungo 46o cm e con un passo di 266 cm. Gli interni dell’autovettura del Sol Levante sono costruiti con materiali di buona qualità, mentre l’abitabilità è idonea a ospitare quattro passeggeri, invece la capacità di carico è 497 litri. La casa giapponese commercializza il proprio Suv nella sola motorizzazione ibrida, che abbinana un motore termico 2.0 benzina a un’unità elettrica. I prezzi di Honda CR-V partono da 37.350 euro per l’allestimento Confort, raggiungendo quota 47.800 euro nella versione 2.0 Hev Executive Navi Awd. 

SUV MEDI Hyundai: MODELLI E PREZZI

?  

 Con la quarta generazione di Hyundai Tucson (lunga 450 cm), la casa di Seul ha confermato il proprio interesse per la categoria degli sport utility veichle di dimensioni medie. Gli interni del Suv coreano sono costruiti con materiali di buona fattura e contraddistinto per un ampio spazio per quatto passeggeri, permettendoli d’affrontare lunghi viaggi con un elevato livello di confort. Ampia la capacità di carico del Suv di Seoul che s’attesta a 616 litri. Hyundai Tucson è disponibile in quattro allestimenti: XTech, XLine, Excellence e N Line, mentre le motorizzazioni a listino sono mild-hybrid (Mhev), full hybrid (Hev) e plug-in hybrid (Phev). Le unità propulsive Mhev abbinano motori termici benzina (1.6 da 150 Cv) e diesel (1.6 da 116 Cv),  con un sistema elettrico a 48 Volt. La versione Hev, combina una powerunit benzina 1.6 da 180 Cv a un motore elettrico da 60 Cv. La motorizzazione plug-in hybrid abbina un 1.6 turbo benzina da 180 Cv con un’unità elettrica da 91 Cv.  I prezzi per la motorizzazione diesel mild-hybrid partono da 30.750 euro fino ad arrivare ai 34.950 euro nella versione Excellence. Per la versione Mhev a benzina il costo d’attacco è 33.350 euro in allestimento XTech, raggiungendo quota 40.050 euro in versione  N Line 4WD AT. Hyundai Tucson plug-in hybrid ha un prezzo d’attacco di 44.500 euro. 

suv medi Jaguar modelli e prezzi

?  

Jaguar E-pace è lo Sport Utility Veichle premium di segmento C della casa inglese, sviluppato dal pianale Premium Transverse Architecture del gruppo Jaguar Land Rover. Il Suv britannico è lungo 439 cm, mentre il suo design si contraddistinge per una linea sportiva della carrozzeria, che all’anteriore presenta una calandra di grandi dimensioni, unita a fari full led. Gli interni di Jaguar E-pace sono costruiti con materiali di alta qualità assemblati con precisione. L’abitabilità del Suv inglese è buona per quattro persone adulte, mentre la capacità di carico s’attesta a 494 litri. Jaguar commercializza la propria autovettura con motorizzazioni benzina, gasolio, ibrida a benzina, hybrid a gasolio e Plug-in Hybrid. Le powerunit benzina è un 2.0 declinato in tre potenze: 200, 250 e 300 Cv. Il motore a gasolio è un  2.0 da 163 Cv, mentre quello diesel-ibrido abbina un 2.0 da 163 e 204 Cv a un sistema a 48 Volt. La versione di Jaguar E-Pace mild-hybrid a benzina combina un 1.5 da 160 Cv o un 2.0 da 200 Cv a una batteria da 48 Volt. La motorizzazione plug-in hybrid abbina a un unità benzina da 1.5 da 160 Cv un motore elettrico da 109 CV. I prezzi di Jaguar E-pace in versione a benzina partono da 45.500 euro, mente per la powerunit a gasolio il costo inizale del Suv inglese è di 39.950 euro. Le versioni mild-hybrid benzina partono da 40.150 euro, invece quella a gasolio ha un costo d’attacco di 45.350 euro. Jaguar E-pace con l’unità plug-in hybrid parte da 54.300 euro.

SUV MEDI JEEP MODELLI E PREZZI

?  

Jeep Compass è lo Sport Utility Veichle medio della casa statunitense lungo 439 cm. Il design del Suv americano presenta una linea elegante e una grande calandra anteriore composta da 7 feritoie. L’abitabilità di Compass garantisce a quattro occupanti un elevato livello di confort nei lunghi viaggi, invece la capacità di carico s’attesta a 438 litri. La casa statunitense commercializza Compass in quattro allestimenti: Longitude, Buisness, Night Eagle e Limited, abbinati a motorizzazioni benzina, gasolio, Ibrida e Plug-in Hybrid (Phev). La versione a benzina è il 1.3 turbo da 131 Cv, mentre l’unità diesel è un 1.6 da 131 Cv. Il powertrain ibrido combiana un 1.5 benzina da 131 Cv con un’unità elettrica da 20 Cv. Il motore Phev abbina un 1.3 turbo da 179 Cv con un’unità elettrica da 60 Cv.  I prezzi partono da 31.900 euro per la versione a benzina, mentre 32.900 euro è il costo d’attacco della motorizzazione a gasolio. La versione Hybrid ha un prezzo di partenza di  36.200 euro, invece il primo prezzo della Phev è 45.850 euro. 

SUV MEDI KIA MODELLI E PREZZi

?  

Kia con la commercializzazione della quinta versione di Sportage, riafferma la propria presenza nel segmento dei Suv compatti. Il nuovo Suv di Seul è  lungo 452 cm e dotato d’un passo di 268 cm. Gli interni di Kia Sportage sono costuiti con materiali di qualità, mentre l’abitabilità interna è molto ampia, permettendo un elevato confort per quattro persone adulte, avvalorata dalla capienza del bagagliaio di 587 litri.  Kia commercializza Sportage 2022 con una motori mild-hybrid (Mhev), hybrid (Hev) e Plug-in Hybrid (Phev). Le unità Mhev sono disponibili con unità propulsive benzina (1.6 T-gdi da 150 Cv) e gasolio (1.6 Crdi da 136 Cv) rispettivamente abbinate a un motogeneratore elettrico da 48 volt. La motorizzazione Hev abbina a un motore a benzina 1.6 da 180 Cv con un motore elettrico da 60 Cv alimetato da un pacco baterie agli ioni di litio dalla capacità di 1,49 kWh. La versione Phev abbina un’unità termica benzina 1.6 da 180 Cv con un motore elettrico da 91 Cv. I prezzi per le versioni Mhev a benzina partono da 29.950 euro nella versione Buisness per arrivare a 31.950 euro nell’alletimento Style. Kia Sportage con la powerunit Mhev 1.6 da 136 Cv a gasolio ha un costo iniziale di 31.950 euro per raggiungere i 44.950 euro in allestimento Gt-line plus. I costi del Suv coreano con la motorizzazione Hev partono da 35.950 euro raggiungendo i a 44.950 euro in allestimento Gt-line plus. Kia Sportage con la powerunit Phev ha un costo che oscilla dai 43.950 euro ai 50.950 euro per la versione Gt-line plus

suv medi Land Rover: modelli e prezzi

?  

Land Rover nel suo listino include due Sport Utility Vehicle di segmento C, quali Evoque e Discovery Sport che con la sua dimensione esterna di 460 cm si pone ai limiti ai limiti della categoria. 

Land Rover Evoque con una lunghezza di 437 cm è uno dei principali concorrenti di Bmw x2. Il Suv inglese ha una linea compatta e gli interni sono rifiniti con materiali di pregio, restituendo al guidatore e passeggeri un bel feedback visivo e tattile. L’abitabilità di Range Rover Evoque è molto buona per quattro occupanti che beneficiano d’un alto livello di confort nei lunghi viaggi grazie alle sedute molto comode. La capacità di carico è di 472 litri. Il Suv inglese è disponibile con motorizzazioni diesel (2.0 da 163 Cv) mild-hybrid (Mhev) benzina e gasolio e plug-in hybrid (Phev). Le unità mild-hybrid a gasolio abbinano un 2.0 da 163 e 204 Cv con una tecnologia a 48 Volt. La powerunit a benzina combina un 1.5 da 160 Cv e un 2.0 da 249 e 300 Cv a un’unità elettrica da 48 Volt. Lange Rover Evoque con il sistema plug-in hybrid abbina un motore 1.5 benzina da 200 Cv a un powertrain elettrico da 109 Cv. I prezzi di Evoque per la motorizzazione diesel partono da 41.155 euro. La versione 2.0 mild-hybrid a gasolio da 163 Cv ha un costo di partenza di 46.510 euro, mentre il 2.0 Mhev da 204 Cv ha un prezzo inizale di 55.285 euro. In riferimento alle powertrain Mhev il prezzo di partenza è di 41.565 euro per il 1.5 da 160 Cv raggiungendo i 71.095 euro del 2.0 da 300 Cv. Land Rover Evoque con la motorizzazione plug-in hybrid ha un prezzo d’attacco di 59.315 euro.

SUV MEDI LEXus MODELLI E PREZZI

?  

La Lexus UX è il crossover premium di segmento C del marchio del Sol Levante. Lunga 450 cm l’autovettura giapponese si contraddistingue per una carrozzeria dalle linee slanciate e un abitacolo costruito con materiali di qualità, assemblati con cura e precisione. L’abitabilità del crossover nipponico è buona per quattro persone adulte che nei lunghi viaggi possono beneficiare d’un elevato livello di confort. La capacità di carico del bagagliaio s’attesta a è di 320 litri. Lexus Ux è disponibile in quattro allestimenti: Executive, Midnight, F Sport e Luxury e con una sola motorizzazione ibrida a benzina. Questa unità propulsiva abbina a un motore termico benzia 2.0 da 152 Cv a una powrunit elettrica da 109 Cv. I prezzi partono da 39.800 euro in versione Executive per raggiungere quota 53.800 euro con l’allestimento Luxury.

Lexus Ux 100% elettrica. Questa versione di Lexus Ux viene commercializzata dalla casa giapponese in due allestimenti: Premium e Luxury. Per entrambe le versioni è previsto un motore elettrico da 204 Cv alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio posto sotto il pianale con una capacità di 54,3 kWh. Lexus per il crossover Ux elettric dichiara un’autonomia di  305 km (Wltp). Il prezzo parte da 57.000 euro per l’allestimento Premium.

SUV MEDI MAZDA: MODELLI E PREZZI

?  

Mazda è presente  nel segmeto dei Suv medi con due modelli: CX-30 e CX-5. 

Mazda CX-30 è una crossover lungo 440 cm, sviluppato dalla piattaforma telaistica della berlina 3. La linea della carrozzeria si contraddistingue per una design elgante, contrassegnato dalle protezioni in materiale plastico di color nero lungo la fiancata e nei passaruota. Gli interni del crossover nipponico sono curati, mentre l’abitabilità è abbastanza ampia per quattro passeggeri. La capacità di carico di Mazda CX-30 s’attesta a 442 litri. Mazda commercializza il suo crossover con motorizzazioni ibride che prevedono un 2.0 da 122, 150 e 186 Cv, rispettivamente abbinati a un piccolo genatore elettrico da 24 volt. Le versioni disponibili sono Evolve, Executive, Homura, Exceed e Exclusive. I prezzi partono da 25.700 euro per la 2.0 da 122 nell’allestimento Evolve fino ad arrivare a 39.500 eutro nella versione Exclusive 4WD automatica. 

Mazda Cx-5 è lo Sport Utility Veichle di segmento C della casa nipponica. Lungo 457 cm il Suv del Sol Levante presenta una linea slanciata della carrozzeria che trae ispirazione nella linea stilistica denominata Kodo design.  Mazda Cx-5 è disponibile in cinque allesimenti: Evolve, Executive, Homura, Exceed e Exclusive. Gli interni del Suv giapponese sono costruiti con materiali di qualità, mentre l’abitablità è idonea a ospitare quattro persone, invece la capacità di carico è di 463 litri.  Cx-5 è commercializzato con motori a benzina e diesel. Per quanto riguarda le unità benzina, il costruttore giapponese ha previsto il 2.o da 165 Cv e il 2.5 da 194 Cv, rispettivamente abbinabili a trasmissioni manuali o automatiche. Le motorizzazioni a gasolio comprendono il 2.2 Skyactive declinato in due varianti di potenza 150 e 190 Cv. I prezzi per la versione a benzina in allestimento Buisiness partono da 33.800 euro fino a arrivare ai 46.200 euro per la 2.5 Skyactiv-G 194 Cv Signature AWD automatica. I costi di partenza di Cx-5 con motore diesel sono di 36.300 euro.

sUV MEDI Mercedes: MODELLI E PREZZI

?  

Mercedes nel suo listino include due Suv premium di segmento C: Eqa e Gla. 

Mercedes Eqa è il Suv elettrico della casa di Stoccarda, dalle dimensioni di 446 cm di lunghezza e con un passo di passo di 272 cm.  Gli interni riprendono l’architettura del Gla, con la presenza nella parte centrale della plancia del sistema multimediale Mbux unito al cruscotto digitale da 10,3 pollici. Lo spazio interno è ampo garantendo un’elevato livello di confort per quattro persone adulte, mentre la capacità di carico è di 340 litri. Mercedes Eqa è dotato di un motore elettrico anteriore da 190 Cv, alimentato da un pacco batterie da 66,5 kWh di capacità che garantiscono al Suv tedesco un’autonomia di 426 km (Wltp). L’autovettura è proposta in cinque versioni: Sport, Sport Pro, Sport Plus, Premium, Premium Plus e Premium Pro. I prezzi partono da 51.150 nella versione Sport.

Mercedes  Gla è il secondo Suv premium di medie dimensioni della casa di Stoccarda, contrasseganto  per una lunghezza di 441 cm. Il design di Gla si contraddistingue per delle linee arrotondate, mentre gli interni combinano un elevato livello di tecnologia del sistema Mbux, a un ottimo confort per quattro occupanti. La capacità di carico è di 435 litri, mentre per la versione ibrida plug-in è di 425 litri.  Merceds commercializza il Gla in 4 allestimenti (Executive, Buisness, Sport, Sport Plus, Edition First e Premium), e con motorizzazioni  benzina, diesel e plug-in hybrid. La unità propulsive a benzina comprendono il 1.3 da 136 e 163 Cv e il 2.0 declinato in tre varianti di potenza 224 Cv, e le versioni Amg da 306, 387 e 421 Cv. Le alimentazioni a gasolio sono il 2.0 in tre versioni di potenza: 116, 150 e 190 Cv. La motorizzazione plug-in hybrid abbina un motore termico benzina 1.3 da 160 Cv a un’unità elettrica da 75 kW.  I prezzi per la Gla con motore a benzina partono da 37.837 euro in allestimento Executive fino a raggiungere i 68.044 euro per la Amg Gla 45 S 4Matic. I costi per le motorizzazioni a gasolio partono da 37.227 euro in allestimento Executive per raggiungere i 51.202 euro in versione 4Matic Premium. I prezzi di Gla con la powerunit plug-in hybrid partono da 52.552 euro per la  sport arrivando a 55.402 euro per la versione Premium.

SUV MEDI MERCEDES: MODELLI E PREZZI

?  

Mitsubishi è presente nel segmento dei Suv di segmento C con Eclipse Cross. Lungo 455 cm e con un passo di 267 cm è disponibile in tre allestimenti: Intense Sda, Instyle Sda Pack 0 e Diamond Sda navi. L’abitabilità dell’autovettura nipponica è buona per quattro passeggeri adulti mentre la capacità di carico s’attesta a 328 litri. Mitsubishi Eclipse Cross è disponibile esclusivamente con unità powertrain plug-in hybird che abbina a un’unità termica (2.4 di cilindrata da 98 Cv) due motori elettrici, generando una potenza totale di 187 Cv. La trazione è integrale per tutte le versioni. I costi del Suv giapponese parte da 45.350 euro nell’allestimento Intense Sda per raggiungere i 52.350 euro in versione Diamond Sda navi.

SUV MEDI NISSAN: MODELLI E PREZZI

?  

Nissan nel suo listino include due Suv di segmento C: Qashqai e Ariya, Sport Utility Vehicle elettrico ai limiti della categoria con una lunghezza di 460 cm.

Nissan con la presentazione nel 2021 della terza serie di Qashqai ha riaffermato la propria presenza nel segmento C-Suv sviluppato a partire dalla piattaforma Common Module Family (Cmf-C) del gruppo Renault-Nissan.  Quashqai ha una lunghezza di 442 cm e un passo di 266 cm.  Il  design di Qashqai di terza generazione si contraddistingue per il nuovo  frontale che combina i fari Full-led a una grande calandra al cui centro è posto il logo della casa giapponese. Gli interni sono costruiti con materiali d’elevata qualità e al centro della plancia è posto il nuovo sistema multimediale da 9 pollici. L’abitabilità è molto buona per quattro persone adulte grazie alle comode sedute per guidatore e passeggeri, unita a un’elevata capacità di carico di 504 litri. Gli allestimenti di Nissan Quashqai sono: Visa, Acenta, Business, N-Connecta, N-Style, Tekna e Tekna+, mentre le motorizzazioni a disposizione sono tutte mild-hybrid. Quest’ultime abbinano un 1.3 Tce in due versioni di potenza ( 140 e 158 Cv) a un sitema elettrico da 3,6 kW alimentato da una batteria agli ioni di litio da 12 Volt. I prezzi partono da 27.030,00 euro in versione Visa con la motorizzazione 1.3 140 Cv per raggiungere i 44.220 euro per l’allestimento 1.3 158 Cv Tekna+ 4WD Xtronic.

SUV MEDI opel: MODELLI E PREZZI

?  

Grandland x è il Suv medio di Opel lungo 447 cm, costruito sulla piattaforma EMP2 del gruppo Stellantis. Lo spazio interno dell’autovettura tedesca è ampio, garantendo una buona abitabilità per quattro persone adulte. La capacità di carico è 514 litri, valore che permette di soddisare le esigenze di carico d’una famiglia di quattro componenti.  Grandland x è disponibile in tre motorizzazioni: diesel, benzina e plug-in Hybrid (Phev). Il Suv tedesco con motorizzazione diesel è acquistabile con il motore 1.5 gasolio da 130 Cv,  mentre la power unit a benzina è il 1.2 Puretech da 131 Cv . Grandald x in versione Phev è commercializzato da Opel in due declinazioni di potenza. La prima combina a un motore termico 1.6 turbo benzina da 180 Cv e un elettrico da 110 Cv. La seconda unità ibrida Plug-In abbina il 1.6 Puretech da 180 Cv con due motori elettrici (anteriore da 110 Cv, posteriore da 113 Cv). Gli allestimenti a listino sono: Grandland (da 30.700 euro), GsLine (a partire da 32.700 euro), Buisiness Elegance (da 34.200 euro) e Ultimate (a partire da 35.700 euro).

SUV MEDI Peugeot: MODELLI E PREZZi

?  

Peugeot 3008 è il Suv di segmento C della casa francese costruito a partire dalla piattaforma EMP2 del gruppo Stellantins. Le dimesioni esterne dell Suv transalpino sono di 445 cm lunghezza, 184 cm larghezza e un passo di  267 cm. Il design di Peugeot 3008 si contraddistingue per una particolare disegno del frontale asseribile a una caladra di grandi dimensioni inclusiva dei fari full led che scendono verticalmente verso il paraurti. Gli interni di 3008 sono costruiti con materiali di buona fattura, mentre lo spazio interno è buono per quattro occupanti. La capacità di carico è di 520 litri. Peugeut commercializza il proprio Suv in tre motorizzazioni: diesel, benzina e plug-in Hybrid (Phev). L’unità diesel è un 1.5 gasolio da 130 Cv, invece la powerunit a benzina è il 1.2 Puretech da 131 Cv. Peugeut 3008 in versione Phev è acquistabile in due declinazioni di potenza. La prima combina a un motore termico 1.6 turbo benzina da 180 Cv e un elettrico da 110 Cv (alimentato da un pacco batterie da 12,4 kWh). La seconda unità ibrida Plug-In abbina il 1.6 Puretech 180 Cv con due motori elettrici (anteriore da 110 cavalli, posteriore da 113 cv). Gli allestimenti a listino sono: Grandland ( da 30.700 euro), GsLine (a partire da 32.700 euro), Buisiness Elegance (da 34.200 euro) e Ultimate (a partire da 35.700 euro).

SUV MEDI RENAULT: MODELLI E PREZZI

?  

Renault Kadjar è il Suv di segmento C della casa francese, costruito sulla piattaforma modulare CMF (Common Module Family) del gruppo Renault-Nissan. L’autovettura francese è lunga 448 cm, larga 183 cm e  un passo di 264 cm. Il Suv Renault presenta delle linee sportive con una grande calandra anterioriore al cui centro è posto lo stemma della losanga. Lo spazio interno all’autovettura francese non manca, riuscendo a soddisfare le esigenze di una famiglia di quattro persone. La capacità di carico è di 472 litri, ma non è presente (a differenza di Citroen C5 Aircross e Ford Kuga) l’optional del divano posteriore scorrevole. Renault Kadjr è disponibile in due allestimeti: Equilibre e Techno, invece le motorizzazioni a disposizione sono il benzina Tce 1.3Tce 140 Fap e il gasolio 1.5 Blue Dci 115. I prezzi per la powerunit a benzina 1.3 Tce da 140 Cv in allestimento Equilibre partono da 29.990 euro per raggiungere i 31.900 euro in allestimento Techno con il 1.3 Tce 140 Cv con cambio automatico Edc. Renault Kadjar con l’unità a gasolio 1,5 Blue Dci da 115 Cv con cambio automatico Edc ha un costo iniziale di  33.100 euro in versione Equilibre per arrivare a 35.050 euro con la medesima unità in versione Techno. 

Renault Arkana è il Suv coupé di segmento C della casa della Losanga sviluppato dagli ingegneri francesi a partire dal pianale del gruppo Renault-Nissan  Common Module Family (Cmf). Il Suv della casa della Losanga si contraddistingue per design sportivo della carrozzeria che all’anteriore riprende all?anteriore il family i gruppi ottici full-led ?C-Shape? e  un paraurti di generose dimensioni. La linea laterale mostra il tratto distintivo di questo Suv Coupé dato da una linea di cintura alta, cerchi da 18 pollici e d?una coda spiovente. Renault Arkana è commercializzata in due allestimenti: Intens e R.s. line.  Gli interni del Suv coupè francese presentano una buona qualità, mentre lo spazio riservato a passeggeri e bagagli è ampio.  La capienza del baule varia tra i 518 litri per la Tce 1.3 da 140 Cv e 492 litri per le motorizzazioni ibiride. Renault Arkana è commercializzata in motorizzazioni con tecnologie  mild-hybrid e full hybrid. Le unità mild-hybrid annovernao un 1.3 Tce declinato in due livelli di potenza da 140 o 160 Cv, rispettivamente abbinate a una batteria agli ioni di litio da 12 Volt. La motorizzazione full hybrid abbina un 1.6 benzina aspirato con due motori elettrici, alimentati da una batteria agli ioni di litio da 1,2 kW ubicata sotto il bagagliaio. I prezzi di partenza di Renault Arkana  1.3 Tce partono da 31.350 euro in allestimeno intense per arrivare ai 35.950 euro per la motorizzazione 1.3 160 Cv in versione r.s. line. Per la motorizzazione full hybrid il costo di partenza è di 32.850 euro con l’allestimento intense. 

SUV MEDI SKODA: MODELLI E PREZZI

?  

Skoda Karoq è il Suv di segmento C della casa Ceca, sviluppato dagli ingegneri Boemi attingendo alle tecnologie del gruppo Volkswagen rappresentate dal pianale Mqb.  Skoda Karoq è lunga di 439 cm, mentre il design della carrozzeria si contraddistingue per linee esterne spigolose e da una grande calandra frontale. Per quanto riguarda lo spazio interno l’autovettura Ceca si posiziona ai vertici della categoria dei Suv di segmento C grazie a due  pricipali tratti distintivi: la grande quantità di vani portaoggetti e il divano posteriore scorrevole che pemette di modulare la capacità di capienza del bagagliaio tra 479 e i 588 litri. Skoda Kodiaq è commercializzata in 4 allestimenti: Ambition, Executive, Style e Sportline, mentre le motorizzazioni disponibili sono benzina e gasolio. Le powerunit a benzina comprendono il 1.0 Tsi da 110 Cv, il 1.5 Tsi Act dotato di 150 Cv e il 2.0 Tsi da 190 Cv. Le motorizzazione a gasolio comprendono il 2.0 declinato in due versioni di potenza: 115 e 150 Cv. I prezzi per i motori benzina partono dai 27.200,00 euro per la 1.0 Tsi Ambition, arrivando ai 39.660,00 euro della 2.0 Tsi SportLine 4×4 DSG. La Karoq con l’unità a gasolio 2.0 da 116 Cv ha un prezzo di partenza di 30.150,00 euro in allestimento Ambition arrivando a 40.600,00 euro in versione 2.0 Tdi 190 Cv Evo Scr SportLine 4×4 Dsg.

SUV MEDI SUBARU : MODELLI E PREZZI

?  

Subaru Xv è il crossover di segmento C della casa giapponese, lungo 449 cm e sviluppato dalla casa giapponese a partire dalla paittaforma Subaru Global Platform. Lo spazio interno alla Subaru Xv è ampio per quattro persone, mentre la capacità di carico è di 385 litri è minore d’alcuni Suv di segmento C tra cui Mazda Cx-30 e Mercedes Gla. Gli allestimenti di Subaru Xv sono: Pure, Style, Stlyle Xtra e Premium, mentre le unità propulsive disponibili sono benzina e bride. La prima comprende un motore 1.6 con architettura boxer da 116 Cv, mentre la powerunit hybrid combina un’unità termica benzina 2.0 da 150 Cv con un’ unità elettrica eroga 12,3 kW. I prezzi per la motorizzazione a benzina 1.6 116 Cv in allestimento Pure partono da 25.800 euro per arrivare a 33.250 euro in versione premium. I costi per l’unità power train ibrido partono da 34.450 euro in approntamento Style, per raggiungere  i  38.500 euro in allestimento Premium.

SUV MEDI Toyota: MODELLI E PREZZI

?  

Il costruttore giapponese è presente nel segmento dei C-Suv con due modelli: C-Hr e il Rav 4, ai limiti della categoria degli Sport Utility Vehicle con una lunghezza di 460 cm

Toyota C-hr lungo 439 cm presenta una linea spigolosa della carrozzeria e con un lunotto posteriore con un inclinazione stile coupé. Toyota commercilaizza C-hr in 4 allestimenti: Active, Trend, Lounge e Gr Sport. Gli interni del crossover nipponico sono costruti impiegando materiali di qualità, mentre l’abitabilità è discerta per quattro persone adulte. La capacità di carico s’attesta a 358 litri.  Toyota commercializza il C-Hr con due motorizzazioni full-hybrid. La prima abbina un 1.8 benzina da 98 Cv con un’unità elettrica da 53 Kw per una potenza complessiva di sistema di 122 Cv. La seconda motorizzazione combina un 2.0 benzina da 152 Cv con un motore elettrico da 80 Kw che assime generano 182 Cv. I prezzi partono da 31.650 euro per la versione 1.8 Active per arrivare ai 40.700 euro con la motorizzazione 2.0 Hybrid in allestimento GR Sport

SUV medi VOLKSWAGEN: MODELLI E PREZZI

?  

Volkswagen è presente nel segmento dei C degli Sport Utility Vehicle con tre modelli: Id.4  e Tiguan e Id.5, Suv elettrico ai limiti della categoria con una lunghezza di 460 cm.  

Wolkswagen Id.4 è il crossover elettrico di segmento C del marchio di tedesco, sviluppato dagli ingegneri di Wolfsburg a partire dalla piattaforma modulare Meb progettata per i veicoli elettrici. Le dimensioni esterne di ID.4 sono 458 cm di lunghezza, 185 cm di larghezza e un passo di 277 cm. Il crossover di Wolfsburg è commercializzato in tre allestimenti: Pure Performance, Pro Performance e Gtx. Gli interni di Id.4 presentano una plancia composta da un cruscotto digitale da 7 pollici e uno schermo da 10 pollici del sistema infotainment posto al centro dell’abitacolo. L’abitabilità è molto buona per quattro occupanti grazie al notevole spazio in tutte le direzioni, unita a una capacità di carico compresa tra i 543-1575 litri. Wolkswagen  commercializza l’Id.4 con motori elettrici declinati in tre potenze: 170 Cv , 204 Cv e 299 Cv. La motorizzazione elettrica da 170 Cv abbina un pacco batterie agli ioni di litio da 52 kWh permettendo all’Id.4 un’autonomia di 343 Km (Wltp). Il motore elettrico da 204 Cv è accoppiato a batterie da 77 kWh che garantiscono al crossover tedesco un raggio operativo di 520 Km (Wltp). La motorizzazione elettrica da 299 Cv è abbinata a un pacco batterie da 77 kWh garantendo a Id.4 un’autonomia di 480 Km (Wltp). I prezzi partono da 49.150 euro nella versione Pure Performance raggiungendo i 56.850 euro per la Gtx.

Volkswagen Tiguan è lo Sport Utility Veichle di segmento C più venduto dalla casa di Wolfsburg, progettato a partire dalla piattaforma Mqb. Le dimensioni del Suv tedesco sono 450 cm di lunghezza, 167 cm di altezza e un passo di 268 cm. L’abitabilità di Volkswagen Tiguan è molto ampia, permettendo a quattro persone adulte di viaggiare in una condizione d’elevato confort, favorita anche dall’elevata capacità di carico di 615 litri. Lo sport utility veichle della casa di Wolfsburg è commercializzato in tre allestimenti Life, Elegance e R-Line, mentre le motorizzazioni  disponibili sono: benzina, gasolio e plug-in hybrid (Phev). Le unità a benzina comprendono un 1,5 Tsi declinato in due varianti di potenza 122 e 150 Cv e un 2.0 Tsi da 190 e 320 Cv. La motorizzazione a gasolio è un 2.0 proposto in tre livelli di potenza 122, 150 e 200 Cv. La plug-in hybrid è un 1.4 Tsi da 150 Cv abbinato a un motore elettrico da 116 Cv La potenza combinata tra il motore termico e elettrico è di 245 Cv. I prezzi per i motori benzina partono da 31.750 euro con la versione 1.5 da 131 Life, per raggiungere i 58.500 euro in allestimento 2.0 Tsi 320 Cv R Dsg 4Motion. I costi per la motorizzazione a gasolio inziano da 33.750 euro in allestimento 2.0 122 Cv life arrivando a 47.200 euro per la 2.0 Tdi da 200 R-Line Dsg 4motion. 

SUV medi VOLVO: MODELLI E PREZZI

?  

Volvo C40 è il primo crossover elettrico della casa svedese, con una linea coupé della carrozzeria e una lunghezza di 444 cm. L’auto svedese è dotata di due motori elettrici che esprimono una potenza complessiva di 408 CV. In Italia Volvo C40 è disponibile in due versioni: Recharge Plus e Ultimate, con un prezzo di partenza di 51.560 euro. 

Volvo XC40 assieme al modello elettrico C40 è il Suv medio premium di Volvo. Lungo 444cm ha una capacità di carico di 452 litri.  Gli allestimenti a disposizione sono tre: Essential, Core, Plus, Ultimate. Volvo XC40 è disponibile in tre motorizzazioni: Benzina, Ibrida benzina (Mhev), Plug-in Hybrid (Phev) ed elettrica. Il prezzo della motorizzazione benzina parte da 34.850 euro, nella versione Mhev il costo di partenza è 39.950 euro. Il Suv svedese con la powerunit Phev ha un prezzo d?attacco di 48.850 euro, mentre la variante 100% elettrica viene commercializzata a partire da 46.450 euro.



We would like to give thanks to the writer of this article for this amazing material

Suv medi per tutti i gusti: prezzi, consumi e dimensioni

You can find our social media profiles and other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => I Suv medi sono una buona scelta per viaggiare senza sacrificare la guidabilità nel traffico cittadino: ecco come sceglierli in base a dimensioni, consumi e prezzi Riccardo Rossi 25 mag 2022 | 09:01 – 09:01 Nel corso degli ultimi anni gli Sport Utility Vehicle (Suv) di grandezza media (segmento C), dalle dimensioni comprese tra i 430-440 ... Read more [atom_content] =>

I Suv medi sono una buona scelta per viaggiare senza sacrificare la guidabilità nel traffico cittadino: ecco come sceglierli in base a dimensioni, consumi e prezzi

Riccardo Rossi

Nel corso degli ultimi anni gli Sport Utility Vehicle (Suv) di grandezza media (segmento C), dalle dimensioni comprese tra i 430-440 e 460 cm, hanno avuto un notevole incremento di vendite nel mercato italiano, superando le berline e le station wagon della medesima categoria.

SUV MEDI: DIMENSIONI E CARATTERISTICHE

?  

I Suv medi di segmento C si contraddistinguono per una dimensione della carrozzeria compresa tra i 430-440 e i 460 cm, una posizione di guida rialzata, (garantisce una buona visuale nel traffico cittadino), e un’elevata abitabilità per 4/5 passeggeri. Queste caratteristiche collimano con le necessità di famiglie e imprese che necessitano di un parco auto composto da Suv dalle medie dimensioni.

SUV MEDI: PRO E CONTRO

?  

Gli Sport Utility Vehicle di segmento C sono molto apprezzati nel mercato automobilistico italiano per il loro elevato spazio interno per 4/5 passeggeri, una buona capacità di carico e la presenza di diversi sistemi di aiuto alla guida. Per contro, i Suv medi presentano consumi più elevati delle auto di dimensioni inferiori (410-420, 440 cm) e in città la loro lunghezza potrebbe rendere difficili le manovre di parcheggio.

SUV MEDI AUDI: MODELLI E PREZZI

?  

Audi è presente con due modelli nel segmento dei C-Suv premium: Q3 e Q3 Sportback. 

Audi Q3 è lunga 448 cm ed è sviluppata a partire  dalla piattaforma Mqb del gruppo Volkswagen. Il Suv tedesco si contraddistingue per una linea elegante della carrozzeria e una buona abitabilità per 4 persone, grazie all’elevato confort delle sedute di guidatore e passeggeri, e dalla capacità di carico del bagagliaio che grazie al divano posteriore scorrevole può variare tra i 380 a 530 litri. Audi commercializza il Q3 in quattro motorizzazioni: benzina, diesel, mild-hybird (Mhev) e plug-in hybrid (Phev). Le unità a benzina annoverano il 2.0 Tfsi da 190 e 224 Cv  e il 2.5 Tfsi da 400 Cv della versione Rs. I motori diesel comprendono il quattro cilindri turbo 2.0 Tdi daclinato in due livelli di potenza:150 e 190 Cv. L’unità Mhev combina un motore termico 1.4 benzina da 150 Cv, con un powertrain elettrico da 48 volt, invece la powerunit Phev abbina al motore termico del sistema mild-hybid un?unità elettrica da 116 Cv. I prezzi per la versione Q3 a benzina in allestimento 40 Tfsi quattro S tronic partono da 42.750 euro  fino ad attivare ai 72.200 euro del modelo RS Q3. I costi delle motorizzazioni diesel iniziano dai 37.800 euro in versione 35 Tdi, fino ai 53.750 euro della 40 Tdi S line edition quattro S tronic. Audi Q3 con la powerunit mild-hybrid ha un costo di partenza di 37.300 euro, mentre la motorizzazione plug-in hybrid parte da 49.400 euro

Audi Q3 Sportback rispetto al modello Q3 è più lungo di 2 centimetri (450 cm), presentando una linea della carrozzeria da Suv-coupé, asseribile all’inclinazione del terzo montante e del lunotto posteriore. Gli interni di Q3 Sportback sono costruiti con materiali d’elevata fattura, mentre la sua abitabilità è similare a quella del modello Q3.  Audi commercializza il proprio Suv-coupé in tre motorizzazioni: benzina, diesel, mild-hybird (Mhev) e plug-in hybrid (Phev). Le unità a benzina annoverano sia il 2.0 Tfsi in due declinazioni 190 e 245 Cv, che il motore 2.5 Tsfi da 400 Cv della Rs. Tra le powerunit a gasolio  troviamo il quattro cilindri turbo 2.0 Tdi declinato in due versioni di potenza: 150 e 190 Cv. La motorizzazione mild-hybrid di Q3 Sportback, combina un motore termico 1.4 benzina da 150 Cv con una unità elettrica da 48 volt, mentre l’unità Phev abbina al medesimo motore termico della Mhev a un powertrain elettrico da 116 Cv. I prezzi per la versione a benzina partono da 46.000 euro per la 40 Tfsi quattro S tronic, fino ad attivare ai 75.450 euro del modelo RS Q3. I costi delle motorizzazioni diesel iniziano dai 43.250 euro in allestimento 35 Tdi S tronic, raggiungendo i 58.950 euro nell’allestimento 40 Tdi quattro edition S tronic. Audi Q3 Sportback con la powerunit Mhev ha un costo di partenza di  40.550 euro, invece la plug-in hybrid ha un prezzo d’attacco di 52.400 euro.

SUV MEDI BMW: MODELLI E PREZZI

?  

Bmw è presente nel segmento C-Suv premium con due modelli: Bmw x1 e Bmw x2, rispettivamente costruti sulla piattaforma modulare Ukl del gruppo Bmw-Mini.

Bmw X1 è lunga 445 cm, presentando un design frontale contrasseganto da una doppia calandra. L’abitabilità del Suv tedesco è molto buona per quattro persone, grazie all’ampio spazio per guidatore e passeggeri, unita a una copiosa capacità del bagagliaio quantificata in 505 litri. Gli allestimenti di Bmw x1 sono quattro: Advantage, Sport, MSport e XLinePlus, mentre le motorizzazione a disposizioni sono benzina, diesel e plug-in hybrid. Le alimentazioni benzina comprendono il 1.5 da 136 Cv e il 2.0 da 178 Cv. Le unità diesel includono il 1.4 da 116 Cv e il 2.0 disponibile in due declinazioni di potenza 150 e 190 Cv. La motorizzazione plug-in hybrid abbina un 1.5 benzina da 125 Cv con un motore elettrico da 95 Cv. I prezzi di Bmw x1 per la versione 1.5 benzina da 136 Cv in versione sDrive18i partono da 33.600 euro per arrivare ai 47.460 euro dell’allestimento XLine Plus automatico con il 2.0 da 178 Cv. I costi del Suv di Monaco di Baviera con motorizzazione diesel iniziano da 33.750 euro in allestimento Advantage. Infine il prezzo d’attacco per Bmw x1 con la powerunit plug-in hybrid è di 49.750 euro.

Bmw x2 è il secondo Sport Utility Veichle di segmento C della casa dell’elica dalle dimensioni di 436 cm lunghezza e con un design sportivo della carrozzeria contraddistinto dalla linea coupé e dal  logo della casa dell’elica posto sul terzo montante. Gli interni di Bmw x2 sono costruiti con materiali d’elevata qualità, restituendo un buon feedback tattile e visivo al guidatore e passeggeri, mentre la capacità di carico si attesta a 470 litri. La casa di Monaco commercializza Bmw x2 in due motorizzazioni: benzina o diesel. I propulsori benzina includono il 1.5 da 140 Cv e il 2.0 declinato in due varianti di potenza: 192 e 300 Cv. Le unità a gasolio sono il 1.5 da 166 Cv il 2.0 da 150 e 190 Cv. I prezzi per Bmw x2 a benzina partono da 34.000 euro per l’allesimento sDrive18i, raggiungendo i 56.700 euro in versione xDriveM35i Steptronic. I costi del Suv della casa dell’elica con le motorizzazioni a gasolio partono da 34.250 euro in variante 1.5 da 116 Cv sDrive16d, arrivando ai 51.100 euro con l’allestimento xDrive20d MSport Steptronic. 

sUV MEDI CADILLAC: MODELLI E PREZZI

?  

Cadillac Xt4: è lungo 459 cm e con una capacità di carico di 637 litri.  Il Suv statunitense è commercializzato con motorizzazioni benzina (2.0 quattro cilindri da 230 Cv) e gasolio (2.0 da 174 Cv), rispettivamente disponibili con trazione anteriore e integrale. Cadillac Xt4 è disponibile in tre allestimenti: Luxury, Premium Luxury e Sport. I prezzi del Suv statunitense partono da 39.860 euro per la versione a benzina mentre il costo di partenza per l’unità diesel è 37.710 euro.

SUV COMPATTI CITROEN: MODELLI E PREZZI

?  

 Citroen C5 Aircross è lo sport utility Vehicle di segmento C del marchio del Double Chevron. Il Suv francese è lungo 450 cm, mentre l’abitabilità interna è  ampia per rispondere alle esigenze d’una famiglia di 4 persone. Tale affermazione è confermata dal confort dalle sedute di guidatore e passeggeri (grazie alla tecnologia Advance Comfort), e da un?elevata capacità di carico, compresa grazie al divano posteriore scorrevoletra tra i 580-720 litri. Citroen C5 Aircross è commercializzata dal gruppo Stellantis con motorizzazioni benzina, diesel e plug-in hybrid (Phev). I benzina sono i PureTech 3 cilindri turbo 1.2 litri da 131 Cv, abbinati al cambio manuale o automatico Eat6. Per quanto riguarda le motorizzazioni diesel c?è il 1.5 quattro cilindri turbo BlueHdi da 131 Cv. Citroen C5 Aircross con la powerunit plug-in hybrid abbina un 1.6 turbo benzina da 180 Cv con un motore elettrico da 110 Cv per una potenza di sistema di 225 Cv. I prezzi del Suv francese con il PureTech benzina da 131 Cv partono da 28.700 euro, mentre la versione a gasolio ha un costo iniziale di 30.200 euro.  Citroen C5 dotata del propulsore Phev ha un costo iniziale di 42.350 euro.

SUV medi dr: MODELLI E PREZZI

?  

Il marchio italo-cinese Dr è presente nel segmento C-Suv con due modelli: Dr F-35 e Dr 6.

Dr f 35 è lunga 443 cm presentando una linea della carrozzeria elegante e un design del frontale contraddistinto da una grande calandra con il logo del marchio Dr. Il Suv italo-cinese è commercializzato in due allestimenti: Turbo e Turbo automatica.  Gli interni di Dr f 35 sono costruiti impiegando una componentisitica di buona qualità, mentre al centro della plancia è presente un display da 7 pollici del sistema infotainment. Lo spazio interno a Dr f-35 ospita comodamente quattro adulti, mentre il bagagliaio ha una capacità di carico di 414 litri.  Il Suv italo-cinese è commercializzato con le motorizzazioni benzina e benzina/gpl. Il motore  a benzina è un 1.5 turbo da 154 Cv, mentre l’unità benzina/gpl è un 1.5 da 149 Cv. I prezzi per la powerunit benzina parono da 24.900 euro nell’allestimento Turbo per arrivare a 26.900 euro nella versione Turbo automatica. L’alimentazione benzina/gpl ha un prezzo d’attacco da 25.900 euro in versione Turbo raggiungendo  i 27.900 euro nell’allestimento Turbo Automatica. 

Dr 6 è il secondo Suv di segmento C del costruttore italo-cinese. lungo 450 cm, ha una capacità del bagagliaio di 380 litri che può arrivare a 1.700 litri, reclinando i sedili posteriori. Dr 6 è disponibile sia con un motore 1.5 Turbo benzina da 154 Cv che il 1.5 Gpl/benzina da 149 Cv. Il prezzo d’attacco della versione a benzina è di 28.900 euro, mentre per la versione benzina/GPL ha un costo iniziale di  29.900 euro.

SUV MEDI DS: MODELLI E PREZZI 

?  

Il brand francese Ds è presente nel segmento degli Sport Utility Veichle premium di segmento C con due modelli: DS4 e Ds7 Crossback. 

DS4 ha una dimensione della carrozzeria di 440 cm, e vine commercializzata dal brand francese in quattro allestimenti: Buisness, Performace Line, Trocadero e Rivoli. Il crossover primium di Parigi è venduto da Stellantis con motorizzazioni benzina diesel e plug-in Hybrid (Phev). Le unità a benzina comprendono il 3 cilindri 1.2 turbo a benzina da 131 Cv e il 1.6 Puretech da 181 Cv. La powerunit a gasolio include il turbodiesel 4 cilindri 1.5 da 131 Cv, mentre la motorizzazione Phev abbina a un 1.6 Puretech da 180 Cv a motore elettrico da 110 Cv alimentato da un pacco batterie da 12,4 kWh. Il prezzo di DS4 in versione benzina parte da 31,150 euro. Nel caso del motore diesel il brand francese ha stabilito per Ds4 un costo d’attacco è di  32.650 euro.  Per concludere Ds4 con l’unità Plug-in hybrid parte da 41.150 euro.  

DS7 Crossback è il secondo Sport Utility Vehicle di segmento C del marchio premium francese, delle dimensioni di 457 cm di lunghezza e un passo di 273 cm. Il Suv parigino è commercializzato in quattro allestimenti: Business, Performance Line, Performance Line+ e Grand Chic. Gli interni di Ds7 Crossback sono realizzati dal brand francese impiegando materiali raffinati, assemblati con cura e precisione, mentre la sua abitabilità è molto buona per quattro passeggeri grazie al notevole spazio in tutte le direzioni e la capacità di carico di 555/1752 litri. Lo Sport Utility Vehicle parigino è disponibile in tre motorizzazioni: diesel, benzina e plug-in Hybrid (Phev). L’unità diesel è il 1.5 da 131 Cv, mentre la powerunit a benzina è un 1.6 Puretech da 180 Cv. Ds7 Crossback con la motorizzazione Phev abbina a un motore termico 1.6 turbo benzina da 180 Cv a un’unità elettrica da 110 Cv. Per questa motorizzazione il brand francese ha previsto la trazione integrale per tutte i tre allestimenti disponibili: Business, Performance e Grand Chic. Ds 7 Crossbeck con motore a benzina 1.6 da 180 Cv parte da 40.900 euro, mentre l’unità a gasolio ha un prezzo d’attacco di  38.900 euro. Lo sport utility veichle transalpino con il powertrain plug-in hybrid ha un costo iniziale  di 49.000 euro.

SUV MEDI dacia: MODELLI E PREZZI

?  

 Dacia Jogger è il crossover di segmento C del costruttore romeno,  sviluppato della paittaforma Common Modular Platform (Cmf-B) e le dimesioni esterne sono di 455 cm. Gli allestimenti a disposizione sono: Essential, Comfort,Extreme e Extreme Up. L’abitabilità del crossover romeno è molto buona per cinque persone, mentre la capacità di carico s’attesta a 708 litri. Le motorizzazioni a disposizione di Dacia Jogger sono Benzina ( 1.0 Tce da 110 Cv) e benzina/gpl ( 1.0 Tce da 101 Cv). I prezzi del crossover romeno partono da 16.550 euro per la versione a benzina, mentre i costi per l’alimentazione gpl iniziano da 16.250 euro.

SUV MEDI FORD: MODELLI E PREZZI

?  

Ford Kuga è lo Sport utility veichle di segmento C del marchio statunitense, costruita a partire dal pianale C2 della Focus. La lunghezza del Suv americano si attesta a 463 cm, mentre lo spazio interno è ampio per quattro occupanti. La capacità di carico di Ford Kuga varia in base alla tipolgia di motorizzazione. Nel caso dell’unità a gasolio (1.5 120 Cv), la capienza del baule, beneficiando del sistema dei sedili scorrevoli raggiunge il valore di 645 litri, mentre con le powerunits Ibrida (Hev) e plug-in hybrid (Phev) s’attesta a 412 litri. Le motorizzazione Hev è un 2.5 da 190 Cv, mentre la powertrain Phev è un 2.5 con 224 Cv. Ford Kuga con il motore a gasolio parte da 35.350 euro in versione St-line per arrivare a 37.850 euro nell’allestimento St-lineX. I costi del Suv statunitense con la motorizzazione hybrid partono da 36.350 euro in allestimento St-line per raggiungere i 43.100 euro della Vignale. Ford Kuga con il powertrain Hev parte da 36.350 euro, mentre la Phev ha un prezzo d’attacco di 42.850 euro.

SUV MEDI HONDA: MODELLI E PREZZI

?  

Honda CR-V è lo Sport Utility Vehicle di segmento C della casa giapponese, lungo 46o cm e con un passo di 266 cm. Gli interni dell’autovettura del Sol Levante sono costruiti con materiali di buona qualità, mentre l’abitabilità è idonea a ospitare quattro passeggeri, invece la capacità di carico è 497 litri. La casa giapponese commercializza il proprio Suv nella sola motorizzazione ibrida, che abbinana un motore termico 2.0 benzina a un’unità elettrica. I prezzi di Honda CR-V partono da 37.350 euro per l’allestimento Confort, raggiungendo quota 47.800 euro nella versione 2.0 Hev Executive Navi Awd. 

SUV MEDI Hyundai: MODELLI E PREZZI

?  

 Con la quarta generazione di Hyundai Tucson (lunga 450 cm), la casa di Seul ha confermato il proprio interesse per la categoria degli sport utility veichle di dimensioni medie. Gli interni del Suv coreano sono costruiti con materiali di buona fattura e contraddistinto per un ampio spazio per quatto passeggeri, permettendoli d’affrontare lunghi viaggi con un elevato livello di confort. Ampia la capacità di carico del Suv di Seoul che s’attesta a 616 litri. Hyundai Tucson è disponibile in quattro allestimenti: XTech, XLine, Excellence e N Line, mentre le motorizzazioni a listino sono mild-hybrid (Mhev), full hybrid (Hev) e plug-in hybrid (Phev). Le unità propulsive Mhev abbinano motori termici benzina (1.6 da 150 Cv) e diesel (1.6 da 116 Cv),  con un sistema elettrico a 48 Volt. La versione Hev, combina una powerunit benzina 1.6 da 180 Cv a un motore elettrico da 60 Cv. La motorizzazione plug-in hybrid abbina un 1.6 turbo benzina da 180 Cv con un’unità elettrica da 91 Cv.  I prezzi per la motorizzazione diesel mild-hybrid partono da 30.750 euro fino ad arrivare ai 34.950 euro nella versione Excellence. Per la versione Mhev a benzina il costo d’attacco è 33.350 euro in allestimento XTech, raggiungendo quota 40.050 euro in versione  N Line 4WD AT. Hyundai Tucson plug-in hybrid ha un prezzo d’attacco di 44.500 euro. 

suv medi Jaguar modelli e prezzi

?  

Jaguar E-pace è lo Sport Utility Veichle premium di segmento C della casa inglese, sviluppato dal pianale Premium Transverse Architecture del gruppo Jaguar Land Rover. Il Suv britannico è lungo 439 cm, mentre il suo design si contraddistinge per una linea sportiva della carrozzeria, che all’anteriore presenta una calandra di grandi dimensioni, unita a fari full led. Gli interni di Jaguar E-pace sono costruiti con materiali di alta qualità assemblati con precisione. L’abitabilità del Suv inglese è buona per quattro persone adulte, mentre la capacità di carico s’attesta a 494 litri. Jaguar commercializza la propria autovettura con motorizzazioni benzina, gasolio, ibrida a benzina, hybrid a gasolio e Plug-in Hybrid. Le powerunit benzina è un 2.0 declinato in tre potenze: 200, 250 e 300 Cv. Il motore a gasolio è un  2.0 da 163 Cv, mentre quello diesel-ibrido abbina un 2.0 da 163 e 204 Cv a un sistema a 48 Volt. La versione di Jaguar E-Pace mild-hybrid a benzina combina un 1.5 da 160 Cv o un 2.0 da 200 Cv a una batteria da 48 Volt. La motorizzazione plug-in hybrid abbina a un unità benzina da 1.5 da 160 Cv un motore elettrico da 109 CV. I prezzi di Jaguar E-pace in versione a benzina partono da 45.500 euro, mente per la powerunit a gasolio il costo inizale del Suv inglese è di 39.950 euro. Le versioni mild-hybrid benzina partono da 40.150 euro, invece quella a gasolio ha un costo d’attacco di 45.350 euro. Jaguar E-pace con l’unità plug-in hybrid parte da 54.300 euro.

SUV MEDI JEEP MODELLI E PREZZI

?  

Jeep Compass è lo Sport Utility Veichle medio della casa statunitense lungo 439 cm. Il design del Suv americano presenta una linea elegante e una grande calandra anteriore composta da 7 feritoie. L’abitabilità di Compass garantisce a quattro occupanti un elevato livello di confort nei lunghi viaggi, invece la capacità di carico s’attesta a 438 litri. La casa statunitense commercializza Compass in quattro allestimenti: Longitude, Buisness, Night Eagle e Limited, abbinati a motorizzazioni benzina, gasolio, Ibrida e Plug-in Hybrid (Phev). La versione a benzina è il 1.3 turbo da 131 Cv, mentre l’unità diesel è un 1.6 da 131 Cv. Il powertrain ibrido combiana un 1.5 benzina da 131 Cv con un’unità elettrica da 20 Cv. Il motore Phev abbina un 1.3 turbo da 179 Cv con un’unità elettrica da 60 Cv.  I prezzi partono da 31.900 euro per la versione a benzina, mentre 32.900 euro è il costo d’attacco della motorizzazione a gasolio. La versione Hybrid ha un prezzo di partenza di  36.200 euro, invece il primo prezzo della Phev è 45.850 euro. 

SUV MEDI KIA MODELLI E PREZZi

?  

Kia con la commercializzazione della quinta versione di Sportage, riafferma la propria presenza nel segmento dei Suv compatti. Il nuovo Suv di Seul è  lungo 452 cm e dotato d’un passo di 268 cm. Gli interni di Kia Sportage sono costuiti con materiali di qualità, mentre l’abitabilità interna è molto ampia, permettendo un elevato confort per quattro persone adulte, avvalorata dalla capienza del bagagliaio di 587 litri.  Kia commercializza Sportage 2022 con una motori mild-hybrid (Mhev), hybrid (Hev) e Plug-in Hybrid (Phev). Le unità Mhev sono disponibili con unità propulsive benzina (1.6 T-gdi da 150 Cv) e gasolio (1.6 Crdi da 136 Cv) rispettivamente abbinate a un motogeneratore elettrico da 48 volt. La motorizzazione Hev abbina a un motore a benzina 1.6 da 180 Cv con un motore elettrico da 60 Cv alimetato da un pacco baterie agli ioni di litio dalla capacità di 1,49 kWh. La versione Phev abbina un’unità termica benzina 1.6 da 180 Cv con un motore elettrico da 91 Cv. I prezzi per le versioni Mhev a benzina partono da 29.950 euro nella versione Buisness per arrivare a 31.950 euro nell’alletimento Style. Kia Sportage con la powerunit Mhev 1.6 da 136 Cv a gasolio ha un costo iniziale di 31.950 euro per raggiungere i 44.950 euro in allestimento Gt-line plus. I costi del Suv coreano con la motorizzazione Hev partono da 35.950 euro raggiungendo i a 44.950 euro in allestimento Gt-line plus. Kia Sportage con la powerunit Phev ha un costo che oscilla dai 43.950 euro ai 50.950 euro per la versione Gt-line plus

suv medi Land Rover: modelli e prezzi

?  

Land Rover nel suo listino include due Sport Utility Vehicle di segmento C, quali Evoque e Discovery Sport che con la sua dimensione esterna di 460 cm si pone ai limiti ai limiti della categoria. 

Land Rover Evoque con una lunghezza di 437 cm è uno dei principali concorrenti di Bmw x2. Il Suv inglese ha una linea compatta e gli interni sono rifiniti con materiali di pregio, restituendo al guidatore e passeggeri un bel feedback visivo e tattile. L’abitabilità di Range Rover Evoque è molto buona per quattro occupanti che beneficiano d’un alto livello di confort nei lunghi viaggi grazie alle sedute molto comode. La capacità di carico è di 472 litri. Il Suv inglese è disponibile con motorizzazioni diesel (2.0 da 163 Cv) mild-hybrid (Mhev) benzina e gasolio e plug-in hybrid (Phev). Le unità mild-hybrid a gasolio abbinano un 2.0 da 163 e 204 Cv con una tecnologia a 48 Volt. La powerunit a benzina combina un 1.5 da 160 Cv e un 2.0 da 249 e 300 Cv a un’unità elettrica da 48 Volt. Lange Rover Evoque con il sistema plug-in hybrid abbina un motore 1.5 benzina da 200 Cv a un powertrain elettrico da 109 Cv. I prezzi di Evoque per la motorizzazione diesel partono da 41.155 euro. La versione 2.0 mild-hybrid a gasolio da 163 Cv ha un costo di partenza di 46.510 euro, mentre il 2.0 Mhev da 204 Cv ha un prezzo inizale di 55.285 euro. In riferimento alle powertrain Mhev il prezzo di partenza è di 41.565 euro per il 1.5 da 160 Cv raggiungendo i 71.095 euro del 2.0 da 300 Cv. Land Rover Evoque con la motorizzazione plug-in hybrid ha un prezzo d’attacco di 59.315 euro.

SUV MEDI LEXus MODELLI E PREZZI

?  

La Lexus UX è il crossover premium di segmento C del marchio del Sol Levante. Lunga 450 cm l’autovettura giapponese si contraddistingue per una carrozzeria dalle linee slanciate e un abitacolo costruito con materiali di qualità, assemblati con cura e precisione. L’abitabilità del crossover nipponico è buona per quattro persone adulte che nei lunghi viaggi possono beneficiare d’un elevato livello di confort. La capacità di carico del bagagliaio s’attesta a è di 320 litri. Lexus Ux è disponibile in quattro allestimenti: Executive, Midnight, F Sport e Luxury e con una sola motorizzazione ibrida a benzina. Questa unità propulsiva abbina a un motore termico benzia 2.0 da 152 Cv a una powrunit elettrica da 109 Cv. I prezzi partono da 39.800 euro in versione Executive per raggiungere quota 53.800 euro con l’allestimento Luxury.

Lexus Ux 100% elettrica. Questa versione di Lexus Ux viene commercializzata dalla casa giapponese in due allestimenti: Premium e Luxury. Per entrambe le versioni è previsto un motore elettrico da 204 Cv alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio posto sotto il pianale con una capacità di 54,3 kWh. Lexus per il crossover Ux elettric dichiara un’autonomia di  305 km (Wltp). Il prezzo parte da 57.000 euro per l’allestimento Premium.

SUV MEDI MAZDA: MODELLI E PREZZI

?  

Mazda è presente  nel segmeto dei Suv medi con due modelli: CX-30 e CX-5. 

Mazda CX-30 è una crossover lungo 440 cm, sviluppato dalla piattaforma telaistica della berlina 3. La linea della carrozzeria si contraddistingue per una design elgante, contrassegnato dalle protezioni in materiale plastico di color nero lungo la fiancata e nei passaruota. Gli interni del crossover nipponico sono curati, mentre l’abitabilità è abbastanza ampia per quattro passeggeri. La capacità di carico di Mazda CX-30 s’attesta a 442 litri. Mazda commercializza il suo crossover con motorizzazioni ibride che prevedono un 2.0 da 122, 150 e 186 Cv, rispettivamente abbinati a un piccolo genatore elettrico da 24 volt. Le versioni disponibili sono Evolve, Executive, Homura, Exceed e Exclusive. I prezzi partono da 25.700 euro per la 2.0 da 122 nell’allestimento Evolve fino ad arrivare a 39.500 eutro nella versione Exclusive 4WD automatica. 

Mazda Cx-5 è lo Sport Utility Veichle di segmento C della casa nipponica. Lungo 457 cm il Suv del Sol Levante presenta una linea slanciata della carrozzeria che trae ispirazione nella linea stilistica denominata Kodo design.  Mazda Cx-5 è disponibile in cinque allesimenti: Evolve, Executive, Homura, Exceed e Exclusive. Gli interni del Suv giapponese sono costruiti con materiali di qualità, mentre l’abitablità è idonea a ospitare quattro persone, invece la capacità di carico è di 463 litri.  Cx-5 è commercializzato con motori a benzina e diesel. Per quanto riguarda le unità benzina, il costruttore giapponese ha previsto il 2.o da 165 Cv e il 2.5 da 194 Cv, rispettivamente abbinabili a trasmissioni manuali o automatiche. Le motorizzazioni a gasolio comprendono il 2.2 Skyactive declinato in due varianti di potenza 150 e 190 Cv. I prezzi per la versione a benzina in allestimento Buisiness partono da 33.800 euro fino a arrivare ai 46.200 euro per la 2.5 Skyactiv-G 194 Cv Signature AWD automatica. I costi di partenza di Cx-5 con motore diesel sono di 36.300 euro.

sUV MEDI Mercedes: MODELLI E PREZZI

?  

Mercedes nel suo listino include due Suv premium di segmento C: Eqa e Gla. 

Mercedes Eqa è il Suv elettrico della casa di Stoccarda, dalle dimensioni di 446 cm di lunghezza e con un passo di passo di 272 cm.  Gli interni riprendono l’architettura del Gla, con la presenza nella parte centrale della plancia del sistema multimediale Mbux unito al cruscotto digitale da 10,3 pollici. Lo spazio interno è ampo garantendo un’elevato livello di confort per quattro persone adulte, mentre la capacità di carico è di 340 litri. Mercedes Eqa è dotato di un motore elettrico anteriore da 190 Cv, alimentato da un pacco batterie da 66,5 kWh di capacità che garantiscono al Suv tedesco un’autonomia di 426 km (Wltp). L’autovettura è proposta in cinque versioni: Sport, Sport Pro, Sport Plus, Premium, Premium Plus e Premium Pro. I prezzi partono da 51.150 nella versione Sport.

Mercedes  Gla è il secondo Suv premium di medie dimensioni della casa di Stoccarda, contrasseganto  per una lunghezza di 441 cm. Il design di Gla si contraddistingue per delle linee arrotondate, mentre gli interni combinano un elevato livello di tecnologia del sistema Mbux, a un ottimo confort per quattro occupanti. La capacità di carico è di 435 litri, mentre per la versione ibrida plug-in è di 425 litri.  Merceds commercializza il Gla in 4 allestimenti (Executive, Buisness, Sport, Sport Plus, Edition First e Premium), e con motorizzazioni  benzina, diesel e plug-in hybrid. La unità propulsive a benzina comprendono il 1.3 da 136 e 163 Cv e il 2.0 declinato in tre varianti di potenza 224 Cv, e le versioni Amg da 306, 387 e 421 Cv. Le alimentazioni a gasolio sono il 2.0 in tre versioni di potenza: 116, 150 e 190 Cv. La motorizzazione plug-in hybrid abbina un motore termico benzina 1.3 da 160 Cv a un’unità elettrica da 75 kW.  I prezzi per la Gla con motore a benzina partono da 37.837 euro in allestimento Executive fino a raggiungere i 68.044 euro per la Amg Gla 45 S 4Matic. I costi per le motorizzazioni a gasolio partono da 37.227 euro in allestimento Executive per raggiungere i 51.202 euro in versione 4Matic Premium. I prezzi di Gla con la powerunit plug-in hybrid partono da 52.552 euro per la  sport arrivando a 55.402 euro per la versione Premium.

SUV MEDI MERCEDES: MODELLI E PREZZI

?  

Mitsubishi è presente nel segmento dei Suv di segmento C con Eclipse Cross. Lungo 455 cm e con un passo di 267 cm è disponibile in tre allestimenti: Intense Sda, Instyle Sda Pack 0 e Diamond Sda navi. L’abitabilità dell’autovettura nipponica è buona per quattro passeggeri adulti mentre la capacità di carico s’attesta a 328 litri. Mitsubishi Eclipse Cross è disponibile esclusivamente con unità powertrain plug-in hybird che abbina a un’unità termica (2.4 di cilindrata da 98 Cv) due motori elettrici, generando una potenza totale di 187 Cv. La trazione è integrale per tutte le versioni. I costi del Suv giapponese parte da 45.350 euro nell’allestimento Intense Sda per raggiungere i 52.350 euro in versione Diamond Sda navi.

SUV MEDI NISSAN: MODELLI E PREZZI

?  

Nissan nel suo listino include due Suv di segmento C: Qashqai e Ariya, Sport Utility Vehicle elettrico ai limiti della categoria con una lunghezza di 460 cm.

Nissan con la presentazione nel 2021 della terza serie di Qashqai ha riaffermato la propria presenza nel segmento C-Suv sviluppato a partire dalla piattaforma Common Module Family (Cmf-C) del gruppo Renault-Nissan.  Quashqai ha una lunghezza di 442 cm e un passo di 266 cm.  Il  design di Qashqai di terza generazione si contraddistingue per il nuovo  frontale che combina i fari Full-led a una grande calandra al cui centro è posto il logo della casa giapponese. Gli interni sono costruiti con materiali d’elevata qualità e al centro della plancia è posto il nuovo sistema multimediale da 9 pollici. L’abitabilità è molto buona per quattro persone adulte grazie alle comode sedute per guidatore e passeggeri, unita a un’elevata capacità di carico di 504 litri. Gli allestimenti di Nissan Quashqai sono: Visa, Acenta, Business, N-Connecta, N-Style, Tekna e Tekna+, mentre le motorizzazioni a disposizione sono tutte mild-hybrid. Quest’ultime abbinano un 1.3 Tce in due versioni di potenza ( 140 e 158 Cv) a un sitema elettrico da 3,6 kW alimentato da una batteria agli ioni di litio da 12 Volt. I prezzi partono da 27.030,00 euro in versione Visa con la motorizzazione 1.3 140 Cv per raggiungere i 44.220 euro per l’allestimento 1.3 158 Cv Tekna+ 4WD Xtronic.

SUV MEDI opel: MODELLI E PREZZI

?  

Grandland x è il Suv medio di Opel lungo 447 cm, costruito sulla piattaforma EMP2 del gruppo Stellantis. Lo spazio interno dell’autovettura tedesca è ampio, garantendo una buona abitabilità per quattro persone adulte. La capacità di carico è 514 litri, valore che permette di soddisare le esigenze di carico d’una famiglia di quattro componenti.  Grandland x è disponibile in tre motorizzazioni: diesel, benzina e plug-in Hybrid (Phev). Il Suv tedesco con motorizzazione diesel è acquistabile con il motore 1.5 gasolio da 130 Cv,  mentre la power unit a benzina è il 1.2 Puretech da 131 Cv . Grandald x in versione Phev è commercializzato da Opel in due declinazioni di potenza. La prima combina a un motore termico 1.6 turbo benzina da 180 Cv e un elettrico da 110 Cv. La seconda unità ibrida Plug-In abbina il 1.6 Puretech da 180 Cv con due motori elettrici (anteriore da 110 Cv, posteriore da 113 Cv). Gli allestimenti a listino sono: Grandland (da 30.700 euro), GsLine (a partire da 32.700 euro), Buisiness Elegance (da 34.200 euro) e Ultimate (a partire da 35.700 euro).

SUV MEDI Peugeot: MODELLI E PREZZi

?  

Peugeot 3008 è il Suv di segmento C della casa francese costruito a partire dalla piattaforma EMP2 del gruppo Stellantins. Le dimesioni esterne dell Suv transalpino sono di 445 cm lunghezza, 184 cm larghezza e un passo di  267 cm. Il design di Peugeot 3008 si contraddistingue per una particolare disegno del frontale asseribile a una caladra di grandi dimensioni inclusiva dei fari full led che scendono verticalmente verso il paraurti. Gli interni di 3008 sono costruiti con materiali di buona fattura, mentre lo spazio interno è buono per quattro occupanti. La capacità di carico è di 520 litri. Peugeut commercializza il proprio Suv in tre motorizzazioni: diesel, benzina e plug-in Hybrid (Phev). L’unità diesel è un 1.5 gasolio da 130 Cv, invece la powerunit a benzina è il 1.2 Puretech da 131 Cv. Peugeut 3008 in versione Phev è acquistabile in due declinazioni di potenza. La prima combina a un motore termico 1.6 turbo benzina da 180 Cv e un elettrico da 110 Cv (alimentato da un pacco batterie da 12,4 kWh). La seconda unità ibrida Plug-In abbina il 1.6 Puretech 180 Cv con due motori elettrici (anteriore da 110 cavalli, posteriore da 113 cv). Gli allestimenti a listino sono: Grandland ( da 30.700 euro), GsLine (a partire da 32.700 euro), Buisiness Elegance (da 34.200 euro) e Ultimate (a partire da 35.700 euro).

SUV MEDI RENAULT: MODELLI E PREZZI

?  

Renault Kadjar è il Suv di segmento C della casa francese, costruito sulla piattaforma modulare CMF (Common Module Family) del gruppo Renault-Nissan. L’autovettura francese è lunga 448 cm, larga 183 cm e  un passo di 264 cm. Il Suv Renault presenta delle linee sportive con una grande calandra anterioriore al cui centro è posto lo stemma della losanga. Lo spazio interno all’autovettura francese non manca, riuscendo a soddisfare le esigenze di una famiglia di quattro persone. La capacità di carico è di 472 litri, ma non è presente (a differenza di Citroen C5 Aircross e Ford Kuga) l’optional del divano posteriore scorrevole. Renault Kadjr è disponibile in due allestimeti: Equilibre e Techno, invece le motorizzazioni a disposizione sono il benzina Tce 1.3Tce 140 Fap e il gasolio 1.5 Blue Dci 115. I prezzi per la powerunit a benzina 1.3 Tce da 140 Cv in allestimento Equilibre partono da 29.990 euro per raggiungere i 31.900 euro in allestimento Techno con il 1.3 Tce 140 Cv con cambio automatico Edc. Renault Kadjar con l’unità a gasolio 1,5 Blue Dci da 115 Cv con cambio automatico Edc ha un costo iniziale di  33.100 euro in versione Equilibre per arrivare a 35.050 euro con la medesima unità in versione Techno. 

Renault Arkana è il Suv coupé di segmento C della casa della Losanga sviluppato dagli ingegneri francesi a partire dal pianale del gruppo Renault-Nissan  Common Module Family (Cmf). Il Suv della casa della Losanga si contraddistingue per design sportivo della carrozzeria che all’anteriore riprende all?anteriore il family i gruppi ottici full-led ?C-Shape? e  un paraurti di generose dimensioni. La linea laterale mostra il tratto distintivo di questo Suv Coupé dato da una linea di cintura alta, cerchi da 18 pollici e d?una coda spiovente. Renault Arkana è commercializzata in due allestimenti: Intens e R.s. line.  Gli interni del Suv coupè francese presentano una buona qualità, mentre lo spazio riservato a passeggeri e bagagli è ampio.  La capienza del baule varia tra i 518 litri per la Tce 1.3 da 140 Cv e 492 litri per le motorizzazioni ibiride. Renault Arkana è commercializzata in motorizzazioni con tecnologie  mild-hybrid e full hybrid. Le unità mild-hybrid annovernao un 1.3 Tce declinato in due livelli di potenza da 140 o 160 Cv, rispettivamente abbinate a una batteria agli ioni di litio da 12 Volt. La motorizzazione full hybrid abbina un 1.6 benzina aspirato con due motori elettrici, alimentati da una batteria agli ioni di litio da 1,2 kW ubicata sotto il bagagliaio. I prezzi di partenza di Renault Arkana  1.3 Tce partono da 31.350 euro in allestimeno intense per arrivare ai 35.950 euro per la motorizzazione 1.3 160 Cv in versione r.s. line. Per la motorizzazione full hybrid il costo di partenza è di 32.850 euro con l’allestimento intense. 

SUV MEDI SKODA: MODELLI E PREZZI

?  

Skoda Karoq è il Suv di segmento C della casa Ceca, sviluppato dagli ingegneri Boemi attingendo alle tecnologie del gruppo Volkswagen rappresentate dal pianale Mqb.  Skoda Karoq è lunga di 439 cm, mentre il design della carrozzeria si contraddistingue per linee esterne spigolose e da una grande calandra frontale. Per quanto riguarda lo spazio interno l’autovettura Ceca si posiziona ai vertici della categoria dei Suv di segmento C grazie a due  pricipali tratti distintivi: la grande quantità di vani portaoggetti e il divano posteriore scorrevole che pemette di modulare la capacità di capienza del bagagliaio tra 479 e i 588 litri. Skoda Kodiaq è commercializzata in 4 allestimenti: Ambition, Executive, Style e Sportline, mentre le motorizzazioni disponibili sono benzina e gasolio. Le powerunit a benzina comprendono il 1.0 Tsi da 110 Cv, il 1.5 Tsi Act dotato di 150 Cv e il 2.0 Tsi da 190 Cv. Le motorizzazione a gasolio comprendono il 2.0 declinato in due versioni di potenza: 115 e 150 Cv. I prezzi per i motori benzina partono dai 27.200,00 euro per la 1.0 Tsi Ambition, arrivando ai 39.660,00 euro della 2.0 Tsi SportLine 4×4 DSG. La Karoq con l’unità a gasolio 2.0 da 116 Cv ha un prezzo di partenza di 30.150,00 euro in allestimento Ambition arrivando a 40.600,00 euro in versione 2.0 Tdi 190 Cv Evo Scr SportLine 4×4 Dsg.

SUV MEDI SUBARU : MODELLI E PREZZI

?  

Subaru Xv è il crossover di segmento C della casa giapponese, lungo 449 cm e sviluppato dalla casa giapponese a partire dalla paittaforma Subaru Global Platform. Lo spazio interno alla Subaru Xv è ampio per quattro persone, mentre la capacità di carico è di 385 litri è minore d’alcuni Suv di segmento C tra cui Mazda Cx-30 e Mercedes Gla. Gli allestimenti di Subaru Xv sono: Pure, Style, Stlyle Xtra e Premium, mentre le unità propulsive disponibili sono benzina e bride. La prima comprende un motore 1.6 con architettura boxer da 116 Cv, mentre la powerunit hybrid combina un’unità termica benzina 2.0 da 150 Cv con un’ unità elettrica eroga 12,3 kW. I prezzi per la motorizzazione a benzina 1.6 116 Cv in allestimento Pure partono da 25.800 euro per arrivare a 33.250 euro in versione premium. I costi per l’unità power train ibrido partono da 34.450 euro in approntamento Style, per raggiungere  i  38.500 euro in allestimento Premium.

SUV MEDI Toyota: MODELLI E PREZZI

?  

Il costruttore giapponese è presente nel segmento dei C-Suv con due modelli: C-Hr e il Rav 4, ai limiti della categoria degli Sport Utility Vehicle con una lunghezza di 460 cm

Toyota C-hr lungo 439 cm presenta una linea spigolosa della carrozzeria e con un lunotto posteriore con un inclinazione stile coupé. Toyota commercilaizza C-hr in 4 allestimenti: Active, Trend, Lounge e Gr Sport. Gli interni del crossover nipponico sono costruti impiegando materiali di qualità, mentre l’abitabilità è discerta per quattro persone adulte. La capacità di carico s’attesta a 358 litri.  Toyota commercializza il C-Hr con due motorizzazioni full-hybrid. La prima abbina un 1.8 benzina da 98 Cv con un’unità elettrica da 53 Kw per una potenza complessiva di sistema di 122 Cv. La seconda motorizzazione combina un 2.0 benzina da 152 Cv con un motore elettrico da 80 Kw che assime generano 182 Cv. I prezzi partono da 31.650 euro per la versione 1.8 Active per arrivare ai 40.700 euro con la motorizzazione 2.0 Hybrid in allestimento GR Sport

SUV medi VOLKSWAGEN: MODELLI E PREZZI

?  

Volkswagen è presente nel segmento dei C degli Sport Utility Vehicle con tre modelli: Id.4  e Tiguan e Id.5, Suv elettrico ai limiti della categoria con una lunghezza di 460 cm.  

Wolkswagen Id.4 è il crossover elettrico di segmento C del marchio di tedesco, sviluppato dagli ingegneri di Wolfsburg a partire dalla piattaforma modulare Meb progettata per i veicoli elettrici. Le dimensioni esterne di ID.4 sono 458 cm di lunghezza, 185 cm di larghezza e un passo di 277 cm. Il crossover di Wolfsburg è commercializzato in tre allestimenti: Pure Performance, Pro Performance e Gtx. Gli interni di Id.4 presentano una plancia composta da un cruscotto digitale da 7 pollici e uno schermo da 10 pollici del sistema infotainment posto al centro dell’abitacolo. L’abitabilità è molto buona per quattro occupanti grazie al notevole spazio in tutte le direzioni, unita a una capacità di carico compresa tra i 543-1575 litri. Wolkswagen  commercializza l’Id.4 con motori elettrici declinati in tre potenze: 170 Cv , 204 Cv e 299 Cv. La motorizzazione elettrica da 170 Cv abbina un pacco batterie agli ioni di litio da 52 kWh permettendo all’Id.4 un’autonomia di 343 Km (Wltp). Il motore elettrico da 204 Cv è accoppiato a batterie da 77 kWh che garantiscono al crossover tedesco un raggio operativo di 520 Km (Wltp). La motorizzazione elettrica da 299 Cv è abbinata a un pacco batterie da 77 kWh garantendo a Id.4 un’autonomia di 480 Km (Wltp). I prezzi partono da 49.150 euro nella versione Pure Performance raggiungendo i 56.850 euro per la Gtx.

Volkswagen Tiguan è lo Sport Utility Veichle di segmento C più venduto dalla casa di Wolfsburg, progettato a partire dalla piattaforma Mqb. Le dimensioni del Suv tedesco sono 450 cm di lunghezza, 167 cm di altezza e un passo di 268 cm. L’abitabilità di Volkswagen Tiguan è molto ampia, permettendo a quattro persone adulte di viaggiare in una condizione d’elevato confort, favorita anche dall’elevata capacità di carico di 615 litri. Lo sport utility veichle della casa di Wolfsburg è commercializzato in tre allestimenti Life, Elegance e R-Line, mentre le motorizzazioni  disponibili sono: benzina, gasolio e plug-in hybrid (Phev). Le unità a benzina comprendono un 1,5 Tsi declinato in due varianti di potenza 122 e 150 Cv e un 2.0 Tsi da 190 e 320 Cv. La motorizzazione a gasolio è un 2.0 proposto in tre livelli di potenza 122, 150 e 200 Cv. La plug-in hybrid è un 1.4 Tsi da 150 Cv abbinato a un motore elettrico da 116 Cv La potenza combinata tra il motore termico e elettrico è di 245 Cv. I prezzi per i motori benzina partono da 31.750 euro con la versione 1.5 da 131 Life, per raggiungere i 58.500 euro in allestimento 2.0 Tsi 320 Cv R Dsg 4Motion. I costi per la motorizzazione a gasolio inziano da 33.750 euro in allestimento 2.0 122 Cv life arrivando a 47.200 euro per la 2.0 Tdi da 200 R-Line Dsg 4motion. 

SUV medi VOLVO: MODELLI E PREZZI

?  

Volvo C40 è il primo crossover elettrico della casa svedese, con una linea coupé della carrozzeria e una lunghezza di 444 cm. L’auto svedese è dotata di due motori elettrici che esprimono una potenza complessiva di 408 CV. In Italia Volvo C40 è disponibile in due versioni: Recharge Plus e Ultimate, con un prezzo di partenza di 51.560 euro. 

Volvo XC40 assieme al modello elettrico C40 è il Suv medio premium di Volvo. Lungo 444cm ha una capacità di carico di 452 litri.  Gli allestimenti a disposizione sono tre: Essential, Core, Plus, Ultimate. Volvo XC40 è disponibile in tre motorizzazioni: Benzina, Ibrida benzina (Mhev), Plug-in Hybrid (Phev) ed elettrica. Il prezzo della motorizzazione benzina parte da 34.850 euro, nella versione Mhev il costo di partenza è 39.950 euro. Il Suv svedese con la powerunit Phev ha un prezzo d?attacco di 48.850 euro, mentre la variante 100% elettrica viene commercializzata a partire da 46.450 euro.



We would like to give thanks to the writer of this article for this amazing material

Suv medi per tutti i gusti: prezzi, consumi e dimensioni

You can find our social media profiles and other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653471293 ) [3] => Array ( [title] => Ancora una strage in una scuola Usa, uccisi 19 bimbi e un adulto. Biden: «Ora agire sulle armi» [link] => http://newsweather.org/world/ancora-una-strage-in-una-scuola-usa-uccisi-19-bimbi-e-un-adulto-biden-ora-agire-sulle-armi/ [dc] => Array ( [creator] => Alex Viajaenmoto ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 09:22:33 +0000 [category] => WorldadultoagireancoraarmiBidenbimbiorascuolastragesulleuccisiunaUSA [guid] => https://newsweather.org/?p=3605 [description] => di Giuseppe Sarcina, Guido Olimpio, Paolo Foschi Le notizie di mercoled 25 maggio sulla sparatoria alla scuola elementare Robb di Uvalde, in Texas, in diretta ? Intorno a mezzogiorno di mercoled 24 maggio un diciottenne ha aperto il fuoco nella Robb Elementary School di Uvalde, in Texas, un grande complesso che ospita circa 600 studenti, ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

di Giuseppe Sarcina, Guido Olimpio, Paolo Foschi

Le notizie di mercoled 25 maggio sulla sparatoria alla scuola elementare Robb di Uvalde, in Texas, in diretta

? Intorno a mezzogiorno di mercoled 24 maggio un diciottenne ha aperto il fuoco nella Robb Elementary School di Uvalde, in Texas, un grande complesso che ospita circa 600 studenti, in Texas. Gravissimo il bilancio: sono 19 bambini morti e 2 insegnanti (qui i loro profili). Lo sparatore stato ucciso.

? Il responsabile dell?attacco
Salvador Ramos, studente del liceo che fa parte del complesso scolastico. Prima di compiere la strage, il giovane ha sparato alla nonna: una 66enne che si trova in gravi condizioni.
? La strage di Uvalde la pi grave tra quelle consumate in una scuola negli Stati Uniti. Anche peggiore di quella di Columbine, nel 1999. Secondo la Cnn, nell?anno in corso ci sono state almeno 39 sparatorie in istituti scolastici o universit degli Stati Uniti (qui l?elenco dei massacri pi terribili degli ultimi anni

? Il governatore del Texas, Greg Abbott, ideatore del provvedimento che consente a tutti i texani di possedere e portare per strada pistole e fucili senza licenza.

Ore 11:08 – I diplomandi e il saluto agli studenti pi piccolo della scuola, luned

Un giorno prima che la scuola di Uvalde diventasse famosa, in tutto il mondo, per la strage, i diplomandi dell’istituto avevano indossato gli abiti da cerimonia, ed erano andati a salutare gli studenti pi giovani.

All’appuntamento ? uno dei tanti della Senior Week, durante la quale le scuole salutano gli studenti in uscita ? non era presente il killer, secondo quanto riferito da uno dei diplomandi su Twitter.

Ore 11:03 – Nessuno lo conosceva davvero

Il New York Times ha parlato con Adrian Mendez, uno dei coordinatori del Wendy?s di Uvalde, il fast food dove il killer ha lavorato per qualche tempo.

Secondo Mendez, lo sparatore ha abbandonato il lavoro un mese fa, dopo circa 12 mesi: e in tutto questo tempo ha fatto di tutto per starsene solo. I miei ragazzi, qui, parlano sempre tra loro, hanno formato un gruppo di amici. Lui no, nessuno lo conosceva davvero.

Ore 10:56 – Ha provato a difendere i suoi studenti

Si chiamava Irma Garcia, insegnava da 23 anni. la seconda maestra ad essere stata uccisa nella giornata di marted 24 maggio durante la strage della scuola di Uvalde, in Texas.

Non vedo l?ora di iniziare quest?anno scolastico, si legge sul suo profilo nel sito della scuola, dove l?insegnante ? che lavorava con Eva Mireles, altra maestra uccisa ? si descriveva come amante della musica.

Secondo quanto riportato dalla NBC, il figlio ha detto di essere stato informato da un amico nelle forze dell?ordine del fatto che la madre morta mentre tentava di difendere i suoi scolari.

(Qui i profili di tutte le vittime)

Ore 10:44 – Il governatore che ha trasformato il Texas in un Far West

(Alessandra Muglia) Sono imbarazzato. Il Texas solo al secondo posto per gli acquisti di nuove armi dietro alla California. Texani, aumentiamo la velocit.

Il tweet postato sette anni fa dal governatore del Texas Greg Abbott rispuntato in queste ore dopo la sparatoria alla scuola elementare di Uvalde, nella quale sono stati uccisi 19 bambini e due insegnanti.

Questo repubblicano dell?ala trumpiana del partito tra i pi accaniti sostenitori del Secondo emendamento ? la clausola della Costituzione americana che sancisce il diritto a essere armati.

Proprio per accelerare sulla diffusione delle armi nello suo stato, grazie a un suo provvedimento ? la legge 1927 ? dal settembre 2021 consentito a tutti possedere e portare per strada pistole e fucili senza licenza e senza avere alcuna formazione.

Dopo la strage di ieri alla Robb Elementary School di Uvalde qualche perplessit sarebbe potuta insorgere nel governatore che ha trasformato il Texas in un Far West. Invece finora ha manifestato solo il suo cordoglio alle famiglie delle vittime e annunciato le bandiere a mezz?asta per questa tragedia orribile, un lutto non solo per le famiglie delle vittime ma per tutto il Texas ma nessun segnale di ripensamento.

Ora c? attesa per quello che Abbott dir venerd prossimo, il 27 maggio al meeting annuale della National Rifle Association, la principale tra le numerose lobby delle armi americane. Si terr a Houston, in Texas, e Abbott invitato nella doppia veste di supporter e di padrone casa.

(Qui il ritratto del governatore)

Ore 10:41 – Il Papa: Affranto per la strage, basta con il traffico delle armi

Ho il cuore affranto per la strage nella scuola elementare in Texas. Prego per i bambini, per gli adulti uccisi e per le loro famiglie. A parlare, durante l?udienza generale del mercoled, stato oggi Papa Francesco. Che ha ribadito il suo appello a fermare il traffico di armi: tempo di dire basta, ha detto, al traffico indiscriminato delle armi! Impegniamoci tutti perch tragedie cos non possano pi accadere.

Ore 09:49 – Il segretario generale dell’Onu Guterres: Sconvolto dall’atroce sparatoria

Sono profondamente sconvolto dall’atroce sparatoria di massa nella scuola elementare di Uvalde. particolarmente straziante che la maggior parte delle vittime siano bambini. Sono le parole che il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha scritto su Twitter. Il mio pensiero va alle famiglie e ai cari delle vittime e alla comunit intera di Uvalde, ha poi concluso.

Ore 09:33 – Il presidente Zelensky e il ministro degli Esteri ucraino Kuleba fanno le condoglianze alle famiglie delle vittime

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba hanno espresso le loro condoglianze alle famiglie delle vittime della strage di Uvalde, su Twitter. Sincere condoglianze alle famiglie delle vittime, alle persone negli Stati Uniti e al presidente Biden per questa tragedia ? scrive Zelensky ?. Le persone in Ucraina condividono il dolore dei parenti e degli amici dei morti e di tutti gli americani.

Kuleba si rivolge poi al segretario di Stato americano Antony Blinked. In quanto nazione che soffre per la perdita di giovani vite innocenti, l?Ucraina condivide il dolore dei nostri amici statunitensi, scrive il ministro degli Esteri.

Ore 08:27 – Le vittime: chi erano i bambini e le maestre uccisi da Ramos

Nella sparatoria compiuta da Salvador Ramos nella Robb Elementary School sono morti 19 bambini e due maestre, secondo l?ultimo bilancio disponibile. Irma Garcia e Eva Mireles sono le due docenti, identificate dopo la strage. Qui tutte le informazioni sulle vittime.

Ore 08:12 – Si aggrava il bilancio della sparatoria: 19 bambini e 2 adulti morti

Il bilancio della strage di Uvalde si aggrava: il 18enne Salvador Ramos ha ucciso 19 bambini e due insegnanti. Lo riporta un?agenzia Reuters. Per ore, dopo la sparatoria, i genitori hanno continuato a cercare i bambini, che non si trovavano nei centri di raccolta designati e negli ospedali. Zii, nonni, parenti hanno iniziato a pubblicare fotografie sui social per ricevere informazioni sui piccoli, scrive il New York Times
.

Ore 07:28 – Chi era Salvador Ramos, il killer della sparatoria nella scuola in Texas

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
(Giuseppe Sarcina) Il Killer un ragazzo di 18 anni. Si chiamava Salvador Ramos e aveva frequentato la stessa scuola elementare dove tornato da assassino , da stragista, prendendo di mira bambini tra i 7 e i 10 anni. Lo conosciamo ancora poco. Le notizie sono frammentarie. Abbiamo, per, una sua foto: capelli lunghi corvini, occhi puntati sul cellulare. La pelle con i segni di qualche impurit. Il viso di un ragazzino che sta per diventare un uomo. E poi un?altra traccia: il suo account su Instagram. Un?altra immagine, postata quattro giorni prima dell?attacco alla scuola. Si vedono due fucili i semiautomatici, con il caricatore innestato. (Qui l?articolo completo)

Ore 06:45 – In dieci anni negli Usa oltre 900 sparatorie nelle scuole

Sono passati 3.448 giorni, 10 anni, da quando sono andato in una scuola del Connecticut, una scuola elementare, dove un altro uomo armato massacr 26 persone, di cui 20 scolari, alla Sandy Hook Elementary School. Da allora ci sono state oltre 900 sparatorie nelle scuole e la lista cresce quando si includono sparatorie in luoghi come teatri, chiese, o 10 giorni fa un negozio di Buffalo. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, nel suo discorso alla nazione dopo che un 18enne armato ha ucciso almeno 19 bambini e due adulti in una scuola primaria di Unvalde, in Texas. Quella della scuola Sandy Hook a Newtown, Connecticut, nel 2012, la sparatoria con pi vittime in una scuola elementare degli Usa da, appunto, circa 10 anni.

Ore 06:19 – Ramos lavorava in un ristorante. Era un tipo silenzioso

Salvador Ramos, il killer della scuola elementare del Texas, lavorava da Wendy?s, catena di ristoranti americana con un punto vendita non lontano dal luogo della strage. Era un tipo silenzioso, non diceva molto e non socializzava con altri dipendenti, riferisce il manager del locale Adrian Mendes.

Ore 05:33 – Ramos aveva mandato foto di armi a un amico pochi giorni fa

Salvador Ramos aveva inviato qualche giorno della sparatoria foto di armi e munizioni a un suo ex compagno di classe. Lo ha riferito lo stesso ex compagno alla Cnn. Mi ha mandato una foto di un Ar che stava usando con delle munizioni, ha detto, aggiungendo che il killer veniva deriso da altri studenti del liceo per gli abiti che indossava e la situazione finanziaria della sua famiglia.

Ore 05:00 – Obama: il Paese paralizzato dalla lobby delle armi

Il nostro Paese paralizzato non dalla paura ma da una lobby delle armi e da un partito politico che non hanno mostrato alcuna volont di agire per prevenire queste tragedie. Lo afferma l’ex presidente Barack Obama intervenendo sulla strage della scuola elementare del Texas. Io e Michelle siamo a fianco delle famiglie di Uvalde. Ma siamo anche arrabbiati. scaduto il tempo per agire, per qualsiasi tipo di azione.

Ore 04:58 – Il killer ha avuto un incidente d’auto subito prima di entrare nella scuola

Il killer della scuola elementare del Texas ha prima sparato alla nonna e poi ha avuto un incidente d’auto vicino alla Robb Elementary School. Lo riferiscono alcune fonti della polizia a Cnn, sottolineando che il killer dopo l’incidente sceso dall’auto con un fucile ed ha tentato di entrare nella scuola quando alcuni agenti hanno tentato di fermalo. Il killer riuscito lo stesso a farsi strada ed entrare nell’edificio dove ha sparato in diverse classi.

Ore 04:53 – Ramos ha sparato alla nonna perch lei voleva fermarlo

La nonna di Salvador Ramos avrebbe tentato di fermare il nipote e per questo lui l?ha ferita. E? questa la ricostruzione della polizia. La donna ricoverata in gravi condizioni in ospedale.

Ore 04:49 – Si aggrava il bilancio: morti 19 bambini, un insegnante e il killer

Si aggrava ancora il bilancio della strage nella scuola elementare di Uvalde, in Texas. I morti sono in tutto 21, di cui 19 bambini e due adulti (un insegnante e il killer stesso, ucciso dalle forze di polizia). Lo riporta Cnn.

Ore 03:31 – Il killer su Instagram aveva scritto: Sto per…

Poche ore prima di compiere la strage nella scuola elementare di Uvalde, in Texas, il killer ha inviato un messaggio criptico a una sconosciuta su Instagram nel quale affermava: sto per… Lo riportano i media americani, sottolineando che su Instagram Salvador Ramos era conosciuto come `salv8dor_. Sul suo account, bloccato non appena stato diffuso il suo nome, aveva pubblicato un selfie e altre foto di armi, di cui una con due fucili uno a fianco all’altro. Al messaggio sto per.., inviato alle 5.43 del mattino di marted, la ragazza aveva risposto: cosa?. Il killer le aveva risposto: te lo dir prima delle 11. Un’ora dopo le aveva scritto ancora: ho un piccolo segreto che voglio dirti. Il suo ultimo messaggio alla ragazza era stato alle 9.16.

Ore 03:25 – Nel 2018 a Uvalde sventato il piano per un massacro in un’altra scuola

C’ un sinistro precedente quasi premonitore della sparatoria in Texas, nella stessa citt, Uvalde. Nel 2018 la polizia arrest due teenager di 13 e 14 anni sventando un piano per un massacro in una scuola della cittadina ispirandosi ai due autori della strage di Columbine. Inizialmente i due volevano mettere a segno l’assalto il 20 aprile, anniversario della strage di Columbine, del 2022, anno in cui si sarebbero diplomati. Poi uno dei due convinse l’altro ad entrare in azione quell’anno stesso alla scuola superiore Morales Junior, frequentata dal 14enne. La coppia intendeva rubare le armi ai vicini, far esplodere ordigni all’inizio dell’attacco, dare la caccia agli studenti che avevano segnato in una lista e poi colpire indiscriminatamente gli altri, prima di togliersi la vita. Un alunno della scuola per venne a sapere del piano e lo rifer ai dirigenti dell’istituto, che avvisarono la polizia. I due si erano ispirati ai killer di Columbine, Eric Harris e Dylan Klebold, a tal punto da chiamarsi con quei nomi.

Ore 02:59 – Il governatore del Texas nel 2015 invitava ad acquistare pi armi

Sono imbarazzato. Il Texas solo al secondo posto per gli acquisti di nuove armi dietro alla California. Texani aumentiamo la velocit. il tweet del 2015 del governatore del Texas Greg Abbott, rispuntato in queste ore dopo la sparatoria alla scuola elementare di Uvalde. La partecipazione di Abbott attesa venerd a Houston nell’ambito dll’assemblea annuale della National Rifle Association, la potente lobby delle armi americana.

Ore 02:49 – Biden: sono stanco, dobbiamo agire sulle armi

Sono stanco, dobbiamo agire sulle armi. Lo afferma Joe Biden rivolgendosi agli americani dopo la strage nella scuola elementare del Texas, dove un 18enne ha ucciso 18 bambini. L’idea che un 18enne possa entrare in un negozio e acquistare un fucile sbagliata.

E, ancora: Perch queste sparatorie non accadono in altre parti del mondo? Perch vogliamo vivere con queste carneficine? il momento di trasformare il dolore in azione e agire sulle armi. Come nazione dobbiamo chiederci, in nome di Dio, quando ci opporremo alla lobby delle armi. Il presidente ha parlato avendo al proprio fianco la First Lady Jill Biden.

Ore 02:42 – Il killer indossava un giubbotto antiproiettile

Il killer della scuola in Texas indossava un giubbotto antiproiettile. Lo riportano i media americani citando alcune fonti vicine agli investigatori.

Ore 02:35 – L’ultimo bilancio: uccisi 18 bambini e un insegnante

Secondo l’ultimo aggiornato bilancio sono 18 i bambini uccisi nell’attacco, oltre a un insegnante. Anche il killer morto.

Ore 02:12 – L’attacco a due giorni dalla fine dell’anno scolastico

L’anno scolastico finito per gli studenti di Uvalde, in Texas. Lo afferma la polizia rilasciando una breve dichiarazione sulla sparatoria alla scuola Robb Elementary: Tutte le attivit nell’area sono sospese. Il killer ha colpito a due giorni dalla fine dell’anno scolastico, che si doveva chiudere gioved.

Ore 02:07 – La polizia ha confermato la morte di Salvador Ramos, l’autore della strage

La polizia ha confermato la morte di Salvador Ramos, autore della strage nella scuola di Uvalde.

Ore 02:03 – Il messaggio di cordoglio dei Dallas Cowboys

Fra i tanti messaggi di cordoglio, anche quello dei Dallas Cowboys, la squadra di football americano che sul proprio profilo ufficiale Twitter ha scritto: L’intera organizzazione dei Dallas Cowboys in lutto con la comunit di Uvalde e con tutte le persone colpite dal tragico evento di oggi. Mentre piangiamo la perdita di vite innocenti, i nostri cuori e le nostre preghiere sono con le famiglie delle vittime, i loro cari, i docenti e il personale della Robb Elementary.

Ore 01:52 – Salvador Ramos prima della strage ha sparato anche alla nonna

Salvador Ramos, , il 18enne ritenuto responsabile della strage alla scuola di Uvalde, ha sparato anche a sua nonna, prima di recarsi all?istituto scolastico dove ha poi ucciso almeno una ventina di persone. Lo riferisce il sito della Cnn, citando fonti delle forze dell?ordine.

Ore 01:42 – Kamala Harris: troppo, dobbiamo avere il coraggio di agire

Il presidente ed io stiamo monitorando da vicino la situazione. Anche se non conosciamo tutti i dettagli, sappiamo che ci sono genitori che hanno perso figli, famiglie che hanno perso bambini e molti altri che sono stati feriti. Cos la vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris ha commentato la strage alla Robb Elementary School di Uvalde, in Texas. Ogni volta che accade una tragedia come questa, i nostri cuori si spezzano ma non sono niente in confronto ai cuori spezzati di quelle famiglie. Eppure, continua ad accadere, ha spiegato. E? troppo. Come nazione dobbiamo avere il coraggio di agire e garantire che niente del genere accada mai pi.

Ore 01:30 – Senatore Gutierrez alla Cnn: morti 18 bambini e tre adulti

Il senatore del Texas Roland Gutierrez ha detto alla Cnn che i ranger dello stato lo hanno informato che il bilancio della sparatoria nella scuola di Uvalde pi alto di quanto finora riportato: le vittime sono 21, 18 bambini e tre adulti.

Ore 01:16 – Biden: Sparatoria nella scuola in Texas atto di violenza senza senso

Un atto di violenza senza senso. Cos il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha commentato la strage nella scuola Uvalde. Il presidente americano ha ordinato che le bandiere della Casa Bianca, degli edifici federali e delle postazioni militari sventolino fino a sabato a mezz?asta per le vittime.

Ore 23.50 – Sparatoria in una scuola in Texas, strage di bambini

Diciotto bambini e tre adulti. Un numero non precisato di feriti, compresi due poliziotti. Alcuni in gravi condizioni. il primo bilancio, purtroppo provvisorio, di una nuova sparatoria, una nuova strage americana. Questa volta accaduto in una scuola elementare a Uvalde, un villaggio rurale del Texas, a met strada tra San Antonio e il confine messicano. (Qui l?articolo completo del corrispondente Giuseppe Sarcina)

25 maggio 2022 (modifica il 25 maggio 2022 | 11:11)



We want to thank the writer of this write-up for this awesome web content

Ancora una strage in una scuola Usa, uccisi 19 bimbi e un adulto. Biden: «Ora agire sulle armi»

Check out our social media accounts along with other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => di Giuseppe Sarcina, Guido Olimpio, Paolo Foschi Le notizie di mercoled 25 maggio sulla sparatoria alla scuola elementare Robb di Uvalde, in Texas, in diretta ? Intorno a mezzogiorno di mercoled 24 maggio un diciottenne ha aperto il fuoco nella Robb Elementary School di Uvalde, in Texas, un grande complesso che ospita circa 600 studenti, ... Read more [atom_content] =>

di Giuseppe Sarcina, Guido Olimpio, Paolo Foschi

Le notizie di mercoled 25 maggio sulla sparatoria alla scuola elementare Robb di Uvalde, in Texas, in diretta

? Intorno a mezzogiorno di mercoled 24 maggio un diciottenne ha aperto il fuoco nella Robb Elementary School di Uvalde, in Texas, un grande complesso che ospita circa 600 studenti, in Texas. Gravissimo il bilancio: sono 19 bambini morti e 2 insegnanti (qui i loro profili). Lo sparatore stato ucciso.

? Il responsabile dell?attacco
Salvador Ramos, studente del liceo che fa parte del complesso scolastico. Prima di compiere la strage, il giovane ha sparato alla nonna: una 66enne che si trova in gravi condizioni.
? La strage di Uvalde la pi grave tra quelle consumate in una scuola negli Stati Uniti. Anche peggiore di quella di Columbine, nel 1999. Secondo la Cnn, nell?anno in corso ci sono state almeno 39 sparatorie in istituti scolastici o universit degli Stati Uniti (qui l?elenco dei massacri pi terribili degli ultimi anni

? Il governatore del Texas, Greg Abbott, ideatore del provvedimento che consente a tutti i texani di possedere e portare per strada pistole e fucili senza licenza.

Ore 11:08 – I diplomandi e il saluto agli studenti pi piccolo della scuola, luned

Un giorno prima che la scuola di Uvalde diventasse famosa, in tutto il mondo, per la strage, i diplomandi dell’istituto avevano indossato gli abiti da cerimonia, ed erano andati a salutare gli studenti pi giovani.

All’appuntamento ? uno dei tanti della Senior Week, durante la quale le scuole salutano gli studenti in uscita ? non era presente il killer, secondo quanto riferito da uno dei diplomandi su Twitter.

Ore 11:03 – Nessuno lo conosceva davvero

Il New York Times ha parlato con Adrian Mendez, uno dei coordinatori del Wendy?s di Uvalde, il fast food dove il killer ha lavorato per qualche tempo.

Secondo Mendez, lo sparatore ha abbandonato il lavoro un mese fa, dopo circa 12 mesi: e in tutto questo tempo ha fatto di tutto per starsene solo. I miei ragazzi, qui, parlano sempre tra loro, hanno formato un gruppo di amici. Lui no, nessuno lo conosceva davvero.

Ore 10:56 – Ha provato a difendere i suoi studenti

Si chiamava Irma Garcia, insegnava da 23 anni. la seconda maestra ad essere stata uccisa nella giornata di marted 24 maggio durante la strage della scuola di Uvalde, in Texas.

Non vedo l?ora di iniziare quest?anno scolastico, si legge sul suo profilo nel sito della scuola, dove l?insegnante ? che lavorava con Eva Mireles, altra maestra uccisa ? si descriveva come amante della musica.

Secondo quanto riportato dalla NBC, il figlio ha detto di essere stato informato da un amico nelle forze dell?ordine del fatto che la madre morta mentre tentava di difendere i suoi scolari.

(Qui i profili di tutte le vittime)

Ore 10:44 – Il governatore che ha trasformato il Texas in un Far West

(Alessandra Muglia) Sono imbarazzato. Il Texas solo al secondo posto per gli acquisti di nuove armi dietro alla California. Texani, aumentiamo la velocit.

Il tweet postato sette anni fa dal governatore del Texas Greg Abbott rispuntato in queste ore dopo la sparatoria alla scuola elementare di Uvalde, nella quale sono stati uccisi 19 bambini e due insegnanti.

Questo repubblicano dell?ala trumpiana del partito tra i pi accaniti sostenitori del Secondo emendamento ? la clausola della Costituzione americana che sancisce il diritto a essere armati.

Proprio per accelerare sulla diffusione delle armi nello suo stato, grazie a un suo provvedimento ? la legge 1927 ? dal settembre 2021 consentito a tutti possedere e portare per strada pistole e fucili senza licenza e senza avere alcuna formazione.

Dopo la strage di ieri alla Robb Elementary School di Uvalde qualche perplessit sarebbe potuta insorgere nel governatore che ha trasformato il Texas in un Far West. Invece finora ha manifestato solo il suo cordoglio alle famiglie delle vittime e annunciato le bandiere a mezz?asta per questa tragedia orribile, un lutto non solo per le famiglie delle vittime ma per tutto il Texas ma nessun segnale di ripensamento.

Ora c? attesa per quello che Abbott dir venerd prossimo, il 27 maggio al meeting annuale della National Rifle Association, la principale tra le numerose lobby delle armi americane. Si terr a Houston, in Texas, e Abbott invitato nella doppia veste di supporter e di padrone casa.

(Qui il ritratto del governatore)

Ore 10:41 – Il Papa: Affranto per la strage, basta con il traffico delle armi

Ho il cuore affranto per la strage nella scuola elementare in Texas. Prego per i bambini, per gli adulti uccisi e per le loro famiglie. A parlare, durante l?udienza generale del mercoled, stato oggi Papa Francesco. Che ha ribadito il suo appello a fermare il traffico di armi: tempo di dire basta, ha detto, al traffico indiscriminato delle armi! Impegniamoci tutti perch tragedie cos non possano pi accadere.

Ore 09:49 – Il segretario generale dell’Onu Guterres: Sconvolto dall’atroce sparatoria

Sono profondamente sconvolto dall’atroce sparatoria di massa nella scuola elementare di Uvalde. particolarmente straziante che la maggior parte delle vittime siano bambini. Sono le parole che il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha scritto su Twitter. Il mio pensiero va alle famiglie e ai cari delle vittime e alla comunit intera di Uvalde, ha poi concluso.

Ore 09:33 – Il presidente Zelensky e il ministro degli Esteri ucraino Kuleba fanno le condoglianze alle famiglie delle vittime

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba hanno espresso le loro condoglianze alle famiglie delle vittime della strage di Uvalde, su Twitter. Sincere condoglianze alle famiglie delle vittime, alle persone negli Stati Uniti e al presidente Biden per questa tragedia ? scrive Zelensky ?. Le persone in Ucraina condividono il dolore dei parenti e degli amici dei morti e di tutti gli americani.

Kuleba si rivolge poi al segretario di Stato americano Antony Blinked. In quanto nazione che soffre per la perdita di giovani vite innocenti, l?Ucraina condivide il dolore dei nostri amici statunitensi, scrive il ministro degli Esteri.

Ore 08:27 – Le vittime: chi erano i bambini e le maestre uccisi da Ramos

Nella sparatoria compiuta da Salvador Ramos nella Robb Elementary School sono morti 19 bambini e due maestre, secondo l?ultimo bilancio disponibile. Irma Garcia e Eva Mireles sono le due docenti, identificate dopo la strage. Qui tutte le informazioni sulle vittime.

Ore 08:12 – Si aggrava il bilancio della sparatoria: 19 bambini e 2 adulti morti

Il bilancio della strage di Uvalde si aggrava: il 18enne Salvador Ramos ha ucciso 19 bambini e due insegnanti. Lo riporta un?agenzia Reuters. Per ore, dopo la sparatoria, i genitori hanno continuato a cercare i bambini, che non si trovavano nei centri di raccolta designati e negli ospedali. Zii, nonni, parenti hanno iniziato a pubblicare fotografie sui social per ricevere informazioni sui piccoli, scrive il New York Times
.

Ore 07:28 – Chi era Salvador Ramos, il killer della sparatoria nella scuola in Texas

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
(Giuseppe Sarcina) Il Killer un ragazzo di 18 anni. Si chiamava Salvador Ramos e aveva frequentato la stessa scuola elementare dove tornato da assassino , da stragista, prendendo di mira bambini tra i 7 e i 10 anni. Lo conosciamo ancora poco. Le notizie sono frammentarie. Abbiamo, per, una sua foto: capelli lunghi corvini, occhi puntati sul cellulare. La pelle con i segni di qualche impurit. Il viso di un ragazzino che sta per diventare un uomo. E poi un?altra traccia: il suo account su Instagram. Un?altra immagine, postata quattro giorni prima dell?attacco alla scuola. Si vedono due fucili i semiautomatici, con il caricatore innestato. (Qui l?articolo completo)

Ore 06:45 – In dieci anni negli Usa oltre 900 sparatorie nelle scuole

Sono passati 3.448 giorni, 10 anni, da quando sono andato in una scuola del Connecticut, una scuola elementare, dove un altro uomo armato massacr 26 persone, di cui 20 scolari, alla Sandy Hook Elementary School. Da allora ci sono state oltre 900 sparatorie nelle scuole e la lista cresce quando si includono sparatorie in luoghi come teatri, chiese, o 10 giorni fa un negozio di Buffalo. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, nel suo discorso alla nazione dopo che un 18enne armato ha ucciso almeno 19 bambini e due adulti in una scuola primaria di Unvalde, in Texas. Quella della scuola Sandy Hook a Newtown, Connecticut, nel 2012, la sparatoria con pi vittime in una scuola elementare degli Usa da, appunto, circa 10 anni.

Ore 06:19 – Ramos lavorava in un ristorante. Era un tipo silenzioso

Salvador Ramos, il killer della scuola elementare del Texas, lavorava da Wendy?s, catena di ristoranti americana con un punto vendita non lontano dal luogo della strage. Era un tipo silenzioso, non diceva molto e non socializzava con altri dipendenti, riferisce il manager del locale Adrian Mendes.

Ore 05:33 – Ramos aveva mandato foto di armi a un amico pochi giorni fa

Salvador Ramos aveva inviato qualche giorno della sparatoria foto di armi e munizioni a un suo ex compagno di classe. Lo ha riferito lo stesso ex compagno alla Cnn. Mi ha mandato una foto di un Ar che stava usando con delle munizioni, ha detto, aggiungendo che il killer veniva deriso da altri studenti del liceo per gli abiti che indossava e la situazione finanziaria della sua famiglia.

Ore 05:00 – Obama: il Paese paralizzato dalla lobby delle armi

Il nostro Paese paralizzato non dalla paura ma da una lobby delle armi e da un partito politico che non hanno mostrato alcuna volont di agire per prevenire queste tragedie. Lo afferma l’ex presidente Barack Obama intervenendo sulla strage della scuola elementare del Texas. Io e Michelle siamo a fianco delle famiglie di Uvalde. Ma siamo anche arrabbiati. scaduto il tempo per agire, per qualsiasi tipo di azione.

Ore 04:58 – Il killer ha avuto un incidente d’auto subito prima di entrare nella scuola

Il killer della scuola elementare del Texas ha prima sparato alla nonna e poi ha avuto un incidente d’auto vicino alla Robb Elementary School. Lo riferiscono alcune fonti della polizia a Cnn, sottolineando che il killer dopo l’incidente sceso dall’auto con un fucile ed ha tentato di entrare nella scuola quando alcuni agenti hanno tentato di fermalo. Il killer riuscito lo stesso a farsi strada ed entrare nell’edificio dove ha sparato in diverse classi.

Ore 04:53 – Ramos ha sparato alla nonna perch lei voleva fermarlo

La nonna di Salvador Ramos avrebbe tentato di fermare il nipote e per questo lui l?ha ferita. E? questa la ricostruzione della polizia. La donna ricoverata in gravi condizioni in ospedale.

Ore 04:49 – Si aggrava il bilancio: morti 19 bambini, un insegnante e il killer

Si aggrava ancora il bilancio della strage nella scuola elementare di Uvalde, in Texas. I morti sono in tutto 21, di cui 19 bambini e due adulti (un insegnante e il killer stesso, ucciso dalle forze di polizia). Lo riporta Cnn.

Ore 03:31 – Il killer su Instagram aveva scritto: Sto per…

Poche ore prima di compiere la strage nella scuola elementare di Uvalde, in Texas, il killer ha inviato un messaggio criptico a una sconosciuta su Instagram nel quale affermava: sto per… Lo riportano i media americani, sottolineando che su Instagram Salvador Ramos era conosciuto come `salv8dor_. Sul suo account, bloccato non appena stato diffuso il suo nome, aveva pubblicato un selfie e altre foto di armi, di cui una con due fucili uno a fianco all’altro. Al messaggio sto per.., inviato alle 5.43 del mattino di marted, la ragazza aveva risposto: cosa?. Il killer le aveva risposto: te lo dir prima delle 11. Un’ora dopo le aveva scritto ancora: ho un piccolo segreto che voglio dirti. Il suo ultimo messaggio alla ragazza era stato alle 9.16.

Ore 03:25 – Nel 2018 a Uvalde sventato il piano per un massacro in un’altra scuola

C’ un sinistro precedente quasi premonitore della sparatoria in Texas, nella stessa citt, Uvalde. Nel 2018 la polizia arrest due teenager di 13 e 14 anni sventando un piano per un massacro in una scuola della cittadina ispirandosi ai due autori della strage di Columbine. Inizialmente i due volevano mettere a segno l’assalto il 20 aprile, anniversario della strage di Columbine, del 2022, anno in cui si sarebbero diplomati. Poi uno dei due convinse l’altro ad entrare in azione quell’anno stesso alla scuola superiore Morales Junior, frequentata dal 14enne. La coppia intendeva rubare le armi ai vicini, far esplodere ordigni all’inizio dell’attacco, dare la caccia agli studenti che avevano segnato in una lista e poi colpire indiscriminatamente gli altri, prima di togliersi la vita. Un alunno della scuola per venne a sapere del piano e lo rifer ai dirigenti dell’istituto, che avvisarono la polizia. I due si erano ispirati ai killer di Columbine, Eric Harris e Dylan Klebold, a tal punto da chiamarsi con quei nomi.

Ore 02:59 – Il governatore del Texas nel 2015 invitava ad acquistare pi armi

Sono imbarazzato. Il Texas solo al secondo posto per gli acquisti di nuove armi dietro alla California. Texani aumentiamo la velocit. il tweet del 2015 del governatore del Texas Greg Abbott, rispuntato in queste ore dopo la sparatoria alla scuola elementare di Uvalde. La partecipazione di Abbott attesa venerd a Houston nell’ambito dll’assemblea annuale della National Rifle Association, la potente lobby delle armi americana.

Ore 02:49 – Biden: sono stanco, dobbiamo agire sulle armi

Sono stanco, dobbiamo agire sulle armi. Lo afferma Joe Biden rivolgendosi agli americani dopo la strage nella scuola elementare del Texas, dove un 18enne ha ucciso 18 bambini. L’idea che un 18enne possa entrare in un negozio e acquistare un fucile sbagliata.

E, ancora: Perch queste sparatorie non accadono in altre parti del mondo? Perch vogliamo vivere con queste carneficine? il momento di trasformare il dolore in azione e agire sulle armi. Come nazione dobbiamo chiederci, in nome di Dio, quando ci opporremo alla lobby delle armi. Il presidente ha parlato avendo al proprio fianco la First Lady Jill Biden.

Ore 02:42 – Il killer indossava un giubbotto antiproiettile

Il killer della scuola in Texas indossava un giubbotto antiproiettile. Lo riportano i media americani citando alcune fonti vicine agli investigatori.

Ore 02:35 – L’ultimo bilancio: uccisi 18 bambini e un insegnante

Secondo l’ultimo aggiornato bilancio sono 18 i bambini uccisi nell’attacco, oltre a un insegnante. Anche il killer morto.

Ore 02:12 – L’attacco a due giorni dalla fine dell’anno scolastico

L’anno scolastico finito per gli studenti di Uvalde, in Texas. Lo afferma la polizia rilasciando una breve dichiarazione sulla sparatoria alla scuola Robb Elementary: Tutte le attivit nell’area sono sospese. Il killer ha colpito a due giorni dalla fine dell’anno scolastico, che si doveva chiudere gioved.

Ore 02:07 – La polizia ha confermato la morte di Salvador Ramos, l’autore della strage

La polizia ha confermato la morte di Salvador Ramos, autore della strage nella scuola di Uvalde.

Ore 02:03 – Il messaggio di cordoglio dei Dallas Cowboys

Fra i tanti messaggi di cordoglio, anche quello dei Dallas Cowboys, la squadra di football americano che sul proprio profilo ufficiale Twitter ha scritto: L’intera organizzazione dei Dallas Cowboys in lutto con la comunit di Uvalde e con tutte le persone colpite dal tragico evento di oggi. Mentre piangiamo la perdita di vite innocenti, i nostri cuori e le nostre preghiere sono con le famiglie delle vittime, i loro cari, i docenti e il personale della Robb Elementary.

Ore 01:52 – Salvador Ramos prima della strage ha sparato anche alla nonna

Salvador Ramos, , il 18enne ritenuto responsabile della strage alla scuola di Uvalde, ha sparato anche a sua nonna, prima di recarsi all?istituto scolastico dove ha poi ucciso almeno una ventina di persone. Lo riferisce il sito della Cnn, citando fonti delle forze dell?ordine.

Ore 01:42 – Kamala Harris: troppo, dobbiamo avere il coraggio di agire

Il presidente ed io stiamo monitorando da vicino la situazione. Anche se non conosciamo tutti i dettagli, sappiamo che ci sono genitori che hanno perso figli, famiglie che hanno perso bambini e molti altri che sono stati feriti. Cos la vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris ha commentato la strage alla Robb Elementary School di Uvalde, in Texas. Ogni volta che accade una tragedia come questa, i nostri cuori si spezzano ma non sono niente in confronto ai cuori spezzati di quelle famiglie. Eppure, continua ad accadere, ha spiegato. E? troppo. Come nazione dobbiamo avere il coraggio di agire e garantire che niente del genere accada mai pi.

Ore 01:30 – Senatore Gutierrez alla Cnn: morti 18 bambini e tre adulti

Il senatore del Texas Roland Gutierrez ha detto alla Cnn che i ranger dello stato lo hanno informato che il bilancio della sparatoria nella scuola di Uvalde pi alto di quanto finora riportato: le vittime sono 21, 18 bambini e tre adulti.

Ore 01:16 – Biden: Sparatoria nella scuola in Texas atto di violenza senza senso

Un atto di violenza senza senso. Cos il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha commentato la strage nella scuola Uvalde. Il presidente americano ha ordinato che le bandiere della Casa Bianca, degli edifici federali e delle postazioni militari sventolino fino a sabato a mezz?asta per le vittime.

Ore 23.50 – Sparatoria in una scuola in Texas, strage di bambini

Diciotto bambini e tre adulti. Un numero non precisato di feriti, compresi due poliziotti. Alcuni in gravi condizioni. il primo bilancio, purtroppo provvisorio, di una nuova sparatoria, una nuova strage americana. Questa volta accaduto in una scuola elementare a Uvalde, un villaggio rurale del Texas, a met strada tra San Antonio e il confine messicano. (Qui l?articolo completo del corrispondente Giuseppe Sarcina)

25 maggio 2022 (modifica il 25 maggio 2022 | 11:11)



We want to thank the writer of this write-up for this awesome web content

Ancora una strage in una scuola Usa, uccisi 19 bimbi e un adulto. Biden: «Ora agire sulle armi»

Check out our social media accounts along with other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653470553 ) [4] => Array ( [title] => Warcraft diventa mobile ed è come Clash Royale [link] => http://newsweather.org/science-and-technology/warcraft-diventa-mobile-ed-e-come-clash-royale/ [dc] => Array ( [creator] => Beatriz Deitz ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 09:21:12 +0000 [category] => Science and TechnologyclashdiventamobileroyaleWarcraft [guid] => https://newsweather.org/?p=3603 [description] => Se Clash Royale stata una sorta di trasposizione di League of Legends in chiave mobile, Warcraft: Arclight Rumble un tentativo di ripetere l’operazione prendendo a modello i primi Warcraft strategici in tempo reale. Meccaniche immediate e godibili anche sullo schermo pi piccolo dello smartphone, che si uniscono con una profondit notevole e si innestano nella ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

Se Clash Royale stata una sorta di trasposizione di League of Legends in chiave mobile, Warcraft: Arclight Rumble un tentativo di ripetere l’operazione prendendo a modello i primi Warcraft strategici in tempo reale. Meccaniche immediate e godibili anche sullo schermo pi piccolo dello smartphone, che si uniscono con una profondit notevole e si innestano nella struttura free-to-play, che consente di scaricare il gioco gratuitamente e di pagare solo per accelerare la progressione e facilitarla.


Warcraft: Arclight Rumble


Blizzard qui sta cercando di svecchiare il suo amatissimo franchise di strategici e di renderlo appetibile al pubblico pi giovane abituato a giocare con lo smartphone. Per questi motivi ha guardato Clash Royale, il gioco di Supercell che ha ottenuto un successo di enorme portata su mobile. Archlight Rumble, soprattutto all’inizio, ricorda tantissimo Clash Royale: il gameplay si svolge in verticale, i giocatori non possono controllare direttamente le truppe e il loro schieramento limitato da una risorsa che si genera automaticamente nel tempo.


Ma, allo stesso tempo Warcraft. Tornano le meccaniche tipiche della morra cinese, all’interno delle quali il giocatore deve gestire delle truppe con caratteristiche melee per proteggere le ranged, mentre l’artiglieria va posizionata nelle retrovie e le unit aeree usate per sconfiggere quelle mele, mentre sono abbattibili solo con le unit ranged. Le combinazioni sono tantissime, anche perch Arclight Rumble mette a disposizione tutte le unit storiche di Warcraft, combinabili tra di loro all’interno dello stesso esercito a prescindere che siano umani, orchi, tauren, troll e cos via.


Warcraft: Arclight Rumble


A differenza di Clash Royale, Arclight Rumble un titolo “PvE first”. Ogni missione presenta un diverso livello di difficolt, specifiche unit da affrontare, una mappa con precise caratteristiche, portando i giocatori ad aguzzare l’ingegno per poter completare quella specifica sfida con le risorse che ha a disposizione. Da questo punto di vista, ancora una volta ci tornano in mente i primi Warcraft RTS, che erano proprio basati su questo tipo di difficolt single player.


Pur essendo un titolo mobile con meccaniche di input semplificate, Arclight Rumble offre un tipo di sfida appagante e, dopo qualche missione, comincia a diventare tosto. Questo perch le possibilit in battaglia sono tantissime, molte di pi che in Clash Royale, combinandosi anche con le unit eroiche e con caratteristiche delle mappe sempre diverse. Inoltre, le unit guadagnano esperienza dopo le missioni e, a un certo punto, occorrer schierare truppe adeguatamente “skillate” per poter affrontare le sfide crescenti della progressione PvE.


Warcraft: Arclight Rumble


Prima di continuare, solo un appunto: se il nome Warcraft: Arclight Rumble vi sembra banale, per favore notate come le sue iniziali formino la parola WAR.


Durante un press briefing, Blizzard ci ha detto che con WAR intende realizzare una reincarnazione “spirituale” del viaggio in Azeroth. Dove le unit sul campo di battaglia sono rappresentate tramite pedine, proprio per riportare alla mente i giochi con i giocattoli dei bambini, quando li si facevano combattere gli uni contro gli altri. Il tutto sfruttando la profondit dell’immaginario di Warcraft, ed esaltandone il pi possibile la connotazione visiva.


Warcraft: Arclight Rumble


Si tratta di un gioco che verr mantenuto aggiornato nel corso del tempo, con il rilascio di contenuti post-lancio e l’obiettivo di mantenerlo sempre fresco. I giocatori, infatti, potranno acquistare nuovi tipi di unit per migliorare il proprio esercito, considerando che quest’ultimo formato da un massimo di 6 unit differenti.


Per questo progetto, inoltre, Blizzard ha individuato uno stile grafico cartoonesco in linea con gli originali Warcraft e con Hearthstone. molto importante poter identificare le truppe quando stanno per attaccare le nostre unit: con questo stile di grafica, quindi, si cerca innanzitutto di venire incontro alle esigenze di gameplay. Come capita con questo tipo di giochi, infatti, una certa unit sar efficace contro diverse altre unit, ma avr sempre un’unit che la sconfigge facilmente. Catturare l’immaginario fantasy di Warcraft e convertirlo in un’esperienza mobile stata la stella polare che ha aiutato a definire questo stile visivo, anche se durante le fasi della lavorazione, ci hanno rivelato i ragazzi di Blizzard durante il press briefing, si valutato anche uno stile grafico maggiormente realistico.


Warcraft: Arclight Rumble


La Beta da noi provata offre quasi tutte le modalit di gioco che ci saranno nella versione finale (attesa di quest’anno) e, come dicevamo, sbilanciata sul single player. Questo non vuol dire che non ci sia una parte multiplayer (si sblocca dopo qualche ora di gioco) e che non sia accattivante, anzi l’online immancabile vista la grande tradizione Warcraft in tal senso. Le acute meccaniche di gioco di Arclight Rumble, se unite all’online, e considerata anche la qualit dell’immaginario Blizzard, possono indubbiamente avere un ottimo potenziale.


Warcraft: Arclight Rumble


Durante la partita, il giocatore accumula progressivamente oro all’interno di una meccanica quasi del tutto speculare a quella dell’elisir di Clash Royale. Tuttavia, nel titolo Blizzard la mappa ha un ruolo molto pi preponderante. Tra le unit, infatti, i Kobold (che costano solo un’unit di oro, mentre le altre vanno dalle 2 in su), se raggiungono una delle caverne presenti sulla mappa, iniziano ad estrarre oro, il che consente di schierare pi unit nello stesso intervallo di tempo. Non tutte le caverne sono sempre disponibili all’estrazione: quando lo sono, una piccola pepita su di esse segnala la presenza di oro al loro interno. La mappa offre altri spunti come torrette che attaccano automaticamente (vanno distrutte e presidiate per qualche istante per farle funzionare per noi) e indicatori che permettono di decidere verso quale direzione devono spostarsi le nostre truppe.


Warcraft: Arclight Rumble


Ci sono delle differenze molto importanti rispetto a Clash Royale. Innanzitutto, la mappa di gioco non limitata a una sola schermata. Il giocatore pu fare swipe per guardare la parte pi in alto della mappa, o la parte a destra o a sinistra. Anzi, farete moltissimi swipe durante le partite per tenere sotto controllo i vari punti della mappa, proprio come succedeva con i vecchi RTS di Warcraft. E poi non ci sono postazioni fisse come le torrette che in Clash Royale ricordano le mappe di League of Legends. Qui ci possono essere delle torrette, ma le mappe sono pi fluide e la loro disposizione imprevedibile. Le torrette sono molto importanti anche perch, una volta controllate, permettono di schierare le pedine nelle loro vicinanze, quindi molto pi vicine al bersaglio nemico. Inoltre, il giocatore pu mettere la partita in pausa in qualsiasi momento, in modo da individuare con calma la mossa successiva (ovviamente non vale per il PvP).


Warcraft: Arclight Rumble


Si noti, inoltre, che, cos come in Clash Royale, i giocatori possono schierare le pedine in un’area vicina alla propria base e poi queste andranno automaticamente verso il bersaglio nemico (un’altra delle figure iconiche dell’immaginario di Warcraft). Questo assunto di base determinante per poter elaborare le tattiche: come in Clash Royale, una questione di tempismo nella generazione delle unit e di protezione delle risorse cruciali presenti sul campo di battaglia. Oltre che di sapiente gestione delle risorse per la generazione delle unit.


Warcraft: Arclight Rumble


Mentre le unit si schierano vicino alla base e bisogna aspettare che raggiungano i presidi nemici per iniziare ad arrecare danni, ci sono alcune magie che possono essere scatenate direttamente in prossimit del nemico (come accade anche in Clash Royale). il caso dei fulmini, particolarmente efficaci contro i battaglioni di piccoli nemici, ma non in grado di sottrarre una quantit di risorse vitali rilevante alle unit pi grandi.


Le unit, come dicevamo, migliorano i loro attributi se vengono schierate in battaglia, con le statistiche che riguardano il danno che arrecano, le risorse vitali, l’area entro la quale fanno danni, la velocit di attacco e altre ancora a seconda del tipo di unit. Abbiamo sei slot per le truppe nel nostro “mazzo” di pedine schierabili in battaglia, e dobbiamo fare delle scelte in funzione delle unit sbloccate, delle loro caratteristiche e del nostro stile di combattimento, oltre che ovviamente del livello di esperienza a disposizione per ciascuna pedina. Poi, ci sono i leader.


Warcraft: Arclight Rumble


Jaina Proudmoore, Sneed, Thalnos sono alcuni dei leader che vi capiter di utilizzare durante le prime missioni di Warcraft: Arclight Rumble. Ciascuno di loro costa poco oro e pu essere rischierato qualora perisse sul campo di battaglia (si consideri che la disponibilit delle unit, cos come in Clash Royale, casuale, pur sempre all’interno delle 6 unit schierate per “mazzo”). Inoltre, hanno focus differenti, per esempio sulle magie o sull’assedio delle postazioni fisse, richiamando le caratteristiche dei vecchi eroi di Warcraft.


Gli eroi rappresentano l’elemento vincente del gioco mobile di Blizzard, perch sono in grado di modificare il modo con cui il giocatore si approccia a Warcraft: Arclight Rumble nel corso del tempo. Questo perch influiscono sul resto dell’esercito in modo differente. Ad esempio, Rend Blackhend costa s 6 unit di oro ma permette di schierare alcune unit volatili spendendo una quantit di oro inferiore al normale (nello specifico il drago). Ancora pi rilevanti sono i talenti. Si tratta dell’ultima caratteristica che si sblocca nella beta che abbiamo provato, e permettono di configurare l’eroe in maniera tale da conferire boost specifici a un certo tipo di unit. A seconda della mappa, e del boss da affrontare, infatti, potremmo aver bisogno di maggior focus sul mele, sul ranged, sulle unit aeree, e cos via: e con la giusta configurazione dell’eroe potremo dare al nostro esercito questo genere di peculiarit, senza cambiarne le pedine.



Gli eroi si caratterizzano anche per i tratti come “volante”, “leader”, “orda”, “alleanza”, “magico”. Le missioni si possono ripetere con i leader di ciascun tratto per ottenere una maggiore quantit di oro (pensatele come una sorta di attivit di tipo side quest all’interno di una struttura da rpg), il che a sua volta fondamentale per sbloccare ulteriori unit ed eroi in modo da poter godere di sufficiente potenza di fuoco per andare avanti nella progressione.

Warcraft: Arclight Rumble


Naturalmente, siamo al cospetto di un free-to-play con acquisti in-app. E questo punto ci fa capire il modello di business individuato da Blizzard per Warcraft: Arclight Warrior. Possiamo acquistare sacchi di coin con valuta reale, cos come nuove unit. Soprattutto i primi sono indispensabili: a un certo punto della progressione, infatti, la sfida potrebbe risultare talmente alta da far propendere all’acquisto di unit maggiormente competitive, se necessario con valuta reale. Tuttavia, perlomeno nella Beta, questo meccanismo non eccessivamente stringente, e in nessuna occasione ci siamo ritrovati nelle condizioni di dover aspettare per giocare.


Warcraft: Arclight Rumble


In definitiva, Warcraft: Arclight Warrior ben fatto e ha molto potenziale. Certo, siamo perfettamente consapevoli che un gioco del genere pu mandare su tutte le furie i fan di Warcraft di vecchia data, che magari si aspettano maggiore focus da parte di Blizzard sul PC o sulle esperienze pi classiche. Inoltre, la sua propensione per il single player pu non sposarsi con le abitudini dei giocatori pi giovani, che prediligono soprattutto la sfida data dall’affrontare altri giocatori.


Tuttavia, graficamente e come profondit delle meccaniche di gioco Arclight Warrior senz’altro promettente. Abbiamo cercato di trasmettere come si tratti di un prodotto strategicamente molto pi complesso rispetto a Clash Royale, dove sulla mappa possono succedere molte pi cose, principalmente grazie alla presenza degli eroi ma anche per mappe molto pi articolate. Certo, l’impostazione alla base la stessa del titolo Supercell, ma il roster di unit con diverse caratteristiche messo a disposizione dall’immaginario di Warcraft offre un potenziale enorme. Dopo qualche ora di gioco diventa chiaro perch Blizzard abbia scelto il sistema di input di Clash Royale, addicendosi molto bene al touchscreen degli smartphone.


Allo stesso tempo riuscita a conferire profondit alle tattiche di Arclight Warrior, sfruttando alcuni aspetti di gioco imprescindibili del Warcraft classico. In questa struttura, in particolare, funzionano molto bene gli eroi e la loro personalizzazione, in particolare tramite i talenti. Graficamente, e dal punto di vista audio, Blizzard ha fatto un buon lavoro: sebbene la grafica non sia molto dettagliata, chiara e tutto sommato piacevole. Le truppe ricordano le antiche unit dei primi Warcraft anche per il suono (e non manca il mitico “Zog Zog” degli orchi, come molte altre risposte ai comandi del giocatore rimaste nella storia). E, poi, chi ha detto che un’esperienza pi focalizzata sul single player non possa essere divertente anche sullo smartphone?

We would like to say thanks to the author of this article for this amazing content

Warcraft diventa mobile ed è come Clash Royale

Check out our social media accounts as well as other pages related to it.http://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => Se Clash Royale stata una sorta di trasposizione di League of Legends in chiave mobile, Warcraft: Arclight Rumble un tentativo di ripetere l’operazione prendendo a modello i primi Warcraft strategici in tempo reale. Meccaniche immediate e godibili anche sullo schermo pi piccolo dello smartphone, che si uniscono con una profondit notevole e si innestano nella ... Read more [atom_content] =>

Se Clash Royale stata una sorta di trasposizione di League of Legends in chiave mobile, Warcraft: Arclight Rumble un tentativo di ripetere l’operazione prendendo a modello i primi Warcraft strategici in tempo reale. Meccaniche immediate e godibili anche sullo schermo pi piccolo dello smartphone, che si uniscono con una profondit notevole e si innestano nella struttura free-to-play, che consente di scaricare il gioco gratuitamente e di pagare solo per accelerare la progressione e facilitarla.


Warcraft: Arclight Rumble


Blizzard qui sta cercando di svecchiare il suo amatissimo franchise di strategici e di renderlo appetibile al pubblico pi giovane abituato a giocare con lo smartphone. Per questi motivi ha guardato Clash Royale, il gioco di Supercell che ha ottenuto un successo di enorme portata su mobile. Archlight Rumble, soprattutto all’inizio, ricorda tantissimo Clash Royale: il gameplay si svolge in verticale, i giocatori non possono controllare direttamente le truppe e il loro schieramento limitato da una risorsa che si genera automaticamente nel tempo.


Ma, allo stesso tempo Warcraft. Tornano le meccaniche tipiche della morra cinese, all’interno delle quali il giocatore deve gestire delle truppe con caratteristiche melee per proteggere le ranged, mentre l’artiglieria va posizionata nelle retrovie e le unit aeree usate per sconfiggere quelle mele, mentre sono abbattibili solo con le unit ranged. Le combinazioni sono tantissime, anche perch Arclight Rumble mette a disposizione tutte le unit storiche di Warcraft, combinabili tra di loro all’interno dello stesso esercito a prescindere che siano umani, orchi, tauren, troll e cos via.


Warcraft: Arclight Rumble


A differenza di Clash Royale, Arclight Rumble un titolo “PvE first”. Ogni missione presenta un diverso livello di difficolt, specifiche unit da affrontare, una mappa con precise caratteristiche, portando i giocatori ad aguzzare l’ingegno per poter completare quella specifica sfida con le risorse che ha a disposizione. Da questo punto di vista, ancora una volta ci tornano in mente i primi Warcraft RTS, che erano proprio basati su questo tipo di difficolt single player.


Pur essendo un titolo mobile con meccaniche di input semplificate, Arclight Rumble offre un tipo di sfida appagante e, dopo qualche missione, comincia a diventare tosto. Questo perch le possibilit in battaglia sono tantissime, molte di pi che in Clash Royale, combinandosi anche con le unit eroiche e con caratteristiche delle mappe sempre diverse. Inoltre, le unit guadagnano esperienza dopo le missioni e, a un certo punto, occorrer schierare truppe adeguatamente “skillate” per poter affrontare le sfide crescenti della progressione PvE.


Warcraft: Arclight Rumble


Prima di continuare, solo un appunto: se il nome Warcraft: Arclight Rumble vi sembra banale, per favore notate come le sue iniziali formino la parola WAR.


Durante un press briefing, Blizzard ci ha detto che con WAR intende realizzare una reincarnazione “spirituale” del viaggio in Azeroth. Dove le unit sul campo di battaglia sono rappresentate tramite pedine, proprio per riportare alla mente i giochi con i giocattoli dei bambini, quando li si facevano combattere gli uni contro gli altri. Il tutto sfruttando la profondit dell’immaginario di Warcraft, ed esaltandone il pi possibile la connotazione visiva.


Warcraft: Arclight Rumble


Si tratta di un gioco che verr mantenuto aggiornato nel corso del tempo, con il rilascio di contenuti post-lancio e l’obiettivo di mantenerlo sempre fresco. I giocatori, infatti, potranno acquistare nuovi tipi di unit per migliorare il proprio esercito, considerando che quest’ultimo formato da un massimo di 6 unit differenti.


Per questo progetto, inoltre, Blizzard ha individuato uno stile grafico cartoonesco in linea con gli originali Warcraft e con Hearthstone. molto importante poter identificare le truppe quando stanno per attaccare le nostre unit: con questo stile di grafica, quindi, si cerca innanzitutto di venire incontro alle esigenze di gameplay. Come capita con questo tipo di giochi, infatti, una certa unit sar efficace contro diverse altre unit, ma avr sempre un’unit che la sconfigge facilmente. Catturare l’immaginario fantasy di Warcraft e convertirlo in un’esperienza mobile stata la stella polare che ha aiutato a definire questo stile visivo, anche se durante le fasi della lavorazione, ci hanno rivelato i ragazzi di Blizzard durante il press briefing, si valutato anche uno stile grafico maggiormente realistico.


Warcraft: Arclight Rumble


La Beta da noi provata offre quasi tutte le modalit di gioco che ci saranno nella versione finale (attesa di quest’anno) e, come dicevamo, sbilanciata sul single player. Questo non vuol dire che non ci sia una parte multiplayer (si sblocca dopo qualche ora di gioco) e che non sia accattivante, anzi l’online immancabile vista la grande tradizione Warcraft in tal senso. Le acute meccaniche di gioco di Arclight Rumble, se unite all’online, e considerata anche la qualit dell’immaginario Blizzard, possono indubbiamente avere un ottimo potenziale.


Warcraft: Arclight Rumble


Durante la partita, il giocatore accumula progressivamente oro all’interno di una meccanica quasi del tutto speculare a quella dell’elisir di Clash Royale. Tuttavia, nel titolo Blizzard la mappa ha un ruolo molto pi preponderante. Tra le unit, infatti, i Kobold (che costano solo un’unit di oro, mentre le altre vanno dalle 2 in su), se raggiungono una delle caverne presenti sulla mappa, iniziano ad estrarre oro, il che consente di schierare pi unit nello stesso intervallo di tempo. Non tutte le caverne sono sempre disponibili all’estrazione: quando lo sono, una piccola pepita su di esse segnala la presenza di oro al loro interno. La mappa offre altri spunti come torrette che attaccano automaticamente (vanno distrutte e presidiate per qualche istante per farle funzionare per noi) e indicatori che permettono di decidere verso quale direzione devono spostarsi le nostre truppe.


Warcraft: Arclight Rumble


Ci sono delle differenze molto importanti rispetto a Clash Royale. Innanzitutto, la mappa di gioco non limitata a una sola schermata. Il giocatore pu fare swipe per guardare la parte pi in alto della mappa, o la parte a destra o a sinistra. Anzi, farete moltissimi swipe durante le partite per tenere sotto controllo i vari punti della mappa, proprio come succedeva con i vecchi RTS di Warcraft. E poi non ci sono postazioni fisse come le torrette che in Clash Royale ricordano le mappe di League of Legends. Qui ci possono essere delle torrette, ma le mappe sono pi fluide e la loro disposizione imprevedibile. Le torrette sono molto importanti anche perch, una volta controllate, permettono di schierare le pedine nelle loro vicinanze, quindi molto pi vicine al bersaglio nemico. Inoltre, il giocatore pu mettere la partita in pausa in qualsiasi momento, in modo da individuare con calma la mossa successiva (ovviamente non vale per il PvP).


Warcraft: Arclight Rumble


Si noti, inoltre, che, cos come in Clash Royale, i giocatori possono schierare le pedine in un’area vicina alla propria base e poi queste andranno automaticamente verso il bersaglio nemico (un’altra delle figure iconiche dell’immaginario di Warcraft). Questo assunto di base determinante per poter elaborare le tattiche: come in Clash Royale, una questione di tempismo nella generazione delle unit e di protezione delle risorse cruciali presenti sul campo di battaglia. Oltre che di sapiente gestione delle risorse per la generazione delle unit.


Warcraft: Arclight Rumble


Mentre le unit si schierano vicino alla base e bisogna aspettare che raggiungano i presidi nemici per iniziare ad arrecare danni, ci sono alcune magie che possono essere scatenate direttamente in prossimit del nemico (come accade anche in Clash Royale). il caso dei fulmini, particolarmente efficaci contro i battaglioni di piccoli nemici, ma non in grado di sottrarre una quantit di risorse vitali rilevante alle unit pi grandi.


Le unit, come dicevamo, migliorano i loro attributi se vengono schierate in battaglia, con le statistiche che riguardano il danno che arrecano, le risorse vitali, l’area entro la quale fanno danni, la velocit di attacco e altre ancora a seconda del tipo di unit. Abbiamo sei slot per le truppe nel nostro “mazzo” di pedine schierabili in battaglia, e dobbiamo fare delle scelte in funzione delle unit sbloccate, delle loro caratteristiche e del nostro stile di combattimento, oltre che ovviamente del livello di esperienza a disposizione per ciascuna pedina. Poi, ci sono i leader.


Warcraft: Arclight Rumble


Jaina Proudmoore, Sneed, Thalnos sono alcuni dei leader che vi capiter di utilizzare durante le prime missioni di Warcraft: Arclight Rumble. Ciascuno di loro costa poco oro e pu essere rischierato qualora perisse sul campo di battaglia (si consideri che la disponibilit delle unit, cos come in Clash Royale, casuale, pur sempre all’interno delle 6 unit schierate per “mazzo”). Inoltre, hanno focus differenti, per esempio sulle magie o sull’assedio delle postazioni fisse, richiamando le caratteristiche dei vecchi eroi di Warcraft.


Gli eroi rappresentano l’elemento vincente del gioco mobile di Blizzard, perch sono in grado di modificare il modo con cui il giocatore si approccia a Warcraft: Arclight Rumble nel corso del tempo. Questo perch influiscono sul resto dell’esercito in modo differente. Ad esempio, Rend Blackhend costa s 6 unit di oro ma permette di schierare alcune unit volatili spendendo una quantit di oro inferiore al normale (nello specifico il drago). Ancora pi rilevanti sono i talenti. Si tratta dell’ultima caratteristica che si sblocca nella beta che abbiamo provato, e permettono di configurare l’eroe in maniera tale da conferire boost specifici a un certo tipo di unit. A seconda della mappa, e del boss da affrontare, infatti, potremmo aver bisogno di maggior focus sul mele, sul ranged, sulle unit aeree, e cos via: e con la giusta configurazione dell’eroe potremo dare al nostro esercito questo genere di peculiarit, senza cambiarne le pedine.



Gli eroi si caratterizzano anche per i tratti come “volante”, “leader”, “orda”, “alleanza”, “magico”. Le missioni si possono ripetere con i leader di ciascun tratto per ottenere una maggiore quantit di oro (pensatele come una sorta di attivit di tipo side quest all’interno di una struttura da rpg), il che a sua volta fondamentale per sbloccare ulteriori unit ed eroi in modo da poter godere di sufficiente potenza di fuoco per andare avanti nella progressione.

Warcraft: Arclight Rumble


Naturalmente, siamo al cospetto di un free-to-play con acquisti in-app. E questo punto ci fa capire il modello di business individuato da Blizzard per Warcraft: Arclight Warrior. Possiamo acquistare sacchi di coin con valuta reale, cos come nuove unit. Soprattutto i primi sono indispensabili: a un certo punto della progressione, infatti, la sfida potrebbe risultare talmente alta da far propendere all’acquisto di unit maggiormente competitive, se necessario con valuta reale. Tuttavia, perlomeno nella Beta, questo meccanismo non eccessivamente stringente, e in nessuna occasione ci siamo ritrovati nelle condizioni di dover aspettare per giocare.


Warcraft: Arclight Rumble


In definitiva, Warcraft: Arclight Warrior ben fatto e ha molto potenziale. Certo, siamo perfettamente consapevoli che un gioco del genere pu mandare su tutte le furie i fan di Warcraft di vecchia data, che magari si aspettano maggiore focus da parte di Blizzard sul PC o sulle esperienze pi classiche. Inoltre, la sua propensione per il single player pu non sposarsi con le abitudini dei giocatori pi giovani, che prediligono soprattutto la sfida data dall’affrontare altri giocatori.


Tuttavia, graficamente e come profondit delle meccaniche di gioco Arclight Warrior senz’altro promettente. Abbiamo cercato di trasmettere come si tratti di un prodotto strategicamente molto pi complesso rispetto a Clash Royale, dove sulla mappa possono succedere molte pi cose, principalmente grazie alla presenza degli eroi ma anche per mappe molto pi articolate. Certo, l’impostazione alla base la stessa del titolo Supercell, ma il roster di unit con diverse caratteristiche messo a disposizione dall’immaginario di Warcraft offre un potenziale enorme. Dopo qualche ora di gioco diventa chiaro perch Blizzard abbia scelto il sistema di input di Clash Royale, addicendosi molto bene al touchscreen degli smartphone.


Allo stesso tempo riuscita a conferire profondit alle tattiche di Arclight Warrior, sfruttando alcuni aspetti di gioco imprescindibili del Warcraft classico. In questa struttura, in particolare, funzionano molto bene gli eroi e la loro personalizzazione, in particolare tramite i talenti. Graficamente, e dal punto di vista audio, Blizzard ha fatto un buon lavoro: sebbene la grafica non sia molto dettagliata, chiara e tutto sommato piacevole. Le truppe ricordano le antiche unit dei primi Warcraft anche per il suono (e non manca il mitico “Zog Zog” degli orchi, come molte altre risposte ai comandi del giocatore rimaste nella storia). E, poi, chi ha detto che un’esperienza pi focalizzata sul single player non possa essere divertente anche sullo smartphone?

We would like to say thanks to the author of this article for this amazing content

Warcraft diventa mobile ed è come Clash Royale

Check out our social media accounts as well as other pages related to it.http://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653470472 ) [5] => Array ( [title] => The dinner time affects our health | Breaching could cause serious damage [link] => http://newsweather.org/health/the-dinner-time-affects-our-health-breaching-could-cause-serious-damage/ [dc] => Array ( [creator] => Laura Surber ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 09:18:05 +0000 [category] => HealthaffectsBreachingdamagedinnertime [guid] => https://newsweather.org/?p=3600 [description] => You don’t just need to eat properly, but also the right times. The results of this research will surprise you We have repeatedly warned you that much of our health, physical and mental, is due to the world in which we feed and nourish ourselves. Today, however, we must integrate the concept by advising you ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

You don’t just need to eat properly, but also the right times. The results of this research will surprise you

We have repeatedly warned you that much of our health, physical and mental, is due to the world in which we feed and nourish ourselves. Today, however, we must integrate the concept by advising you not only to eat healthy. But also to eat at certain times. Otherwise, the risk of having physical problems is there.

As we know, proper nutrition is essential to make us feel good. What we didn’t know, however, is that the times we eat are also very important. All this emerges from recent medical research carried out in Japan, which was also published in scientific journals.

In fact, as always when we talk about health, we advise you to stick only to reliable indications, which inevitably come from science. 28,625 men and 43,213 women aged between 40 and 79 were involved in the Japanese research.

In turn, there was a distinction into three groups: the early dinner group (before 8pm), the irregular dinner group (therefore always at erratic times) and the late dinner group (after 8pm). Well, the results of this research will surprise you.

The risk of stroke

Cerebrovascular diseases are the second leading cause of death in Italy, with 55,434 deaths in 2018 alone. Stroke is the leading cause of disability in adults and the second leading cause of dementia. To learn about and prevent stroke and other cerebrovascular diseases, the Ministry of Health has released a document aimed at citizens, with advice on lifestyles to protect themselves and useful information to recognize the possible appearance of symptoms.

Stroke risk (web source) 22.5.2022 direttanews
Stroke risk (web source)

Among the recommendations: do not smoke, exercise regularly, avoid alcohol consumption, follow a correct diet, do not exceed three cups of coffee a day. All indications that, all in all, we can almost consider “trivial” in light of the important research that has been done in all these years.

In fact, cerebrovascular diseases are “time-dependent”. This means that the quicker action is taken, the lower the risk of serious or fatal outcomes. Cerebrovascular diseases often have a sudden onset, but they can also manifest themselves with a blurred and slowly worsening symptomatology over time.

But they are “time-dependent” in another sense as well. Research carried out in Japan, in fact, would have shown that those who ate dinner at irregular times had a greater risk of mortality from hemorrhagic stroke, caused, in most cases, by hypertension that can weaken the arteries of the brain.. A stroke, in fact, occurs when a blood vessel inside the skull bursts and bleeds into the brain.

Obviously, as often happens on such complex issues as those concerning our brain, the research will continue in Japan and beyond. But, at the moment, Researchers suggest that the right time to have dinner to decrease stroke risk is before 8pm.

We want to give thanks to the writer of this article for this outstanding content

The dinner time affects our health | Breaching could cause serious damage


Visit our social media profiles along with other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => You don’t just need to eat properly, but also the right times. The results of this research will surprise you We have repeatedly warned you that much of our health, physical and mental, is due to the world in which we feed and nourish ourselves. Today, however, we must integrate the concept by advising you ... Read more [atom_content] =>

You don’t just need to eat properly, but also the right times. The results of this research will surprise you

We have repeatedly warned you that much of our health, physical and mental, is due to the world in which we feed and nourish ourselves. Today, however, we must integrate the concept by advising you not only to eat healthy. But also to eat at certain times. Otherwise, the risk of having physical problems is there.

As we know, proper nutrition is essential to make us feel good. What we didn’t know, however, is that the times we eat are also very important. All this emerges from recent medical research carried out in Japan, which was also published in scientific journals.

In fact, as always when we talk about health, we advise you to stick only to reliable indications, which inevitably come from science. 28,625 men and 43,213 women aged between 40 and 79 were involved in the Japanese research.

In turn, there was a distinction into three groups: the early dinner group (before 8pm), the irregular dinner group (therefore always at erratic times) and the late dinner group (after 8pm). Well, the results of this research will surprise you.

The risk of stroke

Cerebrovascular diseases are the second leading cause of death in Italy, with 55,434 deaths in 2018 alone. Stroke is the leading cause of disability in adults and the second leading cause of dementia. To learn about and prevent stroke and other cerebrovascular diseases, the Ministry of Health has released a document aimed at citizens, with advice on lifestyles to protect themselves and useful information to recognize the possible appearance of symptoms.

Stroke risk (web source) 22.5.2022 direttanews
Stroke risk (web source)

Among the recommendations: do not smoke, exercise regularly, avoid alcohol consumption, follow a correct diet, do not exceed three cups of coffee a day. All indications that, all in all, we can almost consider “trivial” in light of the important research that has been done in all these years.

In fact, cerebrovascular diseases are “time-dependent”. This means that the quicker action is taken, the lower the risk of serious or fatal outcomes. Cerebrovascular diseases often have a sudden onset, but they can also manifest themselves with a blurred and slowly worsening symptomatology over time.

But they are “time-dependent” in another sense as well. Research carried out in Japan, in fact, would have shown that those who ate dinner at irregular times had a greater risk of mortality from hemorrhagic stroke, caused, in most cases, by hypertension that can weaken the arteries of the brain.. A stroke, in fact, occurs when a blood vessel inside the skull bursts and bleeds into the brain.

Obviously, as often happens on such complex issues as those concerning our brain, the research will continue in Japan and beyond. But, at the moment, Researchers suggest that the right time to have dinner to decrease stroke risk is before 8pm.

We want to give thanks to the writer of this article for this outstanding content

The dinner time affects our health | Breaching could cause serious damage


Visit our social media profiles along with other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653470285 ) [6] => Array ( [title] => New recipe for restaurant, app contracts [link] => http://newsweather.org/science/new-recipe-for-restaurant-app-contracts/ [dc] => Array ( [creator] => Laura Surber ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 09:14:57 +0000 [category] => scienceappcontractsreciperestaurant [guid] => https://newsweather.org/?p=3598 [description] => Journal Reference: Pnina Feldman, Andrew E. Frazelle, Robert Swinney. Managing Relationships Between Restaurants and Food Delivery Platforms: Conflict, Contracts, and Coordination. Management Science, 2022; DOI: 10.1287/mnsc.2022.4390 In a study published online March 28 in the INFORMS journal Management Science, Dr. Andrew Frazelle, assistant professor of operations management in the Naveen Jindal School of Management, and ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

Journal Reference:

  1. Pnina Feldman, Andrew E. Frazelle, Robert Swinney. Managing Relationships Between Restaurants and Food Delivery Platforms: Conflict, Contracts, and Coordination. Management Science, 2022; DOI: 10.1287/mnsc.2022.4390

In a study published online March 28 in the INFORMS journal Management Science, Dr. Andrew Frazelle, assistant professor of operations management in the Naveen Jindal School of Management, and co-authors Dr. Pnina Feldman of Boston University and Dr. Robert Swinney of Duke University examined how to best structure relationships between food-delivery platforms and the restaurants with which they partner.

Other platforms in the sharing economy, such as ride-hailing and vacation-rental services, allow people to sell access to resources that would otherwise be generating no revenue for them, Frazelle said. The interests of the resource owner and the platform are reasonably well aligned in that more transactions are good for both.

?However, restaurant delivery is different,? Frazelle said. ?Delivery orders represent incremental business on top of the restaurant?s existing dine-in operation. More business sounds good, but it comes at the cost of a commission charged by the delivery platform.?

Platforms such as Grubhub, DoorDash and Uber Eats collect customer orders online, transmit them to restaurants and deliver the orders to customers. While this service helps restaurants expand their markets, the study found the relationship has inherent flaws.

The most common contractual relationship between platforms and restaurants, in which the platform takes a commission, or a percentage cut, of each delivery order, has two key issues, according to the study.

First, the standard contractual relationship offered by most platforms is one of simple revenue sharing. Revenue on each order is split between the platform and the restaurant according to a pre-negotiated rate. The platform?s share of the revenue is typically about 15% to 30%, leaving the restaurant with only 70% to 85% of its normal revenue on each item sold.

Second, a large volume of delivery orders might place a strain on restaurant operations.

?Delivery orders from the platform can potentially harm the dine-in experience by clogging up and slowing down the kitchen, and the expectation of a long delay could deter higher-margin dine-in customers from purchasing,? Frazelle said. ?Combine that with the fact that the platform earns money only on delivery orders, while the restaurant earns money from both dine-in and delivery orders ? but different amounts for each because of the platform?s commission ? and we have a recipe for conflict.?

Food Delivery During COVID-19

Frazelle said food delivery was already growing before the COVID-19 pandemic, but it received a significant boost when people were under various degrees of stay-at-home orders.

DoorDash reported that more than 6 million people delivered orders on its platform in 2021.

?During the pandemic?s early stage, delivery and takeout were restaurants? only sources of revenue, and delivery platforms were arguably critical to their survival, especially for smaller, independent restaurants,? Frazelle said. ?But given the platforms? commissions and the already low margins in the restaurant business, delivery orders are often not very profitable, if at all, for restaurants, many of which lack the clout to negotiate more favorable terms.?

Cities, including New York, Seattle and San Francisco, instituted laws limiting the commissions that platforms could charge to protect restaurants? profit margins.

The commission caps were well intentioned, Frazelle said, but they didn?t change the fact that platforms and restaurants have different objectives.

Resolving the Conflict

This motivated the researchers to identify an alternative contract ? a variation of the current industry standard ? that improves outcomes while still granting full pricing power to the restaurant for the dine-in channel and to the platform for the delivery channel.

The researchers developed a model and found that different possible pairs of dine-in and delivery prices would generate higher or lower aggregate revenue, or the sum of dine-in and delivery revenues, with certain prices achieving the maximum possible aggregate revenue, Frazelle said. The optimal solution trades off the incremental revenue from delivery orders against the negative impact that those orders have on dine-in revenue through the excess congestion that they generate, finding the right balance of dine-in and delivery.

?If the same company were to control both the dine-in and delivery channels, then it would jointly determine the respective prices to maximize the aggregate revenue,? he said. ?But of course, the prices are usually set by two different companies, and each seeks to maximize its own revenue. The key is to design an appropriately structured contract so that when each party maximizes its individual revenue, the resulting prices also maximize the aggregate revenue.?

The researchers propose that for each delivery order, the platform pays the restaurant a percentage revenue share and a fixed fee. They find that appropriately chosen values of these parameters yield the maximum aggregate revenue, thus providing a simple and implementable way to alleviate common issues and improve the coordination of the food-delivery supply chain.

Additional Implications

Although it would not be as ideal as implementing the proposed contract, Frazelle said if a restaurant has some influence over the menu price on the delivery platform, it could set that price higher than on its dine-in menu to offset the platform?s commission.

The study also has implications for consumers, Frazelle said. When deciding whether to use a food-delivery platform, it?s important to understand the different contributors to the price and how the revenue is split between the restaurant, platform and delivery driver.

?The app doesn?t always reveal this breakdown,? he said. ?It may only show a food total, service fees and delivery fees. Even if the food total shows $25, the restaurant may receive substantially less than that.?

If customers notice menu prices at a given restaurant are higher on the platform than for dining in, they should consider that this might be the restaurant protecting its profit margin. Even with the price increase, after deducting the platform?s commission, the restaurant might receive even less than if the customer dined in.

Frazelle said that delivery platforms are widely seen as a necessity for many restaurants, despite the lower profit margin on a delivery order. A restaurant not on a delivery platform risks losing an order to its competitors that are, and that loss could be of a repeat customer.

?Time will tell the degree to which dining habits are permanently changed, but delivery is indeed expected to retain a significant market share even post-pandemic,? he said. ?This makes it all the more urgent to improve the relationships between restaurants and platforms.?

We would love to say thanks to the author of this post for this amazing content

New recipe for restaurant, app contracts

Find here our social media profiles , as well as the other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => Journal Reference: Pnina Feldman, Andrew E. Frazelle, Robert Swinney. Managing Relationships Between Restaurants and Food Delivery Platforms: Conflict, Contracts, and Coordination. Management Science, 2022; DOI: 10.1287/mnsc.2022.4390 In a study published online March 28 in the INFORMS journal Management Science, Dr. Andrew Frazelle, assistant professor of operations management in the Naveen Jindal School of Management, and ... Read more [atom_content] =>

Journal Reference:

  1. Pnina Feldman, Andrew E. Frazelle, Robert Swinney. Managing Relationships Between Restaurants and Food Delivery Platforms: Conflict, Contracts, and Coordination. Management Science, 2022; DOI: 10.1287/mnsc.2022.4390

In a study published online March 28 in the INFORMS journal Management Science, Dr. Andrew Frazelle, assistant professor of operations management in the Naveen Jindal School of Management, and co-authors Dr. Pnina Feldman of Boston University and Dr. Robert Swinney of Duke University examined how to best structure relationships between food-delivery platforms and the restaurants with which they partner.

Other platforms in the sharing economy, such as ride-hailing and vacation-rental services, allow people to sell access to resources that would otherwise be generating no revenue for them, Frazelle said. The interests of the resource owner and the platform are reasonably well aligned in that more transactions are good for both.

?However, restaurant delivery is different,? Frazelle said. ?Delivery orders represent incremental business on top of the restaurant?s existing dine-in operation. More business sounds good, but it comes at the cost of a commission charged by the delivery platform.?

Platforms such as Grubhub, DoorDash and Uber Eats collect customer orders online, transmit them to restaurants and deliver the orders to customers. While this service helps restaurants expand their markets, the study found the relationship has inherent flaws.

The most common contractual relationship between platforms and restaurants, in which the platform takes a commission, or a percentage cut, of each delivery order, has two key issues, according to the study.

First, the standard contractual relationship offered by most platforms is one of simple revenue sharing. Revenue on each order is split between the platform and the restaurant according to a pre-negotiated rate. The platform?s share of the revenue is typically about 15% to 30%, leaving the restaurant with only 70% to 85% of its normal revenue on each item sold.

Second, a large volume of delivery orders might place a strain on restaurant operations.

?Delivery orders from the platform can potentially harm the dine-in experience by clogging up and slowing down the kitchen, and the expectation of a long delay could deter higher-margin dine-in customers from purchasing,? Frazelle said. ?Combine that with the fact that the platform earns money only on delivery orders, while the restaurant earns money from both dine-in and delivery orders ? but different amounts for each because of the platform?s commission ? and we have a recipe for conflict.?

Food Delivery During COVID-19

Frazelle said food delivery was already growing before the COVID-19 pandemic, but it received a significant boost when people were under various degrees of stay-at-home orders.

DoorDash reported that more than 6 million people delivered orders on its platform in 2021.

?During the pandemic?s early stage, delivery and takeout were restaurants? only sources of revenue, and delivery platforms were arguably critical to their survival, especially for smaller, independent restaurants,? Frazelle said. ?But given the platforms? commissions and the already low margins in the restaurant business, delivery orders are often not very profitable, if at all, for restaurants, many of which lack the clout to negotiate more favorable terms.?

Cities, including New York, Seattle and San Francisco, instituted laws limiting the commissions that platforms could charge to protect restaurants? profit margins.

The commission caps were well intentioned, Frazelle said, but they didn?t change the fact that platforms and restaurants have different objectives.

Resolving the Conflict

This motivated the researchers to identify an alternative contract ? a variation of the current industry standard ? that improves outcomes while still granting full pricing power to the restaurant for the dine-in channel and to the platform for the delivery channel.

The researchers developed a model and found that different possible pairs of dine-in and delivery prices would generate higher or lower aggregate revenue, or the sum of dine-in and delivery revenues, with certain prices achieving the maximum possible aggregate revenue, Frazelle said. The optimal solution trades off the incremental revenue from delivery orders against the negative impact that those orders have on dine-in revenue through the excess congestion that they generate, finding the right balance of dine-in and delivery.

?If the same company were to control both the dine-in and delivery channels, then it would jointly determine the respective prices to maximize the aggregate revenue,? he said. ?But of course, the prices are usually set by two different companies, and each seeks to maximize its own revenue. The key is to design an appropriately structured contract so that when each party maximizes its individual revenue, the resulting prices also maximize the aggregate revenue.?

The researchers propose that for each delivery order, the platform pays the restaurant a percentage revenue share and a fixed fee. They find that appropriately chosen values of these parameters yield the maximum aggregate revenue, thus providing a simple and implementable way to alleviate common issues and improve the coordination of the food-delivery supply chain.

Additional Implications

Although it would not be as ideal as implementing the proposed contract, Frazelle said if a restaurant has some influence over the menu price on the delivery platform, it could set that price higher than on its dine-in menu to offset the platform?s commission.

The study also has implications for consumers, Frazelle said. When deciding whether to use a food-delivery platform, it?s important to understand the different contributors to the price and how the revenue is split between the restaurant, platform and delivery driver.

?The app doesn?t always reveal this breakdown,? he said. ?It may only show a food total, service fees and delivery fees. Even if the food total shows $25, the restaurant may receive substantially less than that.?

If customers notice menu prices at a given restaurant are higher on the platform than for dining in, they should consider that this might be the restaurant protecting its profit margin. Even with the price increase, after deducting the platform?s commission, the restaurant might receive even less than if the customer dined in.

Frazelle said that delivery platforms are widely seen as a necessity for many restaurants, despite the lower profit margin on a delivery order. A restaurant not on a delivery platform risks losing an order to its competitors that are, and that loss could be of a repeat customer.

?Time will tell the degree to which dining habits are permanently changed, but delivery is indeed expected to retain a significant market share even post-pandemic,? he said. ?This makes it all the more urgent to improve the relationships between restaurants and platforms.?

We would love to say thanks to the author of this post for this amazing content

New recipe for restaurant, app contracts

Find here our social media profiles , as well as the other related pageshttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653470097 ) [7] => Array ( [title] => Air conditioning in the car prohibited? Do you risk a fine? [link] => http://newsweather.org/business/air-conditioning-in-the-car-prohibited-do-you-risk-a-fine/ [dc] => Array ( [creator] => Angela Beverly ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 07:21:36 +0000 [category] => Businessaircarconditioningfineprohibitedrisk [guid] => https://newsweather.org/?p=3596 [description] => A real heat wave up to now totally unpredictable (given the bad weather that still accompanied Italy from North to South at the beginning of May) is affecting a large part of the regions of our country, especially the northern ones. Cities live there first afternoon heatwhile many citizens are still struggling with the changing ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

A real heat wave up to now totally unpredictable (given the bad weather that still accompanied Italy from North to South at the beginning of May) is affecting a large part of the regions of our country, especially the northern ones. Cities live there first afternoon heatwhile many citizens are still struggling with the changing of the wardrobe in view of the summer: moreover, the residues of humidity in the air help to create a sultry climateat times unsustainable for those who live between streets and buildings, far from green areas.

In a context like this, many workers are forced to spend a good part of your day in a carwith the serious possibility of ending up in a pool of sweat if she had been parked in the sun: it will have happened to everyone at least once, it seems to enter an oven turned on at maximum power. This is why it often becomes essential to use a air conditioning system efficient and functioning, so as to avoid immediate dissolution.

Air conditioning on inside the car: the cases in which you are sanctioned

The news returned to the fore in recent days, however, concerns precisely the refrigeration systems inside automobiles and this is because – incredible but true – even keeping the air conditioning on is likely to incur a fine. Apparently, in fact, a European legislation according to which it would be prohibited keep the engine running when the vehicle is parked: turning off the car, the air conditioning obviously also stops.

The reason why this legislation was introduced would be to be found in the fight against climate change and – specifically – in an attempt to progressively lower polluting emissions means of transport, which should therefore always be switched off if there is not one valid reason to keep the engine running. And unfortunately, air conditioning is not one of the plausible reasons for doing so.

How much is the fine for air conditioning in the car?

Now the question that all motorists will be asking themselves is only one: how much are the fines to which you go in the event that be immortalized in foul? Also in this case, the information found in the “regulations and directives” section of the European Union site they are not very reassuring, given that it is specified as each member state can predict different sanctions within its own territory.

The news is not the best as the Italian legislation proves to be among the most rigid on the subject: in fact, if it were stopped with the car parked and the engine running to keep the air conditioning, you can risk a penalty up to 435 euros. In London, for example, the fine is much lower (only 22 euros), while in the center of Madrid – where the rules change from neighborhood to neighborhood – you get to a maximum of 100 eurosnot more.

But the story does not end there, if you think that in various Italian municipalities, whoever refuses to pay immediately cannot leave with the car and is forced to move to a means of public transport (the real goal of the legislation) to get to your destination.

We wish to thank the writer of this short article for this incredible web content

Air conditioning in the car prohibited? Do you risk a fine?


Take a look at our social media profiles along with other pages related to themhttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => A real heat wave up to now totally unpredictable (given the bad weather that still accompanied Italy from North to South at the beginning of May) is affecting a large part of the regions of our country, especially the northern ones. Cities live there first afternoon heatwhile many citizens are still struggling with the changing ... Read more [atom_content] =>

A real heat wave up to now totally unpredictable (given the bad weather that still accompanied Italy from North to South at the beginning of May) is affecting a large part of the regions of our country, especially the northern ones. Cities live there first afternoon heatwhile many citizens are still struggling with the changing of the wardrobe in view of the summer: moreover, the residues of humidity in the air help to create a sultry climateat times unsustainable for those who live between streets and buildings, far from green areas.

In a context like this, many workers are forced to spend a good part of your day in a carwith the serious possibility of ending up in a pool of sweat if she had been parked in the sun: it will have happened to everyone at least once, it seems to enter an oven turned on at maximum power. This is why it often becomes essential to use a air conditioning system efficient and functioning, so as to avoid immediate dissolution.

Air conditioning on inside the car: the cases in which you are sanctioned

The news returned to the fore in recent days, however, concerns precisely the refrigeration systems inside automobiles and this is because – incredible but true – even keeping the air conditioning on is likely to incur a fine. Apparently, in fact, a European legislation according to which it would be prohibited keep the engine running when the vehicle is parked: turning off the car, the air conditioning obviously also stops.

The reason why this legislation was introduced would be to be found in the fight against climate change and – specifically – in an attempt to progressively lower polluting emissions means of transport, which should therefore always be switched off if there is not one valid reason to keep the engine running. And unfortunately, air conditioning is not one of the plausible reasons for doing so.

How much is the fine for air conditioning in the car?

Now the question that all motorists will be asking themselves is only one: how much are the fines to which you go in the event that be immortalized in foul? Also in this case, the information found in the “regulations and directives” section of the European Union site they are not very reassuring, given that it is specified as each member state can predict different sanctions within its own territory.

The news is not the best as the Italian legislation proves to be among the most rigid on the subject: in fact, if it were stopped with the car parked and the engine running to keep the air conditioning, you can risk a penalty up to 435 euros. In London, for example, the fine is much lower (only 22 euros), while in the center of Madrid – where the rules change from neighborhood to neighborhood – you get to a maximum of 100 eurosnot more.

But the story does not end there, if you think that in various Italian municipalities, whoever refuses to pay immediately cannot leave with the car and is forced to move to a means of public transport (the real goal of the legislation) to get to your destination.

We wish to thank the writer of this short article for this incredible web content

Air conditioning in the car prohibited? Do you risk a fine?


Take a look at our social media profiles along with other pages related to themhttp://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653463296 ) [8] => Array ( [title] => Marracash and the video for ?Doubts?: ?Enough gold necklaces, hip hop must change? [link] => http://newsweather.org/entertainment/marracash-and-the-video-for-doubts-enough-gold-necklaces-hip-hop-must-change/ [dc] => Array ( [creator] => Brandon Campbell ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 07:19:48 +0000 [category] => EntertainmentchangedoubtsgoldhiphopMarracashnecklacesvideo [guid] => https://newsweather.org/?p=3594 [description] => from Andrea Laffranchi The rapper launches the new single with images of the artist Tarik Beber. Elodie? “We love each other, but our relationship doesn’t fit in the normal boxes” For once it wasn’t (only) egotrip. When Marracash in 2011 it proclaimed itself “King of rap”, he could see us far away. Eleven years have ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

from Andrea Laffranchi

The rapper launches the new single with images of the artist Tarik Beber. Elodie? “We love each other, but our relationship doesn’t fit in the normal boxes”

For once it wasn’t (only) egotrip. When Marracash in 2011 it proclaimed itself “King of rap”, he could see us far away. Eleven years have passed and anyone who wants to enter the hip hop playing field has to deal with him. The last two albums of him, “Person” And “We, them, the others” have left their mark. Not only in numbers, 5 and 3 times platinum, but above all in the approach to the subject. A personal, mature, capable way of talking about oneself raise the sails and sail beyond the drug, machismo and brand archipelago.

«Hip hop is facing a revolutionary moment. Today it is no longer revolutionary to wear i gold necklaces like Notorius BIG in the 90s: an African American who became someone from the ghetto was something. That narrative is over-exploited. We need to do something new ?, says Marra at the presentation of his video clip new single “Dubbi”. It is an animation video made by the artist Tarik Berber with 2500 drawings, partly exhibited in a Milanese gallery: “For this project I don’t follow the numbers on YouTube, but the artistic value. I contacted Tarik after a friend introduced me to his works ». Nowadays, many people do the personal record …. «For me it was difficult and painful, emotionally trying. To write certain things you have to dig and what you find nIt is not always pleasant“.

The crown is being handed over to him by the public. There’s a tour coming up, 14 dates in the summer festivals ofArena of Veronaand 17 dates (6 times a Assago Forum) in sports halls in autumn. «The basic idea is the same as for records, to elevate a genre also in performance – he comments -. In hip hop it seems to me stagnant: a rapper alone on stage between autotune and cues … I will have a band and visuals to complete the story. And of course the guests. I was also thinking of a tenor for the part of Clown in which I resume the work ». “Persona” failed to have a live dimension due to the pandemic. ?I’ve never been one on the limelightI don’t use social networks a lot and even before ?Persona? I had made a kind of personal lockdown born from one personal crisis deep. We’ve all come apart from this period, but I think it’s part of the journey ». In the magazines he ended up with the relationship with Elodie … «Our relationship still exists. Difficult to explain, however, to people accustomed to predefined boxes. It’s not a relationship as they understand it out there, but we love each other, very much. “

There has also just been the recognition of Emperor Vasco Rossi which hosted it in a new version of “Rain on Sundays”. ?An offer I couldn’t refuse. Beyond the sanctity he enjoys in Italy, I am a fan of him and I consider him songwriting master. I would like to be the Vasco or Lucio Dalla of rap ».


Fedez made peace with J-Ax
. There have also been with Marra tensions and dissing in the past, between interviews and jokes on social media. «I find that the digs are now a sterile confrontation, we’re adults. Fedez and I are different but there is nothing personal, I am not angry with him. “.
Sunday should have been among the protagonists
of the Concert of Radio Italia in Milan but he gave flat rate for “technical problems”. ?At rehearsals I found myself with arrangements that upset the pieces. We had made different arrangements. Without blaming anyone, it’s not easy to do hip hop with an orchestra. “

May 25, 2022 (change May 25, 2022 | 07:35 am)

We would love to give thanks to the author of this write-up for this outstanding material

Marracash and the video for “Doubts”: “Enough gold necklaces, hip hop must change”


We have our social media profiles here as well as additional related pages here.http://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => from Andrea Laffranchi The rapper launches the new single with images of the artist Tarik Beber. Elodie? “We love each other, but our relationship doesn’t fit in the normal boxes” For once it wasn’t (only) egotrip. When Marracash in 2011 it proclaimed itself “King of rap”, he could see us far away. Eleven years have ... Read more [atom_content] =>

from Andrea Laffranchi

The rapper launches the new single with images of the artist Tarik Beber. Elodie? “We love each other, but our relationship doesn’t fit in the normal boxes”

For once it wasn’t (only) egotrip. When Marracash in 2011 it proclaimed itself “King of rap”, he could see us far away. Eleven years have passed and anyone who wants to enter the hip hop playing field has to deal with him. The last two albums of him, “Person” And “We, them, the others” have left their mark. Not only in numbers, 5 and 3 times platinum, but above all in the approach to the subject. A personal, mature, capable way of talking about oneself raise the sails and sail beyond the drug, machismo and brand archipelago.

«Hip hop is facing a revolutionary moment. Today it is no longer revolutionary to wear i gold necklaces like Notorius BIG in the 90s: an African American who became someone from the ghetto was something. That narrative is over-exploited. We need to do something new ?, says Marra at the presentation of his video clip new single “Dubbi”. It is an animation video made by the artist Tarik Berber with 2500 drawings, partly exhibited in a Milanese gallery: “For this project I don’t follow the numbers on YouTube, but the artistic value. I contacted Tarik after a friend introduced me to his works ». Nowadays, many people do the personal record …. «For me it was difficult and painful, emotionally trying. To write certain things you have to dig and what you find nIt is not always pleasant“.

The crown is being handed over to him by the public. There’s a tour coming up, 14 dates in the summer festivals ofArena of Veronaand 17 dates (6 times a Assago Forum) in sports halls in autumn. «The basic idea is the same as for records, to elevate a genre also in performance – he comments -. In hip hop it seems to me stagnant: a rapper alone on stage between autotune and cues … I will have a band and visuals to complete the story. And of course the guests. I was also thinking of a tenor for the part of Clown in which I resume the work ». “Persona” failed to have a live dimension due to the pandemic. ?I’ve never been one on the limelightI don’t use social networks a lot and even before ?Persona? I had made a kind of personal lockdown born from one personal crisis deep. We’ve all come apart from this period, but I think it’s part of the journey ». In the magazines he ended up with the relationship with Elodie … «Our relationship still exists. Difficult to explain, however, to people accustomed to predefined boxes. It’s not a relationship as they understand it out there, but we love each other, very much. “

There has also just been the recognition of Emperor Vasco Rossi which hosted it in a new version of “Rain on Sundays”. ?An offer I couldn’t refuse. Beyond the sanctity he enjoys in Italy, I am a fan of him and I consider him songwriting master. I would like to be the Vasco or Lucio Dalla of rap ».


Fedez made peace with J-Ax
. There have also been with Marra tensions and dissing in the past, between interviews and jokes on social media. «I find that the digs are now a sterile confrontation, we’re adults. Fedez and I are different but there is nothing personal, I am not angry with him. “.
Sunday should have been among the protagonists
of the Concert of Radio Italia in Milan but he gave flat rate for “technical problems”. ?At rehearsals I found myself with arrangements that upset the pieces. We had made different arrangements. Without blaming anyone, it’s not easy to do hip hop with an orchestra. “

May 25, 2022 (change May 25, 2022 | 07:35 am)

We would love to give thanks to the author of this write-up for this outstanding material

Marracash and the video for “Doubts”: “Enough gold necklaces, hip hop must change”


We have our social media profiles here as well as additional related pages here.http://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653463188 ) [9] => Array ( [title] => Inter, Zhang: ?Historic season, congratulations to Milan. Inzaghi? Forward together. We will have to be sustainable, taking into account the costs? [link] => http://newsweather.org/sports/inter-zhang-historic-season-congratulations-to-milan-inzaghi-forward-together-we-will-have-to-be-sustainable-taking-into-account-the-costs/ [dc] => Array ( [creator] => Charles Gibbons ) [pubdate] => Wed, 25 May 2022 07:18:48 +0000 [category] => SportsaccountcongratulationscostshistoricInterInzaghiMilanseasonsustainableZhang [guid] => https://newsweather.org/?p=3592 [description] => Inter president Steven Zhang spoke of present and future projects in an interview with the official channels of the Nerazzurri club: ON THE SEASON – “It was a wonderful year, in which we added two trophies to the showcase and we went forward internationally in the Champions League, qualifying for the round of 16 after ... Read more [content] => Array ( [encoded] =>

Inter president Steven Zhang spoke of present and future projects in an interview with the official channels of the Nerazzurri club:

ON THE SEASON – “It was a wonderful year, in which we added two trophies to the showcase and we went forward internationally in the Champions League, qualifying for the round of 16 after a long time. Unfortunately we didn’t manage to win the Scudetto, but we fought until the end of the season. ‘last day. Congratulations to Milan and all the opponents in the league. We are very happy to have seen our fans celebrate, it was a historic season that we will never forget. “

ON THE MEETING TODAY – “The season has just ended but we don’t stop working, we are already planning the next one. As a club our goal is to remain competitive and fight for the most important trophies, looking forward and aiming for the maximum. Today we started planning for next season. , aiming to do better than last and to the maximum “.

MORE ABOUT SUMMIT – “We started 6 years ago and finally last year we won the Scudetto, this year we added two trophies so it means that we are on the right path. In recent years we have improved our position in the standings and especially in the last three years The sum of the points is impressive. This shows that the players and the staff in Eppan are heading in the right direction. At the same time I want to thank all the employees who work in the offices, it is a team effort. The work of the employees, in addition to the support from the fans, it has led us to achieve the results of the last 6 years. There are ups and downs, but we believe we are on the right path. We will have the same motivation to go on next season as well. “

ON INZAGHI – “A few months ago I told the Coach that working with him gives me peace of mind, it’s a pleasure to work with a person like him in this sector. He is a very intelligent man, an excellent coach as shown by the results. He manages to maintain an environment He was calm both on the pitch and in the office. So we will certainly go on together, I see his great involvement in the Nerazzurri world and the support of all the fans and all of us. “

ON THE MOST BEAUTIFUL MEMORY OF THE LAST SEASON AND THE OUTLOOK FOR THE NEXT – “As for the next one, we will have to be absolutely competitive, even more than before. The goal is always to improve ourselves, sporting results are the main goal of the club and everything else comes as a consequence. Moreover, being one of the most important football club of the world, we must be sustainable at all levels, employees, management and players, taking into account the cost structure and organization, corporate culture, commercial marketing aspects, supporting our partners and sponsors and giving joy to our fans all over the world. The best moment was returning to our stadium, seeing the fans supporting our players. This was the most memorable moment of the season, which we hope to continue to live in the next one. ”



We wish to thank the writer of this article for this incredible material

Inter, Zhang: ‘Historic season, congratulations to Milan. Inzaghi? Forward together. We will have to be sustainable, taking into account the costs’


Check out our social media profiles , as well as other pages that are related to them.http://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

) [summary] => Inter president Steven Zhang spoke of present and future projects in an interview with the official channels of the Nerazzurri club: ON THE SEASON – “It was a wonderful year, in which we added two trophies to the showcase and we went forward internationally in the Champions League, qualifying for the round of 16 after ... Read more [atom_content] =>

Inter president Steven Zhang spoke of present and future projects in an interview with the official channels of the Nerazzurri club:

ON THE SEASON – “It was a wonderful year, in which we added two trophies to the showcase and we went forward internationally in the Champions League, qualifying for the round of 16 after a long time. Unfortunately we didn’t manage to win the Scudetto, but we fought until the end of the season. ‘last day. Congratulations to Milan and all the opponents in the league. We are very happy to have seen our fans celebrate, it was a historic season that we will never forget. “

ON THE MEETING TODAY – “The season has just ended but we don’t stop working, we are already planning the next one. As a club our goal is to remain competitive and fight for the most important trophies, looking forward and aiming for the maximum. Today we started planning for next season. , aiming to do better than last and to the maximum “.

MORE ABOUT SUMMIT – “We started 6 years ago and finally last year we won the Scudetto, this year we added two trophies so it means that we are on the right path. In recent years we have improved our position in the standings and especially in the last three years The sum of the points is impressive. This shows that the players and the staff in Eppan are heading in the right direction. At the same time I want to thank all the employees who work in the offices, it is a team effort. The work of the employees, in addition to the support from the fans, it has led us to achieve the results of the last 6 years. There are ups and downs, but we believe we are on the right path. We will have the same motivation to go on next season as well. “

ON INZAGHI – “A few months ago I told the Coach that working with him gives me peace of mind, it’s a pleasure to work with a person like him in this sector. He is a very intelligent man, an excellent coach as shown by the results. He manages to maintain an environment He was calm both on the pitch and in the office. So we will certainly go on together, I see his great involvement in the Nerazzurri world and the support of all the fans and all of us. “

ON THE MOST BEAUTIFUL MEMORY OF THE LAST SEASON AND THE OUTLOOK FOR THE NEXT – “As for the next one, we will have to be absolutely competitive, even more than before. The goal is always to improve ourselves, sporting results are the main goal of the club and everything else comes as a consequence. Moreover, being one of the most important football club of the world, we must be sustainable at all levels, employees, management and players, taking into account the cost structure and organization, corporate culture, commercial marketing aspects, supporting our partners and sponsors and giving joy to our fans all over the world. The best moment was returning to our stadium, seeing the fans supporting our players. This was the most memorable moment of the season, which we hope to continue to live in the next one. ”



We wish to thank the writer of this article for this incredible material

Inter, Zhang: ‘Historic season, congratulations to Milan. Inzaghi? Forward together. We will have to be sustainable, taking into account the costs’


Check out our social media profiles , as well as other pages that are related to them.http://newsweather-org.ntcloudhosting.com/related-pages/

[date_timestamp] => 1653463128 ) ) [channel] => Array ( [title] => newsweather-org [link] => http://newsweather.org [description] => Trending Italian News [lastbuilddate] => Wed, 25 May 2022 09:37:14 +0000 [language] => en-US [sy] => Array ( [updateperiod] => hourly [updatefrequency] => 1 ) [generator] => https://wordpress.org/?v=6.0 [tagline] => Trending Italian News ) [textinput] => Array ( ) [image] => Array ( [url] => http://newsweather.org/wp-content/uploads/2022/04/cropped-image-32x32.png [title] => newsweather-org [link] => http://newsweather.org [width] => 32 [height] => 32 ) [feed_type] => RSS [feed_version] => 2.0 [encoding] => ISO-8859-1 [_source_encoding] => [ERROR] => [WARNING] => [_CONTENT_CONSTRUCTS] => Array ( [0] => content [1] => summary [2] => info [3] => title [4] => tagline [5] => copyright ) [_KNOWN_ENCODINGS] => Array ( [0] => UTF-8 [1] => US-ASCII [2] => ISO-8859-1 ) [stack] => Array ( ) [inchannel] => [initem] => [incontent] => [intextinput] => [inimage] => [current_namespace] => [last_modified] => Wed, 25 May 2022 10:29:57 GMT [etag] => o4+vPu/EywwdEAMxM7YL5PEvT04 )